HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Papers

Seleziona per argomento:

AmbienteEnergia & MercatoRinnovabiliFossiliNucleareEfficienza & RisparmioMobilità sostenibileRiciclo e RifiutiSostenibilitàGli stakeholder dell'energia
Seleziona per tag:

"La Mobilità Sostenibile in Italia: Indagine sulle principali 50 Città"

Autori: Lorenzo Bertuccio, Direttore Scientifico - Roberto Maldacea, Presidente Euromobility

IN SINTESI: L’indagine prende in considerazione 50 Comuni: tutti i capoluoghi di regione e le province autonome; Comuni con più di 100.000 abitanti, Edizione 2015.

Edizioni precedenti: ==> 2012

==> 2013

Leggi il documento


"Biocarburanti: prevenzione del rilascio, comportamento ambientale, bonifica e monitoraggio"

Autore: ISPRA

IN SINTESI: L’introduzione e l’uso di qualsiasi nuovo carburante possono presentare degli impatti sull’ambiente e i biocarburanti non fanno eccezione. A causa delle diverse proprietà dei biocarburanti, questi combustibili mostrano differenze note o ragionevolmente attese nel comportamento ambientale rispetto ai combustibili tradizionali. Le differenze nelle proprietà del biocarburante e quindi nel comportamento ambientale, possono essere valutate utilizzando un approccio che partendo da nuove strategie per la sua caratterizzazione, passa per la valutazione del rischio sanitario ed ambientale delle varie componenti (compresi gli additivi) presenti nelle miscele e i suoi prodotti di degradazione a breve e lungo termine ed arriva all'applicazione di misure per la riduzione del rischio.

Leggi il documento


"Le prospettive del biometano nelle filiere agrozootecniche"

Autore: Sergio Piccinini - CRPA

IN SINTESI: Nei 27 Paesi dell'Unione europea, secondo l'Agenzia europea dell'ambiente (EEA), le emissioni di gas ad effetto serraeffetto serra
Fenomeno fisico per cui alcuni gas contenuti nell'atmosfera (anidride carbonica, vapore acqueo, metano, ecc..) intrappolano il calore proveniente dal sole facendo in modo che la temperatura media sulla Terra permetta la vita delle varie specie. Il meccanismo è simile a quello che avviene in una serra, da cui il nome. Tuttavia l'aumento e, dunque, la situazione di squilibrio della concentrazione di tali gas è causa di un eccessivo riscaldamento della superficie del pianeta con conseguenze anche pesanti sugli ecosistemi, su scala globale.
sono diminuite rispetto al 1990 grazie al miglioramento dell'efficienza energetica, alla diffusione delle fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
e al recente periodo di crisi economica. Fa eccezione il settore dei trasporti, in particolare su strada, che ha visto fatto registrare, al contrario, un incremento delle emissioni. Una soluzione al problema potrebbe essere l'introduzione dei biocarburanti al posto dei combustibili fossili e in questo ambito il biometano, biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
raffinato dall'anidride carbonica anidride carbonica
(CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

)

Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosferaatmosfera
Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).
e altre impurità, potrebbe costituire una risorsa preziosa.

Leggi il documento


"Biometano. Le tecnologie per la purificazione del biogas: costi e possibilità"

Autore: S. Piccinini - CRPA

IN SINTESI: Per comprendere la tecnica di purificazione del biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
 per l'up-grading a biometano bisogna comprendere che il biogas necessita di una certa pulizia cioè la rimozione di acqua, H2S e tracce di contaminanti indesiderati (polveri, silossani, ammoniaca…), poi gli impianti di UpgradingUpgrading
Insieme di processi chimico-fisici che hanno l'obiettivo di migliorare la qualità delle materie prime (per esempio carbone, petrolio, ecc...).
rimuovono la CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

per raggiungere gli standard qualitativi richiesti dalla rete del gas e gli usi come biocombustibile; il Biometano quindi non è altro che biogas raffinato pronto per essere immesso nella rete di distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
 o per l’uso come biocombustibile.

Leggi il documento


"Settimo rapporto di Euromobility sulla mobilità sostenibile nelle principali 50 città italiane"

Autore: Lorenzo Bertuccio, Euromobility

IN SINTESI: Presentazione della settima edizione che tiene conto delle innovazioni introdotte (car sharing, bike sharing, mobility manager), della presenza di auto di nuova generazione o alimentate a combustibili a più basso impatto (gplgpl
Miscela di idrocarburi gassosi, principalmente butano e propano derivanti dalla raffinazione di petrolio e gas naturale. Il GPL si presenta in forma gassosa a temperatura e pressione ambiente, mentre si presenta in forma liquida a temperatura ambiente se sottoposto a lievi pressioni. Questo è il motivo per cui il trasporto e lo stoccaggio del GPL sono agevoli, sia in forma gassosa attraverso reti urbane, sia in bombole o su carri cisterna. È caratterizzato da una grande versatilità d'uso, ma è normalmente più costoso del metano. È utilizzato per scopi di riscaldamento laddove non esiste una rete di metano capillare ed anche per scopi di autotrazione.
, metanometano
Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
), dell'offerta e dell’uso del trasporto pubblico, delle corsie ciclabili, delle zone a traffico limitato e di quelle pedonali. Ma anche dei dati sui parcheggi di scambioscambio
Scambio tra energia elettrica immessa ed energia elettrica prelevata, nel caso in cui l'immissione e il prelievo avvengono in momenti differenti.
e a pagamento
, di quelli  sulla sicurezza, sulle flotte di veicoli comunali e sulla distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
delle merci in città, nonché delle iniziative di promozione e comunicazione a favore della mobilità sostenibile. Le 50 città monitorate sono tutti i capoluoghi di Regione, i due capoluoghi delle Province autonome e le città con una popolazione superiore ai 100.000 abitanti. 

Consulta anche ---> "I dati record città per città"

Leggi il documento


"Ricerca di Sistema Elettrico - Sviluppo di sistemi per la produzione di energia elettrica da biomasse e l'upgrading dei biocombustibili"

Autore: V. Pignatelli - ENEA

IN SINTESI: L’obiettivo principale del progetto è contribuire alla messa a punto di sistemi per la valorizzazione energetica delle biomasse, sia incrementando la produzione di biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
 ottenibile, sia migliorando l’efficienza di trasformazione di uno spettro più ampio di matrici organiche (uso di biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
algale, scarti e residui lignocellulosici, specie vegetali coltivabili in terreni marginali), da utilizzare per la co-generazione di elettricità e calore in sistemi decentralizzati di piccola-media taglia o, previo un opportuno trattamento di clean-up e upgradingupgrading
Insieme di processi chimico-fisici che hanno l'obiettivo di migliorare la qualità delle materie prime (per esempio carbone, petrolio, ecc...).
, per l’immissione come biometano nella rete nazionale di distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.

Leggi il documento


"Energie Rinnovabili: energy explorer; giornalisti umbri in visita a impianti a biomassa di avigliano umbro e a biogas di collazzone"

Autore: F. Asdrubali - Università di Pergugia, Regione Umbria, Energu Explorer

IN SINTESI: Articolo - In Umbria sono in funzione 16 impianti a biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
(ulteriori 6 sono in fase di realizzazione), 10 a biloquidi ed 8 a biomasse solide, a cui si aggiungono per ciascuna delle ultime due tipologie, rispettivamente 14 e 2 impianti in corso di realizzazione. Il fabbisogno energetico regionale è stimato in circa 2 milioni 700 mila tep (equivalente tonnellate petroliopetrolio
Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
), ed entro il 2020 bisognerà raggiungere l'obiettivo nazionale, imposto dall'Europa, del 17% di produzione di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
che, per l'Umbria, a seguito del burden sharing, si traduce in un 13,7% a livello regionale (355 ktep). Nel 2005 la produzione energetica da rinnovabili si attestava in Umbria attorno al 6%, la stima attuale è del 9 per cento, grazie soprattutto all'idroelettrico, cui seguono in ordine decrescente il fotovoltaico, in costante aumento, le biomasse e l'eolico.

Leggi il documento


"Guida sul risparmio di carburanti e sulle emissioni di anidride carbonica delle autovetture 2013"

Autore: Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell'Ambientee della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

IN SINTESI: La guida, la cui pubblicazione è prevista dalla direttiva 1999/94/CEE, recepita in Italia con il decreto del Presidente della Repubblica 17 febbraio 2003, n. 84, fornisce ai consumatori informazioni utili per un acquisto consapevole di autovetture nuove, con lo scopo di contribuire alla riduzione delle emissioni di gas serra e al risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
.

Leggi il documento


"Piano Nazionale Infrastrutture di Ricarica Elettrica - Report dei Risultati della Consultazione"

Autore: MIT-Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

IN SINTESI: La Consultazione sul Pnire (Piano Nazionale Infrastrutture di Ricarica Elettrica),avviata dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti il 10 aprile e chiusa lo scorso 10 maggio, ha permesso di acquisire una serie rilevante di pareri, suggerimenti, valutazione tecnico/economiche da parte dei soggetti coinvolti a vario titolo nella tematica della Mobilità Elettrica sul territorio nazionale

 

Leggi il documento


"Il Contributo delle Biomasse: Produzione Elettrica e Termica con Biomasse, Biogas, Biometano, Biocarburati - Verso una Strategia Energetica Sostenibile. Scenari 2030"

Autore: M. Bertion - Itabia, Coordinamento FREE

IN SINTESI: Data la complessità delle tipologie delle biomasse impiegate e della finalità energetica, non esistono sistematiche rilevazioni per tutto il settore tali da poter tracciare agevolmente uno scenario di sviluppo, ma parziali informazioni. Le elaborazioni di questa presentazione risentono quindi di questa condizione.

Leggi il documento


"GeNova Laboratory for the Smart Cities: a scientific apprioach to city needs"

Autore: Paola Girdinio, Membro del Consiglio di Amministrazione, Università degli Studi di Genova - Facoltà di Ingegneria

IN SINTESI: Presentazione Progetto GeNova - International WorkShop del 29/04/2013 - Associazione Genova Smart CitySmart City
Espressione dall'inglese che significa "Città Intelligente" ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all'impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell'ambiente e dell'efficienza energetica.
(Inglese)

Leggi il documento


"Monitoraggio al 2013 e Prospettive di Evoluzione dell'Energia Pulita"

Autore: IEA-Internationa Energy Agency (Agenzia Internazionale dell'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
)

IN SINTESI: Questo rapporto esamina i progressi nello sviluppo e nell'applicazione delle tecnologie fondamentali dell'Energia Pulita. Ogni tecnologia del settore è monitorato e confrontato con gli obiettivi intermedi al 2020 e stabilisce le vie verso un Sistema Energetico Sostenibile nel 2050. (Inglese)

Leggi il documento


"L'Italia oltre la Crisi, Edizione 2013 - Rapporto Legambiente"

Autore: Legamiente - Istituto Ambiente Italia

IN SINTESI: Rapporto che presenta un’analisi degli ultimi dieci anni di “non governo” del territorio e delle politiche sociali attraverso una serie di Indicatori sociali e Ambientali e propone idee e proposte concrete per avviare una Economia Low Carbon attenta alle persone e ai territori, perché uscire dalla crisi è possibile e alcuni segnali positivi di cambiamento stanno già emergendo.

Leggi il documento


"Guidare la Carica Verso il Futuro: Ad Una Vettura Elettrica per Volta"

Autore: UE - Commissariato EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
ed Ambiente

IN SINTESI: Il progetto FUEREX, finanziato dall'UE, propone, veicoli ad alta Efficienza EnergeticaEfficienza Energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
, compatti, Ecosostenibili ed a basso costo. Veicoli Ibridi Elettrici in grado di utilizzare Biocarburanti da Fonti RinnovabiliFonti Rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, nonché Combustibili Fossili convenzionali. Tutto il mondo è propenso ad una maggiore Efficienza Energetica ed alla Sostenibilità Ambientale ecco il ruolo dei Veicoli a Basse Emissioni. I fattori che si aggiungono a questa propensione sono le preoccupazioni a livello globale a proposito del SurriscaldamentoSurriscaldamento
Raggiungimento di temperature critiche.
del Pianeta
, ai Cambiamenti Climatici, della qualità dell'aria nonchè la ridotta disponibilità e della dipendenza dai Combustibili Fossili. Al fine di agevolare la transizione dai motori a combustibili convenzionali ai Veicoli Elettrici, l'utilizzo delle Auto Ibride avranno, nel breve termine, un ruolo importante. Questa ricerca, condottacondotta
Rete di tubazioni adibite al trasporto di combustibili (gas e petrolio) dai luoghi di produzione ai luoghi di stoccaggio, di imbarco, di trattamento e di consumo.
dall'UE,  potrebbe offrire ai consumatori la possibilità di guidare una Vettura a Zero EmissioniZero Emissioni
Obiettivo che si sono posti numerosi governi per la riduzione delle emissioni derivanti dai processi produttivi. Questo è possibile attraverso azioni di risparmio energetico e di miglioramento delle efficienza dei processi. Un esempio potrebbe essere l'instaurazione di un ciclo virtuoso per cui i rifiuti e le scorie di un'industria divengono materia prima per un'altra, valorizzando così tutte le risorse coinvolte. 
(o quasi)
, senza compromettere la gamma di quelle elettriche alimentate a Batteria. Il documento allegato, terza edizione, riporta i links di alcune presentazioni di esperti in materia. (Inglese)

>>> LEGGI ANCHE IL COMUNICATO UE

Leggi il documento


"La riduzione delle emissioni di CO2 del settore trasporti"

Autore: Raimondo Orsini - Fondazione per lo Sviluppo SostenibileSviluppo Sostenibile
Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull'ambiente e lo sviluppo dell'ONU.

IN SINTESI: La presentazione illustra le proposte del gruppo di lavoro degli Stati Generali che puntano sulla mobilità urbana sostenibile, la diffusione di veicoli a basse emissioni, lo sviluppo di infrastrutture digitali al servizio dei trasporti, l'aumento del trasporto inter-modale per merci e passeggeri, il raggungimento del target europeo per l'uso dei biocarburanti di terza generazione, la realizzazione di modelli di trasporto marittmo a bassi consumi energetici.

 

Leggi il documento


"La Riduzione delle Emissioni di CO2 del Settore Trasporti"

Autore: Raimondo Orsini - Fondazione per lo Sviluppo SostenibileSviluppo Sostenibile
Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull'ambiente e lo sviluppo dell'ONU.

IN SINTESI: Presentazione dello studio "Verso un Piano di Riduzione delle Emissioni di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

nei Trasporti
". Tre sono le parole chiave che emergono con frequenza: "Avoid, Shift, Improve" una vera e propria strategia che se implementata in tutto il suo potenziale permetterà di ridurre del 50% le emissioni di CO2 in Italia entro il 2030; più probabilmente però ci si dovrà accontentare del 26% di CO2 in meno, un dato che comunque supera lo standard UE.

Leggi il documento


"Verso un Piano per la Riduzione di CO2 nei Trasporti in Italia"

Autore: Oliver Crini - Fondazione Telios

IN SISNTESI: Resoconto della presentazione dello studio “Verso un Piano di Riduzione delle Emissioni di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

nei Trasporti
” realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo SostenibileSviluppo Sostenibile
Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull'ambiente e lo sviluppo dell'ONU.
in partenariato con il Ministero dell’Ambiente. Fondazione Telios era presente ad ascoltare gli interventi dei relatori, l’attuale ministro dell’ambiente Corrado Clini e l’ex ministro Edo Ronchi, nonché gli autori dello studio, il cui contenuto può essere riassunto in uno slogan: “l’Italia può ridurre la Co2 nei trasporti del 26% grazie alla Green Economy"

 

Leggi il documento


"Attuazione dei nuovi Decreti 28-12-12 sull'Efficienza Energetica e sulle Rinnovabili Termiche"

Autore: Costantino Lato, GSE-Gestore Servizi Energetici

IN SINTESI: Presentazione, una panoramica sui Certificati Bianchi, il Conto Termico e relativo monitoraggio statistico

Leggi il documento


"Decreto di Attuazione Normativa sugli Incentivi Veicoli a Basse Emissioni Complessive"

Autore: MISE-Ministero dello Sviluppo Economico

IN SINTESI:La Legge Sviluppo (n. 134/2012) prevede una misura per promuovere la Mobilità Sostenibile anche mediante Contributi Statali per l'acquisto di Veicoli a Basse Emissioni Complessive (BEC). Le agevolazioni per l’acquisto di veicoli sono operative nel triennio 2013-2015 con uno stanziamento  globale di 120 milioni di euro. In questa sezione è disponibile la normativa di riferimento sulla misura.  Il Decreto di attuazione relativo alla norma sugli incentivi per l'acquisto di veicoli a basse emissioni complessive. Di seguito si riporta inolttre la Legge  "crescita" che, agli artt. 17-bis, 17-decies, 17-undecies e 17-duodecies definisce i veicoli "a basse emissioni complessive", gli incentivi per l'acquisto di tali veicoli, il fondo per l'erogazione degli incentivi e la relativa copertura finanziaria. Art. da 17bis a 17duodecies Legge 134/2012 "Crescita"   (pdf scaricabile). Di seguito si riporta altresì La legge di stabilità 2013 che, all’art. 1 commi 422 e 559 proroga l’avvio delle immatricolazioni e riduce la dotazione del fondo per l’erogazione degli Incentivi per gli anni 2013 e 2014. Gazzetta Ufficiale

Leggi il documento


"Biometano: Una opportunità di sviluppo della green economy in Italia"

Autore: A. Borriello - ENEA

IN SINTESI: L'Italia cambia rotta sulla promozione dei combustibili alternativi: meno spazio ai biocarburanti di prima generazione a favore di quelli di seconda e, soprattutto, sostegno al biometano (gas prodotto dalla digestione anaerobica di sostanze organiche). Questo gas potrebbe avere un grande potenziale nel nostro Paese data la grande presenza di allevamenti, imprese di trasformazione alimentari e discariche. Il biometano, inoltre, presenta il vantaggio di essere commercializzabile attraverso la rete di distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
del gas naturalegas naturale
Idrocarburo che ha un'origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un'alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S).
, a differenza dei biocarburanti di importazione. l'Italia, insomma, ha ora davanti a sé una strada chiara da percorrere per favorire la diffusione delle rinnovabili nei trasporti. Il documento apporta dei chiarimenti di un esperto del Governo.

Leggi il documento


 

Pagina 1 di 7: 1 2 3 4 5 6 7 [Succ]

Energia: Cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale e della rivoluzione della mobilità22/11/2017
Energia: Cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale e della rivoluzione della mobilità

Milano, novembre 2017 – La nuova SEN fissa, in linea con quelli che sono gli obiettivi al 2030 una serie di target da raggiungere, ambiziosi ma...

Leggi tutto

Energia: Il mercato delle microgrid in continua evoluzione, grazie anche a tecnologie italiane22/11/2017
Energia: Il mercato delle microgrid in continua evoluzione, grazie anche a tecnologie italiane

Marco Pigni (Membro gruppo Sistemi di Accumulo, microgrid e GD - ANIE Energia) nel corso dell'intervista ci ha offerto la propria visione sulle...

Leggi tuttoArchivio

Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente09/10/2017
Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente

Il digital ha radicalmente rivoluzionato il modo di operare all’interno delle aziende; quali sono state  le principali ripercussioni interne alla...

Leggi tuttoArchivio

Energia: L'impianto di depurazione che produce energia e calore da celle a combustibile

Un innovativo sistema a celle a combustibile permette all’impianto di depurazione di Collegno della SMAT, la Società Metropolitana Acque di...

Guarda

Tilos, Grecia. L'isola energeticamente Green

EURONEWS - Futuris

Un'isola completamente autosufficiente dal punto di vista energetico grazie alle fonti rinnovabili. Il suo parco eolico e i...

GuardaVideo per argomento

Quanto ne sai su
Dati Demografici Istat - Popolazione?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

"Rifiuti. Una questione non risolta""Rifiuti. Una questione non risolta"

"Un libro che affronta tutti gli aspetti del vivere civile legati al ciclo dei rifiuti. Dal pericolo di emergenza al percorso possibile per...

Leggi tuttoLetture per argomento

02/04/2018 - Milano - mcTER - Contabilizzazione calore

Il primo evento sulla contabilizzazione del calore

I condomini e gli edifici polifunzionali serviti da un impianto termico centralizzato o da una rete di teleriscaldamento devono essere dotati di contabilizzazione e termoregolazione del calore per poter misurare l'effettivo consumo di calore e/o...

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti