HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Papers

Seleziona per argomento:

AmbienteEnergia & MercatoRinnovabiliFossiliNucleareEfficienza & RisparmioMobilità sostenibileRiciclo e RifiutiSostenibilitàGli stakeholder dell'energia

"Geortermia e Biomasse come opportunita per creazione di nuovi equilibri nel Green"

Autore: P. Bartonili -Confindustria Firenze

IN SINTESI: Una panoramica sul sistema di incentivazioni del Conto EnergiaConto Energia
Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell'attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all'energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell'impianto e rimangono costanti per l'intero periodo.
: Il nuovo provvedimento punta a favorire in particolare gli impianti di piccola taglia, incentivando gli impianti di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
inferiore a 1 Megawatt. In alcuni casi specifici (sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti utilizzanti pompe di calore geotermiche e/o generatori di calore alimentati da biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
con potenza termica compresa tra 500 kWkW
Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
e 1 MW) sarà necessaria l’iscrizione in appositi Registri.

Leggi il documento


"Risparmio Energetico e Comfort"

Autore: Renato Mannheimer, ANIE - Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche

IN SINTESI: La presentazione espone quali sono le nuove frontiere della tecnologia al servizio del consumatore e l'Ambiente. Una indagine quantitativa, sul Risparmio EnergeticoRisparmio Energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
, sulla base della popolazione italiana.

Leggi il documento


"Un Nuovo Paradigma per il Sistema Energetico ovvero An Unusual Business: Verso una Strategia Energetica Sostenibile. Scenari 2030"

Autore: G.B. Zorzoli - Coordinamento FREE

IN SINTESI: Presentazione - Convegno FREE “VERSO UNA STRATEGIA ENERGETICA SOSTENIBILE. SCENARI AL 2030” - Innovation Cloud, Milano, 8 maggio 2013 - Le considerazioni riportate si basano sui risultati delle analisi preliminari, illustrate nei successivi interventi: anche se preliminari configurano scenari al 2030 possibili. Perché diventino anche fattibili, in una prospettiva di fuoriuscita dalle misure di incentivazione sono necessarie alcune condizioni al contorno (esterne, ma anche interne al mondo FER/efficienza en.)

Leggi il documento


"Il Contributo delle Biomasse: Produzione Elettrica e Termica con Biomasse, Biogas, Biometano, Biocarburati - Verso una Strategia Energetica Sostenibile. Scenari 2030"

Autore: M. Bertion - Itabia, Coordinamento FREE

IN SINTESI: Data la complessità delle tipologie delle biomasse impiegate e della finalità energetica, non esistono sistematiche rilevazioni per tutto il settore tali da poter tracciare agevolmente uno scenario di sviluppo, ma parziali informazioni. Le elaborazioni di questa presentazione risentono quindi di questa condizione.

Leggi il documento


"Indagine sulla percezione dei rischi per la protezione Idrogeologica"

Autore: CNR-Centro Nazionale delle Ricerche - DOXA

IN SINTESI: Gli italiani temono più l’uomo che la natura - Il 41% considera frane e alluvioni una minaccia, ma Inquinamento e incidenti stradali sono temuti più delle calamità naturali, la responsabilità delle quali è attribuita soprattutto al fattore umano.  Indagine sulla percezione dei rischi commissionata dall’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del CNR alla DOXA. Emerge come gli italiani mettano al primo posto tra i rischi percepiti quello derivante dall’Inquinamento Ambientale (il 67% si sente molto o abbastanza esposto). L’indagine, inoltre, evidenzia le cause che, secondo gli italiani, provocano frane e alluvioni, tra esse i Cambiamenti Climatici (16%).

Leggi il documento


"Rendere flessibile la domanda elettrica in un contesto di smart grids: soluzioni e sfide"

Autore: M. Gallanti - RSE

IN SINTESI: La flessibilità della domanda elettricadomanda elettrica
Quantità di energia elettrica che deve transitare sulla rete calcolata come la somma dei consumi degli utenti e delle perdite sulla rete. È sinonimo di fabbisogno elettrico.
. La presentazione illustra i vantaggi di una domanda flessibile sia per i Consumatori che per il Sistema Elettrico. Le reti ntelligenti (smart gridsmart grid
Trattasi di una rete di informazione che affianca la rete di distribuzione elettrica e gestisce la rete elettrica in maniera "intelligente" sotto vari aspetti o funzionalità ovvero in maniera efficiente per la distribuzione di energia elettrica evitando sprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione elettrica. Ciò avviene attraverso un sistema fortemente ottimizzato per il trasporto e diffusione della stessa, dove gli eventuali surplus di energia di alcune zone vengono redistribuiti, in modo dinamico ed in tempo reale, in altre aree oppure regolando costantemente il dispacciamento tra centrali di autoproduzione elettrica da fonti rinnovabili della rete di distribuzione (generazione distribuita) con le centrali elettriche della rete di trasmissione (produzione centralizzata).
) compensano ed integrano tale flessibilità.

Leggi il documento


"GeNova Laboratory for the Smart Cities: a scientific apprioach to city needs"

Autore: Paola Girdinio, Membro del Consiglio di Amministrazione, Università degli Studi di Genova - Facoltà di Ingegneria

IN SINTESI: Presentazione Progetto GeNova - International WorkShop del 29/04/2013 - Associazione Genova Smart CitySmart City
Espressione dall'inglese che significa "Città Intelligente" ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all'impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell'ambiente e dell'efficienza energetica.
(Inglese)

Leggi il documento


"Monitoraggio al 2013 e Prospettive di Evoluzione dell'Energia Pulita"

Autore: IEA-Internationa Energy Agency (Agenzia Internazionale dell'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
)

IN SINTESI: Questo rapporto esamina i progressi nello sviluppo e nell'applicazione delle tecnologie fondamentali dell'Energia Pulita. Ogni tecnologia del settore è monitorato e confrontato con gli obiettivi intermedi al 2020 e stabilisce le vie verso un Sistema Energetico Sostenibile nel 2050. (Inglese)

Leggi il documento


"Il contesto macroeconomico e la crisi dei Consumi Energetici"

Autore: Roberto Bianchini - REF-E, Fedele de Novellis - REF-Ricerche

IN SINTESI: Questo articolo pubblicato dal Gestore del Mercati Energetici-GME, mette in evidenza l'andamento divergente fra PIL e Consumi di EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
all’interno dell’area Euro. Il 2012 è stato caratterizzato dal perdurare della crisi economica mondiale. La recessione dei paesi della periferia europea si è rivelata particolarmente profonda e ha condizionato l’intero scenario internazionale, sia per l’effetto del crollo della domanda di questi paesi, sia a causa dell’aumento del premio al rischio e
il relativo impatto sui prezzi di tutte le maggiori tipologie di attività finanziarie. Nel complesso nonostante si comincino ad intravedere le premesse per una stabilizzazione dell’attività industriale, non paiono ancora materializzarsi le condizioni per l’avvio di una nuova fase di ripresa e l’eredità statistica del 2012 pesa sullo scenario 2013, rendendo inevitabile un altro anno in cui la riduzione di prodotto interno lordo determina una ulteriore riduzione dei consumi di energia. Tali riduzioni sono guidate, almeno nel breve, più dall’andamento economico che non da un consistente effetto in termini di incremento di Efficienza EnergeticaEfficienza Energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
. A differenza di quanto osservato in Germania, infatti, in Italia le politiche a sostegno dell’efficienza energetica, in situazione di contrazione degli investimenti, hanno avuto un impatto ancora limitato e gli effetti sui consumi totali di energia non sono ancora chiaramente distinguibili.

Leggi il documento


"Stato dell’arte e prospettive delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica"

Autore: A. Caffarelli - Coordinamento FREE

IN SINTESI: Focus: Interconnessioni tra FER non programmabili e produttori termoelettrici; Overcapacity, Capacity Payment, Flexibility Payment, Virtual Power System; Effetto fotovoltaicoEffetto fotovoltaico
Processo fisico per cui se un materiale semiconduttore (ad esempio il silicio) viene colpito da una radiazione luninosa incidente (radiazione solare) genera una corrente elettrica. Gli elettroni presenti nella struttura cristallina, infatti, acquistano energia e si portano a livelli energetici superiori lasciando dei vuoti che agiscono come cariche positive (lacune). Altenando regioni con un eccesso di cariche negative a regioni con un eccesso di cariche positive si genera una differenza di potenziale che muove una corrente elettrica. Per migliorare il comportamento elettrico di un materiale semiconduttore si effettua il cosiddetto "drogaggio", aggiungendo atomi di sostanze diverse in quantità molto ridotte tali da non modificare le proprietà chimiche del semiconduttore stesso. La produzione di elettricità con pannelli fotovoltaici si basa proprio sull'effetto fotovoltaico.
: peak shaving effect; Elementi di competitività e Grid-Parity; Modelli di rete: SEU, RIU, SAAE

Leggi il documento


"L'Italia oltre la Crisi, Edizione 2013 - Rapporto Legambiente"

Autore: Legamiente - Istituto Ambiente Italia

IN SINTESI: Rapporto che presenta un’analisi degli ultimi dieci anni di “non governo” del territorio e delle politiche sociali attraverso una serie di Indicatori sociali e Ambientali e propone idee e proposte concrete per avviare una Economia Low Carbon attenta alle persone e ai territori, perché uscire dalla crisi è possibile e alcuni segnali positivi di cambiamento stanno già emergendo.

Leggi il documento


"Rapporto General Electric - E3G sulla riforma del mercato dell’energia in Europa"

Autore: Markus Becker, General Electric - Third Generation Environmentalism (E3G)

IN SINTESI: Rapporto che mette in evidenzia le principali opportunità e sfide per gli investimenti nella produzione di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
in Europa. Secondo il documento, lo scenario dell'Emr comprende quattro questioni chiave:
1. la necessità di attirare investimenti nella produzione a basse emissioni;
2. assicurare che gli operatori di sistema mantengano l'affidabilità' della rete con un progressivo incremento della generazione intermittente da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
;
3. garantire che i mercati elettrici retail siano competitivi;
4. agevolare investimenti convenienti dal lato del mercato della domanda per ridurre la domanda complessiva e fornire dei servizi di bilanciamentobilanciamento
Servizio svolto dal gestore della rete elettrica al fine di mantenere l'equilibrio tra l'energia immessa e quella prelevata.
. (Inglese)

Leggi il documento


"L'Etichetta Energetica"

Autore: ENEA

IN SINTESI: Questo opuscolo nasce dalla necessità di spiegare agli utenti finali il significato delle etichette energetiche e fornisce gli elementi per “leggere” e capire i simboli e i numeri che vengono riportati in ciascuna etichetta. In questo modo scegliere di acquistare un apparecchio, un elettrodomestico energeticamente efficiente e con migliori prestazioni funzionali sarà più facile.

Leggi il documento


"Biomasse Agroforestali: competitività e grid-parity"

Autore: M. Berton, AIEL-Associazione Italiana Energie Agroforestali

IN SINTESI: Il settore delle biomasse agro-forestali destinate alla produzione di energia termicaenergia termica
Calore.
è largamente competitivo con le fonti fossili sia nel raffronto dei costi dell’energia primariaenergia primaria
Energia riferita direttamente al combustibile impiegato nelle centrali di produzione elettrica. È definita primaria perché deriva direttamente dallae caratteristiche della fonte, così come si trova in natura, senza trasformazioni in nessun'altra forma.
, sia nelle emissioni di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

equivalente. Le tecnologie di conversione energetica nella combustionecombustione
Processo chimico esotermico (ovvero che comporta sviluppo di calore) in cui il combustibile si combina con l'ossigeno presente nell'aria oppure appositamente separato (comburente). La reazione di combustione avviene previo innesco localizzato (accensione).
delle biomasse hanno registrano una significativa evoluzione sia nell’aumento dei rendimenti sia nella riduzione del le polveri sottili. Gli strumenti di incentivo come il «conto termico» sono stati concepiti per promuovere la riconversione del vecchio parco di apparecchi a biomasse obsoleti, favorire la diffusione di apparecchi e impianti più efficienti e performanti nella riduzione delle emissioni, diffonderne la manutenzione come fattore di mantenimento dei requisiti. Il prossimo impegno va rivolto a far crescere l’adozione di standard qualitativi delle biomasse legnose e di sistemi di valorizzazione della produzione di biomasse combustibili a scala territoriale.

Leggi il documento


"Biogas: Competitivita e Grid Parity"

Autore: M. Pezzaglia - CIB-Consorzio Italiano, Coordinamento FREE

IN SINTESI: La struttura di costo degli impianti biogasbiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
(agricoli) non dipende dalla sola tecnologia, ma anche dal fatto che vi sono costi di approvvigionamentoapprovvigionamento
Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
delle biomasse (effluenti zootecnici, sottoprodotti agroindustriali e colture dedicate) Il prodotto energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
rappresenta uno dei diversi prodotti derivanti dal biogas. Il cuore della tecnologia è situato nella gassificazionegassificazione
La gassificazione è un processo utilizzato a livello industriale da molto tempo (i primi sistemi risalgono addirittura alla prima metà dell' '800), tutt'oggi oggetto di continui miglioramenti. Essa consiste nella trasformazione di un combustibile solido o liquido in un gas combustibile (syngas), ricco di elementi incombusti (CO e H2), a seguito di complesse reazioni chimiche di 'ossidazione parziale'. Questo significa che si 'blocca' il processo a metà tra la fase di pirolisi (rottura dei legami chimici ad alta temperatura in assenza di ossigeno) e quella di combustione.
mediante digestione anaerobica delle biomasse. Bisogna quindi concentrarsi su più componenti di costo e il concetto di grid parity per il biogas assume una connotazione più estesa della sola sostenibilità rispetto al mercato elettricomercato elettrico
Mercato dove si effettua l'acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall'incontro tra la domanda e l'offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
.

Leggi il documento


"Distribuzione locale Gas: le giravolte dell’antitrust - Un’occasione persa per tutelare la concorrenza"

Autore: Laura De Sanctis - IBL-Istututo Bruno leoni

IN SINTESI: Questo paper commenta in particolare due decisioni: il provvedimento Castelmaggiore e il provvedimento Snam. La recente riforma della distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
locale Gas ha individuato 177 ambiti territoriali minimi (Atem) di dimensioni relativamente grandi, nei prossimi mesi dovranno essere organizzate le gare per individuare i gestori. L’Autorità Antitrust è intervenuta diverse volte sul tema,
con decisioni che all'autore appaiono contraddittorie...

Leggi il documento


"La Pianificazione Energetica locale nel contesto nazionale. Prospettive"

Autore: Marcello Capra, Dipartimento per l'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, MISE-Ministero dello Sviluppo Economico

IN SINTESI: Presentazione durante l'EnergyMed tenutosi a Napoli. L'autore mette in evidenza che il raggiungimento degli obiettivi in materia di Efficienza EnergeticaEfficienza Energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
, come per le Energie RinnovabiliEnergie Rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, ha come presupposto fondamentale l’organica collaborazione tra Stato e autonomie locali, sia per il carattere diffuso degli interventi, sia per la loro pianificazione. Notevoli sono i potenziali di risparmio che solo l’azione e la pianificazione delle autonomie locali possono far emergere, nei settori trasporto locale, illuminazione pubblica, edifici, teleriscaldamentoteleriscaldamento
Sistema che consente di distribuire calore presso le utenze, a partire da una centrale di produzione (per esempio centrale di cogonerazione, termovalorizzatore, ecc...). Il calore viene trasportato sotto forma di acqua calda o vapore all'interno di condotti interrati e può servire per riscaldare gli ambienti oppure per produrre acqua calda sanitaria. Nelle abitazioni servite dal teleriscaldamento la caldaia viene sostituita da uno scambiatore di calore, consentendo una diminuzione delle emissioni e un risparmio di combustibile.
. Fondamentale inoltre è il ruolo delle Regioni ed enti locali per l’effettiva semplificazione e armonizzazione delle procedure autorizzative.

Leggi il documento


"Strategia Energetica Nazionale: per un’energia più competitiva e sostenibile"

Autore: MISE

IN SINTESI: Il contesto nazionale e internazionale di questi anni è difficile ed incerto. La crisi economica ha investito tutte le economie occidentali – e il nostro Paese è stato tra quelli più colpiti. Allo stesso tempo, lo sviluppo senza precedenti di molte regioni del mondo sta esercitando una pressione sempre più forte sugli equilibri ambientali e sui prezzi delle materie prime, tra cui quelle energetiche. Per l’Italia è prioritario tornare a crescere in maniera sostenibile – dal punto di vista economico e ambientale. Solo così avremo sviluppo, occupazione e risorse per garantire maggiore equità e ridurre il nostro ingente debito pubblico. E per crescere è necessario aumentare la competitività delle imprese e del nostro sistema economico. Il settore energetico ha un ruolo fondamentale nella crescita dell’economia del Paese, sia come fattore abilitante (avere energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
a costi competitivi, con limitato impatto ambientaleimpatto ambientale
L'insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l'avvio di una determinata attività ha sull'ambiente naturale circostante.
e con elevata qualità del servizio è una condizione essenziale per lo sviluppo delle imprese e per le famiglie), sia come fattore di crescita in sé (pensiamo ad esempio al potenziale della Green economy). Assicurare un’energia più competitiva e sostenibile è dunque una delle sfide più rilevanti per il futuro del nostro Paese. Ecco perché il Governo ha ritenuto indispensabile lavorare alla definizione di una Strategia Energetica Nazionale che esplicitasse in maniera chiara gli obiettivi principali da perseguire nei prossimi anni, tracciasse le scelte di fondo e definisse le priorità d’azione, sapendo di agire in un contesto di libero mercato e con logiche complesse e in continuo sviluppo, che richiederanno quindi un processo regolare di monitoraggio e di aggiornamento di scenari e obiettivi. A questo documento si è arrivati attraverso un’ampia consultazione pubblica ed un confronto diretto con le istituzioni, con gli istituti ed i centri di ricerca, con associazioni e parti sociali e con i principali attori economici coinvolti, direttamente e indirettamente, nel settore energetico. Il risultato si propone di offrire un insieme largamente condiviso di analisi e di indicazioni di politica energetica e una linea-guida per le azioni del futuro, in modo da incidere in maniera strutturale su uno dei settori strategici per la crescita e il miglioramento della qualità della vita del nostro Paese.

Leggi il documento


"Bonus Biogas, Azoto e CAR, Tecnologie per la concentrazione e la riduzione - Parte II"

Autori: David Bolzonella, Francesco Fatone - Bipartimento di Biotecnologie, Università degli Studi di Verona

IN SINTESI: La presentazione illustra le tecnologie consolidate in grado di permettere recuperi dell’azotoazoto
Elemento chimico costituente il 78% dell'aria in volume. L'uso commerciale più diffuso dell'azoto è nella produzione di ammoniaca, sostanza costituente dei fertilizzanti. L'azoto liquido è impiegato anche come refrigerante per il trasporto di alimenti.
fino al 60% (facilmente 30%) e anche oltre, l'aspetto economico (costi importanti ma sostenibili sino ad una certa taglia), la produzione di vari flussi di materiali riconducibili a differenti categorie di fertilizzanti. Espone inoltre i processi di trattamento biologico per la rimozione dell’azoto, costi e rendimenti, ad alcuni esempi pratici.

 

Leggi il documento


"Il Minieolico: nuovo slancio di un mercato in continua ascesa"

Autore: Simone Togni, ANEV - Gestione EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)

IN SINTESI: Articolo - Considerazioni del Presidente dell'ANEV, Simone Togni, a proposito del sistema di incentivazioni delle FER

Leggi il documento


 

Pagina 11 di 40: [<<10] [Prec] 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 [Succ] [10>>] [20>>]

Riciclo: Uno slancio ai processi per raggiungere gli obiettivi europei dei veicoli fuori uso15/11/2017
Riciclo: Uno slancio ai processi per raggiungere gli obiettivi europei dei veicoli fuori uso

“In Italia si demoliscono ogni anno 1 milione di veicoli; l’85% dei materiali provenienti dal trattamento viene avviato a reimpiego e riciclo....

Leggi tutto

Tech: Come fare ad avere una foto profilo perfetta per ogni social14/11/2017
Tech: Come fare ad avere una foto profilo perfetta per ogni social

Siamo tutti a conoscenza dell'importanza delle immagini, tuttavia ci sono degli aspetti che sottovalutiamo nelle foto, in particolare le immagini...

Leggi tuttoArchivio

Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente09/10/2017
Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente

Il digital ha radicalmente rivoluzionato il modo di operare all’interno delle aziende; quali sono state  le principali ripercussioni interne alla...

Leggi tuttoArchivio

Tilos, Grecia. L'isola energeticamente Green

EURONEWS - Futuris

Un'isola completamente autosufficiente dal punto di vista energetico grazie alle fonti rinnovabili. Il suo parco eolico e i...

Guarda

Energia: Nikola Tesla, il genio che ha inventato il XX secolo

Voyager - RAI2

Nikola Tesla ha contribuito allo sviluppo di diversi settori delle scienze applicate. I suoi ammiratori contemporanei lo...

GuardaVideo per argomento

Quanto ne sai su
Il calore della Terra: una risorsa da valorizzare - Parma 6 Febbraio 2009?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

"Sistemi energetici" Vol.2"Sistemi energetici" Vol.2

Complementi
"Questo testo, di carattere prevalentemente didattico, rappresenta una sintesi dei più significativi contenuti culturali del settore...

Leggi tuttoLetture per argomento

21/11/2017 - Milano - Conferenza Fire - ENERMANAGEMENT 2017

Quest’anno la Conferenza FIRE giunge alla sua ottava edizione. Sarà articolata in più sessioni e terrà conto di aspetti di rilievo per il settore, come la rapida evoluzione delle tecnologie ICT, che sta rivoluzionando sia la gestione dei processi industriali, sia la gestione degli edifici....

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti