HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

L'ALTERNATIVA AL TERMOVALORIZZATORE PREMI L'EMILIA ROMAGNA

Prima sei mesi di collaudo, poi il pieno regime che colloca l’Emilia Romagna  nel mondo dell’eccellenza.

Enrico Piraccini, responsabile degli impianti di  compostaggiocompostaggio
Processo chimico-fisico di ossidazione, che avviene in condizioni controllate, da cui si ottiene il compostcompost
Prodotto biodegradabile ottenuto attraverso la fermentazione aerobica (cioè in presenza di ossigeno) di sostanze organiche ad opera di batteri che si trovano naturalmente in ambiente. Il compost può essere impiegato come fertilizzante o come substrato colturale.
. Esso si svolge in due fasi:  biossidazione (in cui si ha la degradazione di alcune componenti organiche) e maturazione (durante la quale il prodotto si stabilizza), sviluppando una notevole quantità di energia.
e digestione Herambiente, ha osservato che ”se l‘Emilia  Romagna fosse uno Stato, adesso sarebbe al quinto posto in Europa per la  raccolta dei rifiuti. La differenziata supera il 50%, e di questo il 93,4%  riesce a essere riciclato”. A determinare l’ulteriore salto di qualità della  regione in tema ambientale è stato il nuovo Biodigestore Anaerobico di Rimini,  grazie al quale i rifiuti organici non solo diventano fertilizzanti, ma  producono anche energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
nella fase di fermentazionefermentazione
Insieme di processi chimici che consistono nella trasformazione dello zucchero contenuto nelle biomasse in etanolo, ad opera di particolari microrganismi.
a secco. Un  investimento di 10 milioni di euro ha permesso ad Herambiente di installare  nell'Impianto di Compostaggio di Ca’ Baldacci (Rimini) la nuova tecnologia  già in uso a Monaco di Baviera. “I nuovi processi – sintetizza il presidente  Filippo Brandolini – consentono di valorizzare al massimo la frazione organica  della raccolta differenziataraccolta differenziata
Raccolta di rifiuti raggruppati per tipologia (per esempio, carta, vetro, plastica) al fine di riciclarli rendendo più facile lo smaltimento e valorizzando il rifiuto stesso come materia prima. Ogni Comune stabilisce le modalità di raccolta.
, permettendoci, senza bruciare nulla, di ottenere  ogni anno 8 mila Mwh di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
rinnovabile. E di migliorare la qualità del  compost rispetto a quello prodotto con il metodo tradizionale
”.

I vantaggi di questa tecnologia all’avanguardia sono chiari:  produzione di Energia ed eliminazione dei cattivi odori prodotti dal vecchio  sistema e che da tempo erano motivo di scontro tra amministrazione locale e  residenti. Merito della fermentazione a secco, che elimina del tutto l’uso  dell’ossigeno e che si realizza all’interno di celle di cemento armato. In  questo modo, come spiega Piraccini, “i rifiuti vengono prima tritati e poi  lasciati fermentare al buio per 30 giorni a 37 gradi. Si tratta, infatti, di un  ambiente ideale per la formazione dei batteri”. Un sistema che riproduce un  meccanismo di digestione attivato nello stomaco delle mucche e che libera BiogasBiogas
Miscela di gas prodotti in seguito ad un processo di digestione anaerobica di materiale organico di origine vegetale e animale. Alcuni batteri provvedono a decomporre il materiale organico, in ambiente privo di ossigeno, producendo una miscela gassosa formata da metano (50÷70%), anidride carbonica (35÷40%) e tracce di altri gas. Le materie prime utilizzabili sono residui agricoli, zootecnici dell'industria agro-alimentare, acque e fanghi reflui.
  (di cui il 60% composto da metanometano
Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
). Fin qui i Rifiuti diventano fertilizzanti,  ma l’attivazione dei motori di cogenerazionecogenerazione
Processo di produzione congiunta di energia elettrica e calore utile, in cascata, che può essere impiegato per scopi industriali (calore di processo) o per il teleriscaldamento. La cogenerazione comporta un sensibile risparmio di energia primaria rispetto alla produzione separata di elettricità a calore.
avvia il secondo passaggio.  Attraverso quei motori il biogas produce Energia Elettrica sufficiente al  fabbisogno di circa 9 mila persone.

 
Altri 40 milioni di euro sono impiegati per rendere più Efficiente la  Raccolta Differenziata e per rinnovare anche i Biodigestori di Cesena e  Voltana Lugo. L’eccellenza, dunque, non si ferma a Rimini ed ambisce a  rivoluzionare l’intera regione. Brandolini spiega che “in ogni provincia  installeremo impianti di selezione del secco a lettura ottica nelle piattaforme  che selezionano i rifiuti. Un sistema intelligente già attivo a Rimini, Ravenna,  Modena, Ferrara. E presto anche a Bologna”.

Fonte: fanpage.it

Data: 30/07/2013

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Zero Rifiuti in Casa""Zero Rifiuti in Casa"

100 astuzie per alleggerirsi la vita e risparmiare
Libro che nasce dall’esperienza personale dell'autrice e propone un modello semplice ed efficace per contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e vivere felici e...

Scopri tutte le letture consigliate

Rifiuti: Sicilia, maggior consapevolezza e prevenzione dei rifiuti in mare23/02/2018
Rifiuti: Sicilia, maggior consapevolezza e prevenzione dei rifiuti in mare

"Se butti male...Finisce in mare". Educare alla prevenzione dei rifiuti in mare

Citizen science nelle scuole siciliane con il progetto di...

Leggi tutto

Sostenibilità: L’Unione europea cambia le regole sui rifiuti07/02/2018
Sostenibilità: L’Unione europea cambia le regole sui rifiuti

Si vira in maniera decisa verso l’economia circolare, con obiettivi di riciclo molto più impegnativi. Entro il 2035 lo smaltimento in discarica...Leggi tuttoArchivio

Il nucleare e le verità non dette08/10/2015
Il nucleare e le verità non dette

Intervista a Umberto Minopoli, Presidente AIN - Associazione Italiana Nucleare, sul delicato tema dell'accettabilità sociale dei rifiuti...Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Biocarburanti?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti