HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Papers

Seleziona per argomento:

AmbienteEnergia & MercatoRinnovabiliFossiliNucleareEfficienza & RisparmioMobilità sostenibileRiciclo e RifiutiSostenibilitàGli stakeholder dell'energia

Guida MCE "La Domotica per la gestione dell'Efficienza Energetica"

Autore: MCE - Mostra Convegno Expocomfort - 2013

IN SINTESI: MCE lancia la Guida "La Domotica per la gestione dell'Efficienza EnergeticaEfficienza Energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
" per spiegare come sfruttare al meglio le soluzioni tecnologiche esistenti e ottimizzare i consumi energetici delle abitazioni.

Leggi il documento


"Gestione Forestale e Biomasse Termiche"

Autore: Vito Pignatelli - AIEL - ITABIA

IN SINTESI: Una strategia complessiva per migliorare i bilanci energetici e ridurre le emissioni di GHG (gas ad effetto serraeffetto serra
Fenomeno fisico per cui alcuni gas contenuti nell'atmosfera (anidride carbonica, vapore acqueo, metano, ecc..) intrappolano il calore proveniente dal sole facendo in modo che la temperatura media sulla Terra permetta la vita delle varie specie. Il meccanismo è simile a quello che avviene in una serra, da cui il nome. Tuttavia l'aumento e, dunque, la situazione di squilibrio della concentrazione di tali gas è causa di un eccessivo riscaldamento della superficie del pianeta con conseguenze anche pesanti sugli ecosistemi, su scala globale.
): Minimizzando le distanze e ottimizzare l’uso dei sistemi di trasporto; Convertendo le biomasse in energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
e/o biocombustibili con processi ad elevata efficienza, utilizzando preferenzialmente scarti, residui e rifiuti (e, nel caso di colture dedicate, l’intera pianta); Controllando e riducendo le emissioni dovute alla raccolta della biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
 forestale
(taglio, esbosco, cippatura ecc.) o alle pratiche colturali (lavorazione del suolo, consumi macchine agricole, fertilizzanti e pesticidi) nel caso di biomasse di origine agricola.

Leggi il documento


"Rassegna e Dati Statistici sul Mondo dell'Energia - Anno 2012"

Autore: BP-BritishPetroleum

IN SINTESI: Questo paper rende disponibile dati coerenti di alta qualità circa i mercati energetici mondiali. E' una tra le più autorevoli pubblicazioni nel campo dell'economia energetica, utilizzati come riferimento dai media, dal mondo accademico, dalle autorità governative e dalle aziende energetiche (Inglese).

Leggi il documento


"Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE"

Autore: Fucci, Migali - GSE-Gestore Servizi Energetici

IN SINTESI: Nozioni sulla filiera elettrica; Il servizio di dispacciamentoservizio di dispacciamento
Energia elettrica:
Attività di gestione, istante per istante, dei flussi di energia elettrica consumata e dei flussi di energia elettrica prodotta in modo da garantire un costante equilibrio tra domanda e offerta. L'energia elettrica, infatti, è un bene che non si può immagazzinare, quindi a fronte di una richiesta deve esserci necessariamente un punto di produzione in tempo reale. Queste operazioni, molto complesse, sono svolte da Terna.
Gas naturale:
Attività di gestione del sistema di trasporto e distribuzione del gas per rendere disponibile, in qualsiasi momento e in ogni punto della rete, la quantità di gas richiesta.
e l’integrazione con la borsa elettrica: Il modello zonale del mercato elettricomercato elettrico
Mercato dove si effettua l'acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall'incontro tra la domanda e l'offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
; I criteri dell’aggregazione zonale; Organizzazione del mercato elettrico; EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
offerta dal GSE sui mercati dell’energia

Leggi il documento


"Riflessioni per una policy industriale. Capitale umano, finanza a lungo termine e incroci a rete di conoscenze e di relazioni per imprese piccole in Italia e grandi all’estero"

Autore: Prof. Ing. Angelo Spena - Ordinario di Fisica Tecnica e coordinatore del dottorato in Ingegneria delle Fonti di EnergiaFonti di Energia
Sorgenti di energia o sostanze dalle quali può essere prodotta energia utile direttamente o dopo trasformazione. Le fonti di energia possono essere classificate in diversi modi a seconda del contesto di riferimento: risorse esauribili (principalmente petrolio, gas naturale, carbone, legna); risorse rinnovabili (tutte quelle derivanti direttamente o indirettamente dall'energia solare, dal calore endogeno terrestre e dalle maree); risorse primarie (utilizzabili direttamente come si trovano in natura: petrolio, carbone, gas naturale, legna); risorse secondarie (in cui l'energia deriva dalla trasformazione dell'energia primaria in altra forma di energia, ad esempio idroelettrico, energia elettronucleare eccetera); risorse commerciali ( ovvero soggette a transazioni commerciali e quindi facilmente quantificabili, derivanti da quattro tipi principali di fonti: carbone, petrolio, gas naturale, elettricità primaria); risorse non commerciali (non soggette a transazioni commerciali: ad esempio residui di coltivazioni, legna di sottobosco eccetera nei Paesi in via di sviluppo; sebbene assenti dal commercio internazionale in alcuni Paesi rivestono grande importanza); risorse tradizionali (derivanti da prodotti vegetali o animali: legna, carbone di legna, torba, sterco essiccato).
dell’Università Tor Vergata, Roma - Luglio 2013

IN SINTESI: È sempre più condivisa l’opinione che il declino della produttività totale dei fattori di crescita dell’Italia sia da imputare a caratteristiche strutturali del Paese piuttosto che alla crisi in corso. Tale assunto chiama in causa quella che Sabino Cassese definisce la “debolezza organizzativa dei governi allorché tentano politiche pubbliche nella economia sociale di mercato”, per effetto della quale, in ciascuna delle cinque fasi della sequenza del governare [...] emergerebbe l’inadeguatezza degli strumenti di governo: “L’Italia sembra estranea al grande dibattito che si svolge da un ventennio nel mondo sulla possibilità di sopperire alle deficienze della democrazia rappresentativa con una buona dose di democrazia deliberativa o dibattimentale”. Lo studio di alcuni esempi concreti e approfondimenti specifici hanno portato l'Autore, il Prof. Ing. Angelo Spena, ad enucleare dieci temi su cui riflettere.

Leggi il documento


"Certificando la Distruzione" - Deforestazione Indonesia

Autore: GreenPeace

IN SINTESI: La principale causa della deforestazione in Indonesia tra il 2009 e il 2011 continua a essere la produzione di olio di palma. È quanto rivela il rapporto pubblicato oggi da  Greenpeace International dal titolo "Certificando la distruzione", che denuncia come dall'olio di palma dipenda ben un quarto della perdita di superficie forestale del Paese. La ricerca, condottacondotta
Rete di tubazioni adibite al trasporto di combustibili (gas e petrolio) dai luoghi di produzione ai luoghi di stoccaggio, di imbarco, di trattamento e di consumo.
sul campo dagli attivisti, dimostra come la maggior parte della deforestazione avvenga in concessioni controllate da membri della RSPO (Tavola Rotonda per l'Olio di Palma Sostenibile) un'organizzazione nata per garantire la sostenibilità della produzione dell'olio di palma in Indonesia. Il dato più allarmante contenuto nel rapporto è proprio che il 39 per cento degli incendi forestali che hanno coinvolto la Provincia di Riau nel primo semestre del 2013 si sono verificati in concessioni certificate come "sostenibili" dalla stessa RSPO. La RSPO si vanta di annoverare tra i propri membri i leader della sostenibilità nel settore dell'olio di palma ma gli standard della propria certificazione lasciano gli stessi membri liberi di distruggere le foreste, drenare le torbiere e appiccare incendi dolosi. (Inglese)

Leggi il documento


"Life Cycle Assessment e ottimizzazione ambientale: esempi applicativi e sviluppi metodologici"

Autore: S. Scalbi, F. Reale - ENEA, PoliMI

IN SINTESI: I contributi scientifici, raccolti in questo volume e presentati durante le sessioni orali e poster del VII Convegno della Rete Italiana LCA, sono stati selezionati attraverso una peer review a seguito di call for paper gestita dal comitato scientifico della Rete Italiana LCA. Il comitato si è occupato della accettazione/rifiutorifiuto
Secondo quanto definito nel decreto legislativo n.22 del 5 febbraio 1997 il rifiuto è una sostanza o un oggetto di cui il detentore decida o sia obbligato a disfarsi". I rifiuti possono essere classificati in diversi modi, per esmpio in base all'origine oppure in base alla pericolosità.
degli articoli e della loro revisione con una procedura similare a quella impiegata nelle riviste internazionali con impact factor. I contributi raccolti sono principalmente studi LCA, che vanno a coprire i diversi ambiti applicativi, con una predominanza di studi relativi a edilizia, prodotti agricoli e alimentari, sistemi per la produzione di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, sistemi di gestione dei rifiuti, ecodesign. Da qui la scelta di individuare, come sessioni orali, gli ambiti LCA Food, LCA Waste ed Ecodesign, LCA Energy, LCA Building.

Leggi il documento


"La Cogenerazione tra legislazione e normativa tecnica. Lo stato dell'arte e qualche novità"

Autore: M. Bianchi - CTI, Università di Bologna

IN SINTESI: Le unità di cogenerazionecogenerazione
Processo di produzione congiunta di energia elettrica e calore utile, in cascata, che può essere impiegato per scopi industriali (calore di processo) o per il teleriscaldamento. La cogenerazione comporta un sensibile risparmio di energia primaria rispetto alla produzione separata di elettricità a calore.
entrate in esercizio dopo il 1 gennaio 2011 sono considerate CAR (Cogenerazione ad Alto RendimentoRendimento
In termini generali il rendimento è il rapporto tra "quanto ottenuto" in un processo e "quanto speso" per fare avvenire lo stesso processo. In termodinamica rappresenta la capacità di un sistema di convertire l'input di calore in lavoro utile. Il rendimento è un numero puro (cioè non ha unità di misura) ed è sempre compreso tra 0 e 1. A seconda dei termini che vengono messi a confronto è possibile ottenere diverse tipologie di rendimento utili a definire la bontà di un processo o di una macchina (per esempio rendimento elettrico, rendimento termico, ecc..) ma il ragionamento alla base è sempre lo stesso.
) se rispondono ai requisiti del decreto 4 agosto 2011; Le unità di cogenerazione entrate in esercizio tra il 7 marzo 2007 e il 31 dicembre 2010msono ammesse ai benefici del decreto 5 settembre 2011 se CAR oppure se riconosciute cogenerative secondo la delibera AEEG 42/02 e successive modifiche ed integrazioni; Le unità di cogenerazione entrate in esercizio tra il 1 aprile 1999 e il 7 marzo 2007 sonomammesse ai benefici del decreto 5 settembre 2011 se riconosciute cogenerative ai sensi delle norme applicabili alla data di entrata in esercizio.

Leggi il documento


"Evoluzione dei costi di generazione il caso del fotovoltaico in Italia"

Autore: L. Miraglia, GSE

IN SINTESI: La presentazione espone l'utilità del monitoraggio dei costi di generazione di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
(LCOE) da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, nello specifico del fotovoltaico. Con il DM 6 luglio 2012 tale monitoraggio è stato affidato al GSE-Gestore Servizi Energetici, Il monitoraggio dei costi di generazione offre una chiave di lettura di molteplici aspetti del mercato delle rinnovabili.

Leggi il documento


"Valutazione economiche sull'incremento dell'autoconsumo mediante sistemi di accumulo"

Autore: M. Gallanti - RSE

IN SINTESI: I sistemi di accumulo elettrochimico hanno ancora un costo elevato, che costituiscono una barriera al loro impiego da parte di un soggetto privato ed in larga scala. Le valutazioni economiche possono cambiare anche a breve termine a fronte degli sviluppi tecnologici che stanno interessando la tecnologia degli accumuli elettrici ed agevolati grazie alle incentivazioni e detrazioni fiscali. Inoltre, i sistemi di accumulo installati da utenti privati possono fornire servizi alla rete specificamente remunerati.

Leggi il documento


"Progetto UE di disciplina in materia di aiuti a favore dell'ambiente e dell'energia 2014-2030"

Autore: UE - Commissione Europea

IN SINTESI: La presente disciplina si applica agli aiuti di Stato concessi per la tutela dell’ambiente o gli obiettivi nel settore dell’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
in tutti gli ambiti disciplinati dal trattato sul funzionamento dell’Unione europea, nella misura in cui i provvedimenti sono contemplati.

Leggi il documento


"L'Innovazione nella gestione delle reti e dello stoccaggio. Applicazioni dei sistemi di accumulo al servizio del sistema elettrico"

Autore: M. Gallanti - RSE

IN SINTESI: Il sistema elettrico richiede l'equilibrio istantaneo di produzione e consumo, il mancato equilibrio pregiudica la qualità della fornitura e, in ultima analisi, la sicurezza del Sistema Elettrico. L'accumulo di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
, nelle sue diverse forme, è costoso e complesso da realizzare. L'equilibrio del sistema elettrico si ottiene tramite un complesso sistema di controllo della produzione dei generatori programmabili. Oggi, la rapida crescita delle fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
non programmabili (FRNP) pone nuove sfide al sistema elettrico.

Leggi il documento


"Euro e Vento + Sole - Executive Summary"

Autore: APER-Associazione Produttori EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
Rinnovabile

IN SINTESI: Trattasi dell'ultima pubblicazione APER. Studio dedicato all'impatto dell'Energia EolicaEnergia Eolica
Energia ricavata dal vento in virtù della velocità con cui soffia. Questa forma di energia viene prodotta grazie a macchine eoliche (dette anche aerogeneratori) che convertono l'energia cinetica del vento in energia meccanica di rotazione, e, successivamente, in energia elettrica utilizzabile per differenti scopi.
e Fotovoltaica sul Mercato ElettricoMercato Elettrico
Mercato dove si effettua l'acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall'incontro tra la domanda e l'offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
italiano, lo studio analizza il rapporto tra la presenza di Fonti RinnovabiliFonti Rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
nel mercato dell'Energia ElettricaEnergia Elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
e l'abbassamento del prezzo dell'Elettricità, ovvero il fenomeno del "peak shaving". Presentato in anteprima in occasione dell'Assemblea Annuale APER.

Leggi il documento


"Piano Nazionale Infrastrutture di Ricarica Elettrica - Report dei Risultati della Consultazione"

Autore: MIT-Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

IN SINTESI: La Consultazione sul Pnire (Piano Nazionale Infrastrutture di Ricarica Elettrica),avviata dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti il 10 aprile e chiusa lo scorso 10 maggio, ha permesso di acquisire una serie rilevante di pareri, suggerimenti, valutazione tecnico/economiche da parte dei soggetti coinvolti a vario titolo nella tematica della Mobilità Elettrica sul territorio nazionale

 

Leggi il documento


"Annuario statistico 2012 pubblicato da Eurelectric"

Autore: EURELECTRIC, Associazione dell'Industria Elettrica Europea

IN SINTESI: Rapporto annuale che illustra la situazione dei 27 paesi EU più Norvegia, Svizzera e Truchia sia in termini di capacità installata che di generazione di Energia ElettricaEnergia Elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
. (Inglese)

Leggi il documento


"Apportare Intelligenza alla Rete"

Autore: GEODE Working Group Smart Grids

IN SINTESI: GEODE ha prodotto questo rapporto per definire la posizione dei gestori dei sistemi di distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
 per una migliore 
gestione delle Smart GridSmart Grid
Trattasi di una rete di informazione che affianca la rete di distribuzione elettrica e gestisce la rete elettrica in maniera "intelligente" sotto vari aspetti o funzionalità ovvero in maniera efficiente per la distribuzione di energia elettrica evitando sprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione elettrica. Ciò avviene attraverso un sistema fortemente ottimizzato per il trasporto e diffusione della stessa, dove gli eventuali surplus di energia di alcune zone vengono redistribuiti, in modo dinamico ed in tempo reale, in altre aree oppure regolando costantemente il dispacciamento tra centrali di autoproduzione elettrica da fonti rinnovabili della rete di distribuzione (generazione distribuita) con le centrali elettriche della rete di trasmissione (produzione centralizzata).
(reti elettriche intelligenti) e che cosa può essere fatto per sostenere la loro espansione. (Inglese)

Leggi il documento


"Sviluppi Tecnologici dell'Eolico"

Autore: Romano Giglioli, Università di Pisa

IN SINTESI: Presentazione durante il Convegno organizzato da Orizzontenergia "Eolico: EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, Uomo e Territorio" e descrivere con un linguaggio per non addetti ai lavori come è nata e si è evoluta l'Energia EolicaEnergia Eolica
Energia ricavata dal vento in virtù della velocità con cui soffia. Questa forma di energia viene prodotta grazie a macchine eoliche (dette anche aerogeneratori) che convertono l'energia cinetica del vento in energia meccanica di rotazione, e, successivamente, in energia elettrica utilizzabile per differenti scopi.
, illustra inoltre una panoramica degli sviluppi tecnoligici del settore.

Leggi il documento


"Eolico e Ambiente - Possono Convivere?"

Autore: Gianmarco Paris, Università degli Studi di Milano

IN SINTESI: Presentazione durante il Convegno organizzato da Orizzontenergia "Eolico: EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, Uomo e Territorio" ed illustra la crescente attenzione agli investimenti sull’Eolico negli ultimi anni e come è possibile valutare l’influenza sull'Ambiente  e sul territorio di un Impianto Eolico

Leggi il documento


"Eolico nel Territorio - Norme e Procedure Autorizzative"

Autore: Alessandrio Totaro, APER-Associazione Produttori EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
Rinnovabile

IN SINTESI: Presentazione durante il Convegno organizzato da Orizzontenergia "Eolico: Energia, Uomo e Territorio" ed illustra come qual è stato il percorso normativo che ha caratterizzato la storia comunitaria e italiana delle Energie RinnovabiliEnergie Rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse

Leggi il documento


"Evoluzione dell'Eolico in Europa ed in Italia"

Autore: Giorgio Ruscito, Orizzontenergia.it

IN SINTESI: Presentazione durante il Convegno organizzato da Orizzontenergia "Eolico: EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, Uomo e Territorio" ed illustra come si è evoluta nel corso degli anni l'Industria Eolica in ambito europeo e nazionale

Leggi il documento


 

Pagina 10 di 40: [Prec] 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 [Succ] [10>>] [20>>]

Energia: Cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale e della rivoluzione della mobilità22/11/2017
Energia: Cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale e della rivoluzione della mobilità

Milano, novembre 2017 – La nuova SEN fissa, in linea con quelli che sono gli obiettivi al 2030 una serie di target da raggiungere, ambiziosi ma...

Leggi tutto

Energia: Il mercato delle microgrid in continua evoluzione, grazie anche a tecnologie italiane22/11/2017
Energia: Il mercato delle microgrid in continua evoluzione, grazie anche a tecnologie italiane

Marco Pigni (Membro gruppo Sistemi di Accumulo, microgrid e GD - ANIE Energia) nel corso dell'intervista ci ha offerto la propria visione sulle...

Leggi tuttoArchivio

Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente09/10/2017
Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente

Il digital ha radicalmente rivoluzionato il modo di operare all’interno delle aziende; quali sono state  le principali ripercussioni interne alla...

Leggi tuttoArchivio

Energia: L'impianto di depurazione che produce energia e calore da celle a combustibile

Un innovativo sistema a celle a combustibile permette all’impianto di depurazione di Collegno della SMAT, la Società Metropolitana Acque di...

Guarda

Tilos, Grecia. L'isola energeticamente Green

EURONEWS - Futuris

Un'isola completamente autosufficiente dal punto di vista energetico grazie alle fonti rinnovabili. Il suo parco eolico e i...

GuardaVideo per argomento

"Il Patto dei sindaci""Il Patto dei sindaci"

Le città come protagoniste della Green Economy
"Il testo si propone come “manuale di orientamento” e strumento di divulgazione al tempo stesso,...

Leggi tuttoLetture per argomento

02/04/2018 - Milano - mcTER - Contabilizzazione calore

Il primo evento sulla contabilizzazione del calore

I condomini e gli edifici polifunzionali serviti da un impianto termico centralizzato o da una rete di teleriscaldamento devono essere dotati di contabilizzazione e termoregolazione del calore per poter misurare l'effettivo consumo di calore e/o...

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti