HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

ENEL - RINNOVABILI E RISPARMIO: IL PROGETTO POI ENERGIA

Finanziato da fondi nazionali e comunitari, il Programma POI EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
(Programma operativo interregionale "Energie RinnovabiliEnergie Rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
e Risparmio EnergeticoRisparmio Energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
2007-2013") riguarda le quattro regioni italiane dell’Obiettivo Convergenza dell’Unione Europea: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. L'obiettivo è aumentare la quota di energia consumata proveniente da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
e migliorare l’efficienza energeticaefficienza energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
,
promuovendo le opportunità di sviluppo locale e integrando il sistema di incentivi ordinario.

Al progetto - finanziato da fondi Ue, del Ministero dello Sviluppo Economico e delle Regioni interessate -  partecipa attivamente Enel DistribuzioneDistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
 con due importanti attività:

--  il programma "PotenziamentoPotenziamento
Operazioni grazie a cui è possibile aumentare la potenza di un impianto, migliorandone allo stesso tempo il rendimento.
Reti in media tensionetensione
Grandezza fisica che rappresenta l'energia necessaria a far fluire una carica elettrica tra due punti, per creare una corrente. Nel Sistema Internazionale si misura in Volt. Le linee elettriche possono essere ad altissima tensione (tensione nominale superiore a 150 kV), alta tensione (compresa fra 35 e 150 kV), media tensione (compresa fra 1 e 35 kV) e a bassa tensione (tensione inferiore a 1 kV).
per produttori da fonti rinnovabili", con investimenti per oltre 123 milioni di euro nel periodo 2010-2014

--  il programma "Reti Intelligenti in media tensione ", con investimenti per 77 milioni di euro nel periodo 2009-2013.

Il primo programma punta a sostenere uno sviluppo delle infrastrutture elettriche che anticipi e indirizzi la localizzazione dei nuovi impianti rinnovabili, nell’ottica di un uso razionale del territorio e dell’esercizio affidabile della rete. In particolare, prevede la realizzazione di 30 nuove cabine primarie con relative linee in media tensione e raccordi e infrastrutture di collegamento alla rete in alta tensione. Coerentemente con le finalità del POI, è prevista la possibilità di sperimentare sistemi di accumulo di energia presso alcune cabine primarie.

Il secondo programma si colloca invece nell’ambito dei progetti di Smart grids che Enel Distribuzione attua per favorire la generazione distribuita da fonti rinnovabili, incrementare la disponibilità della rete e ottimizzarne la gestione. Le sperimentazioni riguardano in particolare l’evoluzione della gestione delle reti dal tradizionale i tipo passivo verso un tipo misto attivo/passivo.

Fonte: ENEL

Data: 19/08/2013

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Storie di ordinaria energia" "Storie di ordinaria energia"

"Quattro lampadine?" sbottò Caterina. "Noi ci siamo comprati un frigorifero americano, gruosso gruosso che ancora stiamo pagando a rate. Tiene due porte che le potrebbe aprire il Papa al prossimo Giubileo. Di classe...

Scopri tutte le letture consigliate

Efficienza energetica: Elettrodomestici a risparmio energetico, mai farne a meno20/10/2017
Efficienza energetica: Elettrodomestici a risparmio energetico, mai farne a meno

Aumentano i consumi di energia elettrica in Italia, e aumenta anche il fabbisogno delle famiglie. In base ai dati diffusi da Terna, emerge che i...

Leggi tutto

Energia: Eni Gas e Luce, la società a misura di utenza domestica del cliente19/10/2017
Energia: Eni Gas e Luce, la società a misura di utenza domestica del cliente

Eni gas e luce, la nuova società che accompagna il cliente ad un consumo razionale di energia

Il mercato energetico è contraddistinto da...

Leggi tuttoArchivio

Certificati bianchi: Le nuove linee guida tra obiettivi e criticita'23/06/2017
Certificati bianchi: Le nuove linee guida tra obiettivi e criticita'

Qual è il contributo dei certificati bianchi per il raggiungimento degli obiettivi nazionali con l’introduzione delle nuove linee guida?

In...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Illuminazione Efficiente?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti