HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

GIFI - SISTEMI DI ACCUMULO: URGE UNA RAPIDA DEFINIZIONE DEL QUADRO NORMATIVO E REGOLATORIO

La nota pubblicata dal GSE in data 20.09.2013, avente per oggetto: "Impianti incentivati dal GSE: interventi di modifica della configurazione impiantistica mediante installazione di sistemi di accumulo", evidenzia come sia ormai quanto mai necessario ed urgente il completamento del processo di normazione tecnica e regolazione delle modalità di connessione alla rete dei sistemi di accumulo per l'ottimizzazione dell'energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
autoprodotta dagli impianti a fonte rinnovabile in bassa e media tensionetensione
Grandezza fisica che rappresenta l'energia necessaria a far fluire una carica elettrica tra due punti, per creare una corrente. Nel Sistema Internazionale si misura in Volt. Le linee elettriche possono essere ad altissima tensione (tensione nominale superiore a 150 kV), alta tensione (compresa fra 35 e 150 kV), media tensione (compresa fra 1 e 35 kV) e a bassa tensione (tensione inferiore a 1 kV).
.

È evidente – dichiara Nicola Cosciani, Presidente Gruppo Sistemi di Accumulo, ANIE Energia - che c’è un forte interesse da parte degli operatori di mercato ad installare i sistemi di accumulo nell’ambito degli impianti FER per migliorare l’autoconsumo e, quindi, ridurre i costi dell’energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
.

Auspichiamoconclude Cosciani - una rapida e positiva conclusione del processo di istruttoria tecnica volta ad accogliere nelle vigenti norme CEI 0-16 e 0-21 le disposizioni idonee ad abilitare l'integrazione dei sistemi di accumulo elettrochimico negli schemi di impianto ammissibili per la connessione delle fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, incentivate e non, alla rete elettricarete elettrica
Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell'elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
. Sarà poi necessario un rapido intervento regolatorio dell'AEEG a valle dell'emanazione delle varianti di norme CEI 0-16 e CEI 0-21.

Fonte: GIFI

Data: 30/09/2013

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Le energie rinnovabili nella climatizzazione""Le energie rinnovabili nella climatizzazione"

L'uso dell'energia nella nostra società è un bisogno ineluttabile e che non si può ragionevolmente pensare di poter ridurre. Quello che si può fare è, però, sostituire l'energia fossile (gas, gasolio, carbone)...

Scopri tutte le letture consigliate

Rinnovabili: Economia circolare e filiera industriale nazionale per raggiungere gli obiettivi al 2030 04/12/2018
Rinnovabili: Economia circolare e filiera industriale nazionale per raggiungere gli obiettivi al 2030

Il Prof. G.B. Zorzoli (Presidente Onorario del Coordinamento FREE, Docente Master Energia ed Ambiente - Università di Roma Tre) ci offre le...

Leggi tutto

Rinnovabili: Dovranno coprire il 32% del consumo energetico lordo entro il 203021/11/2018
Rinnovabili: Dovranno coprire il 32% del consumo energetico lordo entro il 2030

Obiettivo 32% per le rinnovabili in Europa Le rinnovabili dovranno raggiungere il 32% del consumo energetico lordo entro il 2030 secondo quanto...Leggi tuttoArchivio

Energia: Capitale umano e macchine intelligenti, integrazione o marginalizzazione?04/12/2018
Energia: Capitale umano e macchine intelligenti, integrazione o marginalizzazione?

In che settori si sta manifestando maggiormente il passaggio “dagli elettroni ai bit”, per citare lo slogan del  convegno, organizzato anche da...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Antincendio nel settore energetico?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti