HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Papers

Seleziona per argomento:

AmbienteEnergia & MercatoRinnovabiliFossiliNucleareEfficienza & RisparmioMobilità sostenibileRiciclo e RifiutiSostenibilitàGli stakeholder dell'energia
Seleziona per tag:

"Le potenzialità del territorio regionale nel settore forestale: opportunità economica e ambientale"

Autore: D. Penco - Regione Liguria, Servizio Politiche della Montagna e della Fauna Selvatica

IN SINTESI: La presentazione illustra la buona disponibilità di risorsa utilizzabile e possibilità di differenziare = economia e sviluppo rurale; la necessità di gestire e utilizzare la risorsa per garantire efficienza = ambiente e sicurezza territoriale; le modalità di azione diminuendo i costi (diretti e indiretti) e aumentando il valore aggiunto = necessità di un approccio interdisciplinare e senza pregiudizi.

Leggi il documento


"Fotovoltaico nel Medio termine, Previsioni e Scenario a Lungo Termine seconl l'IEA"

Autore: Roberto Vigotti - Vice direttore Gruppo di Lavoro sulle Rinnovabili presso l'IEA-Agenzia Internazionale dell'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)

IN SINTESI: Panoramica sulle Rinnovabili a seguito del recente WEO (World Energy Outlook 2012). Tendenze di mercato e proiezioni al 2017 del Fotovoltaico.

Leggi il documento


"Il Punto sul Fotovoltaico in Italia"

Autore: Gerardo Montanino - Direttore Operativo - GSE

IN SINTESI: Presentazione che illustra la situazione del fotovoltaico in Italia al 2011, il punto circa le incentivazioni a Novembre 2012 in seguito al Quinto Conto EnergiaConto Energia
Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell'attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all'energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell'impianto e rimangono costanti per l'intero periodo.
e le proiezioni a fine 2012.

Leggi il documento


"Gli Accumuli al Servizio del Sistema Elettrico: Criticità e Valutazione costi/benefici"

Autore: Massimo Gallanti, Direttore Sviluppo dei Sistemi Elettrici - RSE

IN SINTESI: Presentazione, durante il convegno "Accumulo elettrico e rinnovabili: i sistemi e le tecnologie verso la smart gridsmart grid
Trattasi di una rete di informazione che affianca la rete di distribuzione elettrica e gestisce la rete elettrica in maniera "intelligente" sotto vari aspetti o funzionalità ovvero in maniera efficiente per la distribuzione di energia elettrica evitando sprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione elettrica. Ciò avviene attraverso un sistema fortemente ottimizzato per il trasporto e diffusione della stessa, dove gli eventuali surplus di energia di alcune zone vengono redistribuiti, in modo dinamico ed in tempo reale, in altre aree oppure regolando costantemente il dispacciamento tra centrali di autoproduzione elettrica da fonti rinnovabili della rete di distribuzione (generazione distribuita) con le centrali elettriche della rete di trasmissione (produzione centralizzata).
" a cura di ANIE-EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
in collaborazione con GIFI, che illustra che i sistemi di accumulo elettrochimici, per livello di maturità tecnologica e per gli elevati costi, attualmente difficilmente possono costituire un’alternativa praticabile nella generalità dei casi per la fornitura di servizi a supporto del sistema elettrico, secondo l'autore, occorre quindi concentrare gli sforzi sia nelle attività di R&S, per migliorare le tecnologie e ridurne i costi, sia nella sperimentazione su piccola scala, per verificarne sul campo le prestazioni.

Leggi il documento


"Pellet da Biomasse Agro-Forestali (Agripellet)

Autore: ENAMA-EnergiaAmbiente - Università Politecnica delle Marche

IN SINTESI: Atti del Seminario - L’Agripellet, la sua produzione, il suo utilizzo, i quantitativi potenzialmente disponibili in Italia e la normativa vigente di riferimento sono i temi trattati nel seminario. Il seminario ci presenterà, inoltre, i risultati di un progetto europeo dedicati al mercato del pellet da biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
alternativa “mixBioPells”, di Biomasse dell’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con un suo spin-off, SIBE S.r.l., sulle caratteristiche chimico-fisiche delle varie tipologie di pellet in commercio ed alternative.

Leggi il documento


"Bovini da latte e Biogas"

Autore: C. Fabbri, S. Piccinini - CRPA SpA

IN SINTESI: Linee guida per la costruzione e gestione di impianti. Il notevole sviluppo del settore, unito alla sempre maggiore professionalità delle ditte costruttrici (per lo più ancora di origine d'oltralpe) e dei gestori degli impianti stessi, oltre che all'introduzione di impianti alimentati prevalentemente in co-digestione, sta modificando profondamente il settore del biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
, traghettandolo sempre più da una applicazione tipicamente di recupero a una industriale di produzione vera e propria, programmabile e sicura.

Leggi il documento


"Biomassa, come si calcola il suo valore economico"

Autore: VV.AA. - L'Informatore Agrario

IN SINTESI: BiogasBiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
- Risultati ottenuti dalla Sezione Ambiente ed EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
del CRPA Lab. Conoscere il potenziale metanigeno di una biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
è fondamentale per conoscerne la resa in metanometano
Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
, stimare il valore economico dei prodotti per cui non esiste un mercato di riferimento e determinare la quantità di azotoazoto
Elemento chimico costituente il 78% dell'aria in volume. L'uso commerciale più diffuso dell'azoto è nella produzione di ammoniaca, sostanza costituente dei fertilizzanti. L'azoto liquido è impiegato anche come refrigerante per il trasporto di alimenti.
contenuta nel digestato.

Leggi il documento


"Linee Guida per la valutazione e il monitoraggio dell'impatto acustico degli impianti eolici"

Autore: ISPRA, SNPA

IN SINTESI: Le Linee Guida descrivono la procedura di misura da adottare per il monitoraggio acustico degli impianti eolici, fornendo indicazioni sulle attività di misura e sulla metodologia di elaborazione dei dati, finalizzata al confronto dei livelli acustici con i valori limite previsti dalla normativa nazionale sull’inquinamento acustico.

Leggi il documento


"Le Azioni di Risparmio Energetico per gli Enti Locali. Torre Energetica Ambientale Multifunzionale"

Autore: F. Cotana, CRB - Università di Perugia

IN SINTESI: Le reti energetiche oggi sono nodi di utilizzazione energetica. Le Smart TEAM (Torri Energetico Ambientale Multifunzionale utili per la generazione distribuita. La torre energetica ambientale multifunzionale adattata alle aree produttive è il risultato dell'integrazione di differenti tecnologie di produzione di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
rinnovabile, concentrate in una struttura unica, per un maggior efficientamento e risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
.

Leggi il documento


"REA - Rapporto Energia Ambiente 2009-2010"

Autore: ENEA

IN SINTESI: Il documento evidenzia, in particolare, la forte interdipendenza tra fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, efficienza energeticaefficienza energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
e reti “intelligenti” di trasmissionetrasmissione
Attività di trasporto dell'elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell'energia elettrica ad alta tensione è Terna.
e distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
dell’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
per consentire la transizione dell’attuale sistema energetico verso uno a basse emissioni di CO2 e favorire uno sviluppo economico più sostenibile, anche in risposta alla attuale crisi. Entrambi gli scenari di policy elaborati nel Rapporto mostrano come solo un processo di introduzione accelerata di tecnologie verdi possa consentire di arrivare a una sostanziale decarbonizzazione del sistema energetico nazionale e come ciò possa avvenire in maniera coerente sia con gli obiettivi di medio termine fissati a livello europeo che con la riduzione delle emissioni serra prevista dalla Roadmap 2050 della Commissione Europea. Il Rapporto contiene anche analisi relativamente alla situazione energetica a livello mondiale, al dibattito internazionale sui cambiamenti climatici, al mercato delle emissioni e alla fiscalità energetica. A queste si aggiunge un’analisi della situazione italiana nel contesto della green economy e dello sviluppo sostenibilesviluppo sostenibile
Lo sviluppo sostenibile è quel tipo di sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere il futuro delle generazioni a venire. I tre obiettivi dello sviluppo sostenibile sono: prosperità economica, benessere sociale e limitato impatto ambientale. La prima definizione, risalente al 1987, è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland, poi ripresa successivamente dalla Commissione mondiale sull'ambiente e lo sviluppo dell'ONU.
, con particolare riferimento agli investimenti in innovazione tecnologica e alle dinamiche del commercio internazionale nei settori delle rinnovabili. Chiude il Rapporto un focus sulle principali tecnologie low-carbon di generazione, accumulo e trasporto dell’energia.

Leggi il documento


"Intervento Simone Togni, ANEV, presso la XX Commissione Permanente Senato della Repubblica"

Autore: S. Togni, ANEV - Senato della Repubblica XVI Legislatura

IN SINTESI: Intervento, a pagine N.ri  7, 14, 15, del Presidente dell'ANEV, Simone Togni, prersso la XX Commissione (Industria, commercio, turismo) - INDAGINE CONOSCITIVA SULLA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE - 330ª seduta: martedı` 9 ottobre 2012

Leggi il documento


"Vademecum per il Mondo del Minieolico"

Autore: L. Battisti, Università di Trento

IN SINTESI: 8 Regole auree da seguire per l'acquisto di miniturbine eoliche. Questo vademecum è stato creto a seguito di molteplici richieste di informazioni da parte di società o privati intenzionati ad acquistare mini turbine eoliche.

Leggi il documento


"Mini impianti a biomasa e impianti solari nel Conto Energia per le energie rinnovabili termiche"

Autore: V. Pignatelli - ENEA, Itabia, KlimaEnergy2012

IN SINTESI: Il futuro degli incentivi nel mercato delle energie rinnovabilienergie rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
. Le iniziative in programma per lo sviluppo delle rinnovabili termiche di piccola taglia. Per le rinnovabili termiche di piccola taglia (con applicazioni prevalentemente nel settore civile) il Governo prevede l’emanazione di un Decreto Ministeriale che incentivi direttamente l’installazione di impianti dedicati, secondo una modalità di "Conto Termico" simile al Conto EnergiaConto Energia
Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell'attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all'energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell'impianto e rimangono costanti per l'intero periodo.
per il fotovoltaico
, che: Garantisce l’accesso al regime incentivante alle tecnologie più virtuose, con criteri di prestazioni minime stabiliti per ciascuna tipologia di intervento; Assegna incentivi a copertura di una quota dei costi di investimento iniziale, variabili in base alla taglia e alla zona climatica, corrisposti in 2 anni (per piccoli interventi domestici) o 5 anni (per gli altri) e con premialità addizionali per le tecnologie più efficienti; Nel 2020, il Conto Termico da solo consentirà di raggiungere gli obiettivi del PAN per le rinnovabili termiche, pari al 17% dei consumi finali lordi, ovvero circa 10 Mtep, con un onere complessivo per il sistema pari a circa 900 milioni di euro/anno a regime con copertura sulle tariffe del gas (incremento massimo stimato pari al 2,2% circa sul costo di un m3 di gas).

Leggi il documento


"Eolico Offshore ed altre Energie Rinnovabili Marine nel Mediterraneo e Mari Europei"

Autore: A. Lazzari, P. Molina, ENEA

IN SINTESI: La pianificazione dello spazio marittimo è un tentativo prezioso per organizzare, armonizzare, regolare e standardizzare una zona di sviluppo economico in rapida crescita che interessa una risorsa fondamentale del nostro mondo: il mare. Per la maggior parte di noi la pianificazione dello spazio marittimo può essere visto come un concetto astratto e lontano da la nostra vita virtuale ma potrebbe essere una realtà non molto lontana. Le risorse marine sono limitate e un uso armonizzato e sostenibile di loro è essenziale. Ciò potrebbe essere raggiunto solo coordinando le politiche, accordi e regolamenti che attraversano i confini geografici ed i confini politici che coinvolgono tutti i soggetti interessati al dominio marittimo in un mercato sempre più interconnesso dell'economia globale. (Inglese)

Leggi il documento


"Un progetto integrato e sostenibile: Le Torri Energetiche multifunzionali erogheranno anche servizi ambientali e informativi"

Autore: F. Cotana - CRB, Università di Perugia, ImetNews

IN SINTESI: Articolo - L'esigenza dell sviluppo di energie rinnovabilienergie rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, in un contesto in continua evoluzione, impone l'ideazione di un sistema di produzione energetica flessibile, dotato di tecnologie all'avanguardia. Il Progetto delle Torri Energetiche Ambientali, TEAM, nasce dalla realizzazione di un sistema integrato di reti intelligenti, in connessione reciproca, che consente di erogare servizi energetici, ambientali ed informativi alle utenze produttive: telegestione, tele e radio comunicazione, monitoraggio ambientale, acustico e delle vibrazioni, telecontrollotelecontrollo
Con questo termine si indicano i sistemi e le tecnologie che consentono una gestione remota (cioè a distanza) di diverse funzioni. Attraverso il telecontrollo è possibile leggere  dati/parametri  ed è possibile modificarli.
ad infrarosso per rivelazione incendi ed aniintrusione, videosorveglianza e illuminazione a Led.

Leggi il documento


"Dispensa eolica"

Autore: Università degli Studi di napoli Federico II - A.A. 2012/2013

IN SINTESI: In questa dispensa vengono fornite nozioni su che cos'è l'energia eolicaenergia eolica
Energia ricavata dal vento in virtù della velocità con cui soffia. Questa forma di energia viene prodotta grazie a macchine eoliche (dette anche aerogeneratori) che convertono l'energia cinetica del vento in energia meccanica di rotazione, e, successivamente, in energia elettrica utilizzabile per differenti scopi.
e sulle differenti tipologie di turbine, nonché sul calcolo della potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
disponibile e sull'efficienza reale ed i rendimenti del rotore e degli altri componenti dell'impianto eolico.
Ampio spazio viene inoltre dedicato alla potenza nominalepotenza nominale
Potenza massima a cui una macchina può funzionare in determinate condizioni, generalmente specificate dal costruttore.
ed alle potenze massime, alle modalità di esercizio di un impianto ed ai sistemi di regolazione. Viene altresì affrontato il tema della disponibilità del vento in correlazione alla producibilità elettrica e presentati gli aspetti economici che caratterizzano un investimento.
Vi è infine una sezione dedicata alla disposizione degli aerogeneratori ed alla superficie occupata, nonchè ai requisiti per l'installazione di un parco eolico.

Leggi il documento


"Il Sistema Industriale Italiano nel Business dell'Energia Eolica"

Autore: Politecnico di Milano

IN SINTESI: Wind Enegy Report 2012 - Questa prima edizione intende innanzitutto approfondire e discutere l'impatto che il cambiamento el sistema di incentivazione in atto avrà sullo sviluppo futuro dell'eolico nel nostro Paese e condividere le aspettative degli operatori e delle associazioni su questo tema. A questo approfondimento si affianca un'analisi sullo stato e sulle prospettive del mini eolico in Italia, oltre ad una presentazione delle principali dinamiche tecnologiche, di mercato e normative, che hanno interessato e che interesseranno l'eolico nei prossimi anni nel nostro Paese. Ancora una volta, la ricerca è stata resa possibile dal supporto delle imprese partner e dai patrocinatori. 

Leggi il documento


"IEA - Solar Heating and Cooling - Technology Roadmap"

Autore: IEA- International Energy Agency (AIE - Agenzia Internazionale dell'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
)

IN SINTESI: Questo rapporto mette in evidenza le previsioni per il 2050 per quanto riguarda la generazione di Energia a partire dallo sfruttamento dell'Energia SolareEnergia Solare
Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l'energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L'energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
, che potrebbe raggiungere la produzione annuale di 16,5 EJ ad uso Riscaldamento, cioè più del 16% del consumo totale di energia, e 1,5 EJ per il Raffrescamento, quasi 17% del consumo totale di energia. Le linee guide illustrate in questo rapporto hanno lo scopo di contribuire allo sviluppo di questo settore e l'applicazione ad uso Riscaldamento e Raffrescamento per una maggior Risparmio ed  Efficienza EnergeticaEfficienza Energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
(Inglese).

Leggi il documento


"IEA: Wind - 2011 Annual Report"

Autore: IEA - International Energy Agency (AIE - Agenzia Internazionale dell'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
)

IN SINTESI: Questa Relazione Annuale al 2011 contiene nei vari capitoli, paese per paese membro, i dati rilevati circa la quantità di Energia Eolica generata e distribuita, i benefici che ne traggono dalla "forza del vento", ed illustra le strategie che ogni singolo paese intende adottare per l'incrementazione dei Parchi Eolici ed il contributo che l'Energia del Vento può dare per il fabisogno energetico mondiale (Inglese). 

Leggi il documento


"Decreto Ministeriale 06 luglio 2012 - Rinnovabili Elettriche"

Autore: Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

IN SINTESI: DM 06 luglio 2012 attinente l’incentivazione della produzione di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
da impianti alimentati a biomasse, bioliquidi e biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
.

Leggi il documento


 

Pagina 8 di 31: [Prec] 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 [Succ] [10>>] [20>>]

Mobilità elettrica: 124.000 auto elettriche Volkswagen potrebbero essere ritirate dal mercato08/08/2018
Mobilità elettrica: 124.000 auto elettriche Volkswagen potrebbero essere ritirate dal mercato

Volkswagen potrebbe dover ritirare dal mercato 124.000 auto elettriche ed ibride Il cadmio, metallo pesante, è stato rinvenuto all'interno di un...Leggi tutto

Rinnovabili: Eolico e fotovoltaico raggiungono 1 TW di potenza installata07/08/2018
Rinnovabili: Eolico e fotovoltaico raggiungono 1 TW di potenza installata

Eolico e fotovoltaico raggiungono i 1000 GW di installazioni  I dati Bloomberg NEF indicano che il mondo ha raggiunto la cifra fondamentale di...Leggi tuttoArchivio

Efficienza energetica: L'importanza di interpretare big data ed analytics20/06/2018
Efficienza energetica: L'importanza di interpretare big data ed analytics

Uno dei principali elementi su cui si gioca la concorrenza tra aziende è l’innovazione. In termini di efficienza energetica, quali sono le...

Leggi tuttoArchivio

Modello, struttura e processi dell'economia circolare

L'economia circolare prende spunto dai meccanismi di retroazione (non lineari) che contraddistinguono i sistemi viventi e assume che i sistemi...

Guarda

Internet of Things: La Top 7 dei progetti piu' rivoluzionari

Internet of Things è un neologismo riferito all'estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. Introdotto da Kevin Ashton,...

GuardaVideo per argomento

Quanto ne sai su
Ecobuilding?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

"Elettricità Dal Sole""Elettricità Dal Sole"

L’AIEE ha raccolto quanto di più attuale e specifico vi è nelle tecnologie e negli aspetti economici e giuridici del settore solare (elettricità...

Leggi tuttoLetture per argomento

29/11/2018 - 01/12/2018 - Bologna - Illuminotronica 2018: Home&Urban technology EXPO

ILLUMINOTRONICA 2018: l’evoluzione di un progetto

Nuove date - dal 29 novembre al 1 dicembre - e una nuova sede - Fiera di Bologna -
per l’unica mostra convegno dedicata alle tecnologie Home & Urban

Milano, 25 Gennaio 2018 - Il cambiamento è crescita! Soprattutto se va in una direzione di...

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti