HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

MISE - CONSULTAZIONE PUBBLICA: LIBRO VERDE SUL QUADRO AL 2030 PER LE POLITICHE ENERGETICHE E CLIMATICHE

...che si pone in continuità con le politiche e gli obiettivi fissati con il noto “Pacchetto Clima-EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
” con orizzonte al 2020

L'attuale quadro normativo si fonda infatti su tre obiettivi principali da raggiungere nell'UE entro il 2020:

  • una riduzione del 20% delle Emissioni di Gas a Effetto SerraEffetto Serra
    Fenomeno fisico per cui alcuni gas contenuti nell'atmosfera (anidride carbonica, vapore acqueo, metano, ecc..) intrappolano il calore proveniente dal sole facendo in modo che la temperatura media sulla Terra permetta la vita delle varie specie. Il meccanismo è simile a quello che avviene in una serra, da cui il nome. Tuttavia l'aumento e, dunque, la situazione di squilibrio della concentrazione di tali gas è causa di un eccessivo riscaldamento della superficie del pianeta con conseguenze anche pesanti sugli ecosistemi, su scala globale.
    rispetto al livello del 1990;
  • una quota del 20% di Fonti Energetiche RinnovabiliFonti Energetiche Rinnovabili
    Chiamate anche fonti rinnovabili: fonti energetiche rinnovabili non fossili (eolica, solare, geotermica, del moto ondoso, maremotrice, idraulica, biomasse, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas). In particolare, per biomasse si intende: la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani (D.lgs 29 dicembre 2003, n. 387 in attuazione della DIR. 2001/77/CE).
    nel totale di energia utilizzata;
  • un risparmio del 20% nel Consumo di Energia PrimariaEnergia Primaria
    Energia riferita direttamente al combustibile impiegato nelle centrali di produzione elettrica. È definita primaria perché deriva direttamente dallae caratteristiche della fonte, così come si trova in natura, senza trasformazioni in nessun'altra forma.
    (rispetto alle proiezioni elaborate prima dell'accordo sugli Obiettivi Climatici ed Energetici per il 2020).

In considerazione dei cambiamenti che, successivamente alla definizione di tale quadro normativo, si sono registrati sia in ambito economico e nei Mercati Energetici, sia nel campo della ricerca e della tecnologia applicata alla Produzione di Energia, il Libro Verde rappresenta un’occasione di riflessione sugli obiettivi che si intendono perseguire a livello europeo entro il 2030 e costituisce il primo passo verso la definizione di un nuovo accordo sulle futurefuture
Contratto a termine standardizzato, stipulato all'interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l'obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
Politiche Energetiche e Climatiche dell’UE.

Il quadro strategico delinea come obiettivi principali per il 2030 la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, la garanzia dell’approvvigionamentoapprovvigionamento
Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
energetico ed il sostegno alla crescita, alla competitività e all’occupazione, da realizzarsi secondo un approccio efficiente in termini di costi e fondato sull’impiego dell’alta tecnologia.

Il Libro Verde è ora sottoposto a consultazione pubblica da parte della Commissione Europea, con l’intento di acquisire dagli Stati Membri, dalle istituzioni e dai portatori d’interesse le loro posizioni sui temi affrontati, ed in particolare su:

  • Quali insegnamenti si possono trarre dall’esperienza acquisita nel quadro attuale?
  • Quali obiettivi potrebbero essere fissati per il 2030 in materia di Clima ed Energia?
  • Come può essere garantita la coerenza tra diversi strumenti politici?
  • Come possono essere definite in modo ottimale le politiche in grado di contribuire alla competitività dell'UE e alla sicurezza dell'Approvvigionamento Energetico?
  • In che modo si può tener conto delle diverse capacità di intervento degli Stati membri?

Su tutti questi punti il Ministero dello Sviluppo Economico è interessato a ricevere le opinioni e le osservazioni di tutti i portatori di interesse, al fine di acquisire un quadro il più possibile completo delle diverse posizioni, che potranno così contribuire ad informare e sostenere l’azione dell’Italia nel futuro dibattito europeo sulle politiche climatiche ed energetiche.

A questo scopo il Ministero dello sviluppo economico lancia una propria consultazione pubblica con scadenza al 31 maggio 2013, cui si può rispondere attraverso questo sito accedendo tramite i sotto indicati link. Alla consultazione si può partecipare rispondendo alle domande poste dalla Commissione Europea nella propria consultazione  e/o rispondendo ad un numero più ristretto di domande formulate dal Ministero. È possibile in ogni caso allegare un documento al termine della consultazione.

immagine decorativa Libro Verde

immagine decorativa Partecipa alla consultazione nella versione della Commissione Europea 

immagine decorativa Partecipa alla consultazione nella versione sintetica

Fonte: MISE

Data: 22/04/2013

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"La tutela risarcitoria contro i danni ambientali tra direttiva 2004/35/CE e d.lgs. 152/2006""La tutela risarcitoria contro i danni ambientali tra direttiva 2004/35/CE e d.lgs. 152/2006"

Quanta rilevanza possono assumere i danni ambientali oggi? Per dare una risposta a tale domanda, occorre partire dal presupposto che l’uomo e le risorse naturali fanno parte di un sistema complesso, nel quale sono...

Scopri tutte le letture consigliate

Rinnovabili: Eolico e fotovoltaico raggiungono 1 TW di potenza installata07/08/2018
Rinnovabili: Eolico e fotovoltaico raggiungono 1 TW di potenza installata

Eolico e fotovoltaico raggiungono i 1000 GW di installazioni  I dati Bloomberg NEF indicano che il mondo ha raggiunto la cifra fondamentale di...Leggi tutto

Ambiente: Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta31/07/2018
Ambiente: Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta

Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta: l’ambiziosa iniziativa del Jane Goodall Institute Italia, che dopo varie tappe lungo lo...

Leggi tuttoArchivio

Economia circolare: Insistere su termovalorizzazione e simbiosi industriale, ma occhio ai falsi miti20/06/2018
Economia circolare: Insistere su termovalorizzazione e simbiosi industriale, ma occhio ai falsi miti

L’economia circolare è un concetto che viene sempre più spesso dibattuto dall’opinione pubblica; anche a livello politico sta accrescendo la sua...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Mappe Tematiche?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti