HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Papers

Seleziona per argomento:

AmbienteEnergia & MercatoRinnovabiliFossiliNucleareEfficienza & RisparmioMobilità sostenibileRiciclo e RifiutiSostenibilitàGli stakeholder dell'energia

"Costi e prezzi dell'energia in Europa -Comunicazione"

Autore: Commissione Europea

IN SINTESI: Bozza della comunicazione dei Costi e Prezzi dell'EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
in Europa - La relazione riguarda in particolare i prezzi del gas e dell'energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
. La relazione fornisce dati completi e dettagliati trattati da un'ampia seerie di fonti, esamina le tendenze del costi e dei prezzi dell'energia e ne valuta le possibili cause, traendo conclusioni utilizzabili per l'adozione di decisioni informate sulle misure politiche necessarie per affrontare la questione.

versione in inglese finale

Leggi il documento


"Ecosistema Scuola XIV edizione"

Autore: Legambiente

IN SINTESI: Edifici scolastici vecchi e non sempre sicuri, troppe emergenze ancora irrisolte, poche le eccellenze e i passi avanti. Rapporto annuale sulla qualità delle strutture e dei servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di 94 capoluoghi di provincia. Una fotografia dai toni chiaroscuri che mostra quanto sia urgente intervenire in questo settore.

Consulta inoltre ---> "EcosistemaEcosistema
È l'insieme di tutti gli organismi viventi (animali e vegetali) presenti in un determinato ambiente e delle relazioni che intercorrono tra di loro e tra essi e il sistema fisico circostante.
Scuola XIII edizione
"

Leggi il documento


"Regolazione primaria della frequenza"

Autore: DSEA-Dipartimento di Sistemi Elettrici e Automazione, Università di Pisa

IN SINTESI: Nel sistema elettrico, con regolazione primaria della frequenza si intende la capacità di ciascun gruppo di variare in manieraautonoma la potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
erogata al variare della frequenza di rete. In pratica essa è identificata dalle caratteristiche del regolatore di velocità di ciascun gruppo: statismo, banda morta (volontaria), zona di insensibilità (involontaria). Ha tempi di intervento brevi (alcuni secondi) ed ha carattere locale. Dipende dalla tipologia del gruppo: idraulico, convenzionale a vapore, ecc...

Leggi il documento


"Cos'è il Sistema Elettrico"

Autore: Terna

IN SINTESI: Il sistema elettrico nazionale è articolato in tre fasi: produzione, trasmissionetrasmissione
Attività di trasporto dell'elettricità sulla rete a partire dai centri di produzione sino ai centri di utilizzo. Il maggiore proprietario della rete di trasmissione nazionale dell'energia elettrica ad alta tensione è Terna.
e distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
 elettrica
.

Leggi il documento


"Calcolo Generazione Eolica"

Autore: Rinnovabili.biz

IN SINTESI: per calcolare la produzione elettrica di un impianto minieolico non è semplice come calcolare la produzione di un impianto fotovoltaicoimpianto fotovoltaico
Impianto per la produzione di elettricità che sfrutta l'energia del sole grazie ai pannelli fotovoltaici, generalmente di silicio. All'interno del pannello si genera un circuito elettrico in corrente continua, dovuta all'effetto fotovoltaico, secondo cui quando i fotoni (che costituiscono la radiazione solare) raggiungono una cella FV vanno ad eccitare alcuni elettroni del materiale di cui è costituita la cella. Tali elettroni, trovandosi ad un livello energetico superiore, "sfuggono" dalla loro posizione originaria e creano una corrente.
, ma dipende da vari fattori: la ventosità media del sito e la sua direzione prevalente, la curva di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
della turbina eolicaturbina eolica
Macchina che trasforma l'energia posseduta dal vento in energia elettrica.
, l'altezza del mozzo della torre eolica, la conformazione del terreno, la presenza di altri generatori eolici, la presenza di centri abitativi o presenza ostacoli importanti come boschi, e poco altro.

Leggi il documento


"Calcolo del Costo Livellato dell'Elettricità-Eolico&Fotovoltaico"

Autore: Black & Veatch

IN SINTESI: Costo Livellato dell'Elettricità (LCOE) è il costo unitario costante (per kWhkWh
Unità di misura dell'energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un'ora.
 o MWh) di un flusso di pagamenti al valore attuale per il calcolo del costo totale di costruzione e gestione di un impianto di generazione durante il ciclo di vita.

Leggi il documento


"Cosa prevedono le ipotesi per il calcolo del LCOE-Costo Livellato dell'Elettricità"

Autore: Alfonso Velosa - MerCom

IN SINTESI: Gli investitori del settore fotovoltaico hanno lavorato per comprendere correttamente i costi dei propri progetti solari, quindi determinare il rendimentorendimento
In termini generali il rendimento è il rapporto tra "quanto ottenuto" in un processo e "quanto speso" per fare avvenire lo stesso processo. In termodinamica rappresenta la capacità di un sistema di convertire l'input di calore in lavoro utile. Il rendimento è un numero puro (cioè non ha unità di misura) ed è sempre compreso tra 0 e 1. A seconda dei termini che vengono messi a confronto è possibile ottenere diverse tipologie di rendimento utili a definire la bontà di un processo o di una macchina (per esempio rendimento elettrico, rendimento termico, ecc..) ma il ragionamento alla base è sempre lo stesso.
sui loro investimenti. L'industria del solare fotovoltaico ha risposto spostando la discussione di prezzi da un criterio di capacità di base a un criterio di generazione di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
. Per esempio spostando i costi per watt conversione a costi per kWhkWh
Unità di misura dell'energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un'ora.
. Il costo di questa generazione di energia è di solito rappresentato da un "costo livellato dell'energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
" stimato o "LCOE". Tuttavia, dal momento che il vero scopo del "LCOE" è quello di agevolare i costi di progettazione, cioè aiutare ad essere chiari e su quali presupposti costruirlo.(Inglese)

Leggi il documento


"Mappa Tecnologica, Piano Strategico Europeo per le Tecnologie Energetiche"

Autore: JRC-Centro Comune di Ricerca, SETIS, Commissione Europea 

IN SINTESI: Rapporto 2013 - Il Piano strategico per le tecnologie energetiche (SET-Plan) per risponde alla sfida per accelerare lo sviluppo delle tecnologie di basse emissioni di carboniocarbonio
Elemento chimico costituente fondamentale degli organismi vegetali e animali. È alla base della chimica organica, detta anche chimica del carbonio: sono noti più di un milione di composti del carbonio. È molto diffuso in natura, ma non è abbondante: è presente nella crosta terrestre nella percentuale dello 0,08% circa, e nell'atmosfera prevalentemente come monossido (CO) e biossido (CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

) di carbonio (anidride carbonica). Allo stato di elemento si presenta in due differenti forme cristalline: grafite e diamante.
. SETIS, il SET-Plan Information System, sostiene il SET-Plan con pubblicazioni regolari della mappa tecnologica, che presenta lo stato dell'arte delle tecnologie a basse emissioni di carbonio, il mercato, le potenzialità del settore, gli ostacoli per la diffusione su larga scala, le ricerche in corso ed in programma, ecc. (Inglese)

Leggi il documento


"Piano di Sviluppo della Rete Elettrica Nazionale 2014"

Autore: TERNA

IN SINTESI: Il presente documento di Piano si compone di: Il Piano di Sviluppo 2014 – documento centrale in cui è descritto il quadro di riferimento, gli obiettivi e criteri in cui si articola il processo di pianificazione della rete nel contesto nazionale e paneuropeo, gli scenari previsionali e le nuove esigenze di sviluppo che si sono evidenziate nel corso del 2013, le priorità di intervento e i risultati attesi derivanti dall’attuazione del Piano; ed una serie di documenti allegati: “Dettaglio evoluzione quadro normativo di riferimento”, “Principali evidenze del sistema elettrico e dei mercati” e “Valutazioni tecnico-economiche” in cui sono forniti approfondimenti rispettivamente sui recenti provvedimenti legislativi e di regolazione del settore, sui principali fenomeni e dinamiche che hanno caratterizzato il sistema elettrico nazionalesistema elettrico nazionale
È l'insieme degli impianti di produzione, delle reti di trasmissione e distribuzione, dei servizi ausiliari, dei dispositivi di interconnessione e dispacciamento di energia elettrica situati sul territorio nazionale.
negli ultimi anni e sulle analisi di sostenibilità economica dei principali interventi di sviluppo.

Leggi il documento


"Quale Minieolico"

Autore: L. Battisti, Università di Trento

IN SINTESI: L’impiego delle mini e micro turbine eoliche si inquadra all’interno dell’uso sempre maggiormente diffuso dei sistemi di produzione di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
distribuita e delle reti elettriche periferiche. La produzione distribuita presenta, in linea di principio, molteplici vantaggi. La presenza di reti periferiche consente, a livello di sistema elettrico, di ottenere anch'essa potenzialmente dei vantaggi. Sebbene il mercato presenti molti modelli commerciali, sul versante delle prestazioni risulta difficile ottenere, da molti costruttori, dati affidabili sulla potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
o indicazioni certe sull’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
elettrica ricavabile o sui valori di emissioneemissione
Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell'atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull'ambiente.
acustica, per cui attualmente, a discapito delle potenzialità della tecnologia, le scelte a cui l’utilizzatore va incontro possono presentare dei margini di aleatorietà e incertezza che devono essere ben compresi e risolti. A questo scopo viene presentata una revisione critica di alcuni aspetti fondamentali.

Leggi il documento


"Il progetto PRIN2009 - Campo Eolico Sperimentale di Trento"

Autore: Lorenzo Battisti, Università di Trento, Coordinatore e Responsabile dell’Unità

IN SINTESI: PRIN è l’acronimo di Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale cofinanziati in parte dall’Ateneo e in parte dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) a sostegno della ricerca di base italiana. Nel 2011 il MIUR ha approvato il finanziamento al biennio di Ricerca PRIN2009 dal titolo Analisi fluidodinamica di turbine eoliche ad asse verticale proposta dalla cordata Università degli Studi di Trento (Coordinatore e Responsabile dell’Unità: Lorenzo Battisti) con il Politecnico di Milano (Responsabile dell’Unità: Vincenzo Dossena) e l’Università degli Studi di Brescia (Responsabile dell’Unità:  Antonio Ghidoni).

maggiori informazioni: Campo Eolico Sperimentale di Trento

Leggi il documento


"The European offshore wind industry - Key trends and statistics 2013"

Autore: EWEA - European Wind Energy Association - Gennaio 2014

IN SINTESI: Il Report EWEA del gennaio 2014 offre una panoramica dell'andamento del mercato e dell'industria dell'eolico offshore per l'anno 2013: potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
cumulata e nuove installazioni, trend finanziario e prospettive futurefuture
Contratto a termine standardizzato, stipulato all'interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l'obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
. (Inglese)

Leggi il documento


"Tutto sull'energia del vento"

Autore: ANEV - Associazione Nazionale EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
del Vento - 2014

IN SINTESI: In questa brochure ANEV ha raccolto ed elaborato i dati realtivi al 2013 in modo da facilitare la conoscenza e la comprensione delle problematiche relative all’uso dell'energia eolicaenergia eolica
Energia ricavata dal vento in virtù della velocità con cui soffia. Questa forma di energia viene prodotta grazie a macchine eoliche (dette anche aerogeneratori) che convertono l'energia cinetica del vento in energia meccanica di rotazione, e, successivamente, in energia elettrica utilizzabile per differenti scopi.
.

La brochure sviluppata per sezioni, offre una panoramica sui seguenti argomenti:

EOLICO: COME FUNZIONA
IL POTENZIALE EOLICO INSTALLABILE
I BENEFICI AMBIENTALI - ANALISI DEL RUMORE
DATI RELATIVI AGLI OPERATORI SUL TERRITORIO NAZIONALE
DATI EOLICO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO AL 31/12/2013
GLI OBBLIGHI ASSUNTI DALL'ITALIA
IL SISTEMA DEI CERTIFICATI VERDICERTIFICATI VERDI
I certificati verdi, introdotti con il cosiddetto decreto Bersani sulla liberalizzazione del settore elettrico, costituiscono una forma di incentivazione dell'energia prodotta con fonti rinnovabili. Essi vengono assegnati agli impianti rinnovabili entrati in funzione dopo il 1° aprile 1999 che producono energia elettrica, ad esclusione della fonte solare. Dal 2002, produttori e importatori di energia elettrica prodotta da fonti non rinnovabili hanno l'obbligo di immettere ogni anno in rete una certa quota di energia elettrica prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili. L'obbligo può essere soddisfatto anche attraverso l'acquisto di CV da altri soggetti. La quota imposta (cioè la percentuale di energia da rinnovabili rispetto a quella prodotta con fonti tradizionali) è decretata per legge.

COSA PREVEDE IL NUOVO DECRETO SULLE RINNOVABILI
IL POTENZIALE OCCUPAZIONALE NAZIONALE E REGIONALE RELATIVO AL SETTORE EOLICO
EFFETTI SULLA BIODIVERSITA'
IL MINIEOLICO: POTENZAPOTENZA
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
EOLICA INSTALLATA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Leggi il documento


"La Rete Elettrica Nazionale in Italia al 2013"

Autore: TERNA

IN SINTESI: Mappatura ed impianti della rete esistenti al 31/12/2013

Leggi il documento


"Scenari Energetici: Tra vecchie conferme e nuove tendenze"

Autore: Lisa Orlandi (RIE) - GSE

IN SINTESI: Un'analisi sui cambiamenti che hanno interessato il World Energy Outlook dell’Agenzia Internazionale dell’EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
(AIE) negli ultimi vent’anni, sottolineando l’evoluzione delle tematiche dominanti, delle aree oggetto di interesse, delle ipotesi alla base degli scenari di volta in volta proposti. La seconda parte propone l’analisi delle dinamiche seguite dal mix di domanda primaria come emergono dagli ultimi dieci anni di WEO, sia in termini consuntivi che prospettici. L’ultima parte si focalizza, infine, sulla comparazione delle previsioni contenute nei principali scenari energetici pubblicati nel 2013 in termini di fonti che contribuiranno alla copertura del fabbisogno energetico mondiale all’orizzonte 2030-2040.

Leggi il documento


"Attuazione della Certificazione Energetica degli edifici in Italia"

Autore: CTI - Comitato Termotecnico Italiano EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
e Ambiente

IN SINTESI: questo Rapporto di sintesi costituisce un indispensabile strumento per migliorare l’informazione sul tema della certificazione energetica e per accrescere la consapevolezza sui vantaggi che offre ai cittadini e alle imprese del settore.

SCARICA  IL RAPPORTO COMPLETO QUI

Leggi il documento


"La produzione di energia elettrica da impianti a fonte rinnovabile in Italia"

Autore: ISPRA

IN SINTESI: L'energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
 è indispensabile alla vita quotidiana ed è perciò doveroso, in un contesto di forte dipendenza economica dai combustibili fossili, affrontare le grandi sfide energetiche rappresentate dai cambiamenti climatici, dalla lotta all’inquinamento atmosferico, dalla dipendenza crescente dalle importazioni, dalla pressione esercitata sulle risorse energeticherisorse energetiche
Stima dei volumi totali di fonti energetiche, sia scoperte che non ancora scoperte. Tale quantità comprende anche le riserve.
dalla fornitura a tutti i consumatori di energia sicura a prezzi accessibili. L'attuazione di una politica europea ambiziosa in materia di energia, che abbracci tutte le fonti di energia, siano esse fossili (petroliopetrolio
Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
, gas, carbonecarbone
Il carbone è una roccia sedimentaria composta prevalentemente da carbonio, idrogeno e ossigeno. La sua origine, risalente a circa 300 milioni di anni fa, deriva dal deposito e dalla stratificazione di vegetali preistorici originariamente accumulatisi nelle paludi. Questo materiale organico nel corso delle ere geologiche ha subito delle trasformazioni chimico-fisiche sotto alte temperature e pressioni. Attraverso il lungo processo di carbonizzazione questo fossile può evolvere dallo stato di torba a quello di antracite, assumendo differenti caratteristiche che ne determinano il campo d'impiego.
I carboni di formazione relativamente più recente (ovvero di basso rango) sono caratterizzati da un'elevata umidità e da un minore contenuto di carbonio, quindi sono 'energeticamente' più poveri, mentre quelli di rango più elevato hanno al contrario umidità minore e maggiore contenuto di carbonio.
), nuclearenucleare
Forma di energia derivante dai processi che coinvolgono i nuclei atomici (fissione e fusione).
o rinnovabili (solare, eolica,da biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
, geotermica, idraulica) mira a dare avvio ad una nuova rivoluzione industriale, che trasformerà l'UE in un'economia a basso consumo di energia più sicura, più competitiva e più sostenibile. Le energie rinnovabilienergie rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
energia eolicasolare (termica e fotovoltaica), idraulicageotermica e da biomassa - sono un’alternativa fondamentale ai combustibili fossili. Il loro impiego permette di ridurre non soltanto le emissioni di gas a effetto serraeffetto serra
Fenomeno fisico per cui alcuni gas contenuti nell'atmosfera (anidride carbonica, vapore acqueo, metano, ecc..) intrappolano il calore proveniente dal sole facendo in modo che la temperatura media sulla Terra permetta la vita delle varie specie. Il meccanismo è simile a quello che avviene in una serra, da cui il nome. Tuttavia l'aumento e, dunque, la situazione di squilibrio della concentrazione di tali gas è causa di un eccessivo riscaldamento della superficie del pianeta con conseguenze anche pesanti sugli ecosistemi, su scala globale.
provenienti dalla produzione e dal consumo di energia, ma anche la dipendenza dell’Unione europea dalle importazioni di combustibili fossili (in particolare gas e petrolio). Nel presente rapporto si descrive, per ciascuna tipologia di sorgente, da un lato il trend evolutivo del parco rinnovabile dal 2000 al 2012 e dall’altro il quadro attuale del numero di impianti alimentati da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
presenti su tutto il territorio, sia a livello nazionale che regionale, della potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
efficiente lorda installata e della relativa produzione.

Leggi il documento


"Glossario Lettura Bolletta Elettrica e Gas"

Autore: AEEG

IN SINTESI: Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
(alimentati in Bassa tensioneBassa tensione
Tensione inferiore a 1000 V in corrente alternata ed inferiore a 1500 V in corrente continua.
) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini utilizzati nelle bollette, fornendo per ogni voce una semplice spiegazione. Il Glossario è diviso in due sezioni dedicate, rispettivamente, ai termini della bolletta elettrica e della bolletta gas, sia rispetto al “Quadro sintetico” (di norma la prima pagina della bolletta) sia del “Quadro di dettaglio”, ovvero le pagine successive, che contengono il dettaglio di quanto fatturato al cliente. In ogni sezione c’è anche la parte “Ulteriori voci della bolletta elettrica/gas” che verrà compilata da ciascun fornitore con eventuali termini aggiuntivi, non previsti nel Glossario, nel rispetto di quanto previsto dalla deliberazione dell’Autorità ARG/com 202/09.

Leggi il documento


"L'Energia Solare - Dispensa"

Autore: Università di Napoli

IN SINTESI: Sommario: Richiami teorici sull’irraggiamentoirraggiamento
Meccanismo di trasmissione del calore per mezzo di onde elettromagnetiche. A differenza della conduzione e della convezione, l'irraggiamento può anche avvenire nel vuoto (è così che si propaga il calore dal Sole alla Terra).  Tutti i corpi emettono delle radiazioni perché tutti i corpi possiedono una determinata temperatura; tuttavia l'entità dello scambio termico dipende dalla natura dei corpi, dalla loro reciproca posizione, dall'eventuale assorbimento del mezzo interposto e dalla temperatura delle loro superfici. La quantità di calore emessa da un corpo per irraggiamento, infatti, è proporzionale alla quarta potenza della temperatura. Questo significa che al crescere della temperatura l'irraggiamento diventa il meccanismo di conduzione del calore preponderante, rispetto alla conduzione e alla convezione.
; Richiami sulla disponibilità dell’energia solareenergia solare
Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l'energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L'energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
; Analisi termodinamicatermodinamica
Parte della fisica che studia le leggi con cui i corpi scambiano (ricevono o cedono) lavoro e calore con l'ambiente che li circonda. In particolare, la termodinamica studia le trasformazioni di calore in lavoro all'interno di macchine termiche.
dei collettori solari; Tipologie di collettori solari; Impianti basati sulla tecnologia del solare termico; Analisi economica; Software di Calcolo; Case studies

Leggi il documento


"Le Centrali Idroelettriche"

Autore: Università di Pavia

IN SINTESI: Questo estratto tratta sia gli elementi costitutivi di un impianto idroelettricoimpianto idroelettrico
Impianti di produzione elettrica che sfruttano l'energia posseduta da una massa di acqua in movimento. Esistono diversi tipi di impianti: a deflusso regolare (in cui lo svuotamento di bacini naturali o artificiali mette in azione una turbina), ad accumulo (in cui sono presenti due serbatoi a quote differenti collegati tramite appositi condotti ) e ad acqua corrente ( in cui le turbine sono azionate dal corso del flusso d'acqua).
che la classificazione degli stessi, nonchè le leggi fondamentali dell’ingegneria idraulica relativi al funzionamento delle centrali idroelettriche.

Leggi il documento


 

Pagina 7 di 40: [Prec] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 [Succ] [10>>] [20>>]

Economia circolare: Uno slancio verso una societa' zero sprechi ma occorre adeguare il contesto normativo24/10/2018
Economia circolare: Uno slancio verso una societa' zero sprechi ma occorre adeguare il contesto normativo

Insieme a Monica Tommasi (Presidente Amici della Terra) e Carlotta Basili (Responsabile contenuti del progetto Zero Sprechi) abbiamo parlato della...

Leggi tutto

Efficienza energetica: Insistere sulla ricerca come driver di sviluppo24/10/2018
Efficienza energetica: Insistere sulla ricerca come driver di sviluppo

Angelo Spena (Professore Ordinario di Fisica Tecnica Ambientale - Università di Roma Tor Vergata) ci parla della necessità di agire sia in Italia...

Leggi tuttoArchivio

Efficienza energetica: L'importanza di interpretare big data ed analytics20/06/2018
Efficienza energetica: L'importanza di interpretare big data ed analytics

Uno dei principali elementi su cui si gioca la concorrenza tra aziende è l’innovazione. In termini di efficienza energetica, quali sono le...

Leggi tuttoArchivio

Energia: L'impianto di depurazione che produce energia e calore da celle a combustibile

Un innovativo sistema a celle a combustibile permette all’impianto di depurazione di Collegno della SMAT, la Società Metropolitana Acque di...

Guarda

Ambiente: Dal letame nascono i fiori, ma non solo..

Si chiama Nutrieno ed è il progetto realizzato da 6 under 30 italiani che sono riusciti a realizzare un sistema che sfrutta uno dei principali...

GuardaVideo per argomento

Quanto ne sai su
Stufe e Boiler?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

"Beyond the Age of Oil""Beyond the Age of Oil"

The Myths, Realities, and Future of Fossil Fuels and Their Alternatives
"This book offers a revealing picture of the myths and realities of the...

Leggi tuttoLetture per argomento

29/11/2018 - 01/12/2018 - Bologna - Illuminotronica 2018: Home&Urban technology EXPO

ILLUMINOTRONICA 2018: l’evoluzione di un progetto

Nuove date - dal 29 novembre al 1 dicembre - e una nuova sede - Fiera di Bologna -
per l’unica mostra convegno dedicata alle tecnologie Home & Urban 

Il cambiamento è crescita! Soprattutto se va in una direzione di sviluppo e nuove...

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti