HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

La riforma del condominio è ormai legge

Il distacco dall'impianto centralizzato di riscaldamento sarà possibile, oltre alla possibilità d’istallazioni di impianti a fonte rinnovabile ed opere rivolte al risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
, sia in maniera autonoma che interamente condominiale. La legge entrerà in vigore dopo 6 mesi dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Finalmente ratificata,  con la seduta di martedì 20 u.s., la riforma del condominio con la modifica del Codice Civile, dopo il via libera della commissione Giustizia del Senato, riunita in sede deliberante.

Le novità per il settore energetico si riassumono come segue:

Art. 1118: “Diritti dei partecipanti sulle parti comuni” che -recependo la sentenza della Cassazione n. 11857 del 27 maggio 2011, al comma 4- stabilisce la possibilità del condomino di rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini. In questo caso il rinunziante è tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma.

L’ implementazione nell'art. 1120 -secondo comma, punto 2- delle opere per il contenimento del consumo energetico degli edifici, per la produzione di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
mediante l'utilizzo di impianti di cogenerazionecogenerazione
Processo di produzione congiunta di energia elettrica e calore utile, in cascata, che può essere impiegato per scopi industriali (calore di processo) o per il teleriscaldamento. La cogenerazione comporta un sensibile risparmio di energia primaria rispetto alla produzione separata di elettricità a calore.
, fonti eoliche, solari o comunque rinnovabili da parte del condominio o di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune
. Con la maggioranza semplice prevista dal comma 2 dell'articolo 1136 “Costituzione dell'Assemblea e validità delle deliberazioni”.

L’introduzione dell'art. 1122-bis: “Impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva e di produzione di energia da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
” che, al comma 2, consente l'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, destinati al servizio di singole unità del condominio sul lastrico solare, su ogni altra idonea superficie comune e sulle parti di proprietà individuale dell'interessato.

Orizzontenergia.it

Data: 22/11/2012

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Le energie rinnovabili nella climatizzazione""Le energie rinnovabili nella climatizzazione"

L'uso dell'energia nella nostra società è un bisogno ineluttabile e che non si può ragionevolmente pensare di poter ridurre. Quello che si può fare è, però, sostituire l'energia fossile (gas, gasolio, carbone)...

Scopri tutte le letture consigliate

Rinnovabili: Obiettivo coprire il 32% dei consumi energetici al 2030 nei paesi UE15/06/2018
Rinnovabili: Obiettivo coprire il 32% dei consumi energetici al 2030 nei paesi UE

Rinnovabili dovranno coprire il 32% dei consumi energetici entro il 2030 In base ad un accordo tra Parlamento Europeo, Commissione UE e Consiglio...Leggi tutto

Innovazione: La crescita del mercato IoT italiano passa anche dal networking13/06/2018
Innovazione: La crescita del mercato IoT italiano passa anche dal networking

Elena Baronchelli, General Manager di Tecno e Direttore Generale di ILLUMINOTRONICA, ha discusso con noi della trasformazione a cui stiamo...

Leggi tuttoArchivio

Eolico: La fase di stallo italiana in attesa dell'impulso delle nuove procedure d'asta25/05/2018
Eolico: La fase di stallo italiana in attesa dell'impulso delle nuove procedure d'asta

Nel corso del 2017 in Italia sono stati installati 254 MW di capacità aggiuntiva per il settore eolico,  che copre il 5,5% della domanda di...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Illuminazione Efficiente?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti