HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Rinnovabili: ANEV auspica una nuova stagione per il settore

Roma, 1.7.2016: L’ANEV lancia il nuovo video istituzionale nel quale illustra lo stato dell’arte del settore eolico italiano e i benefici dell’energia eolicaenergia eolica
Energia ricavata dal vento in virtù della velocità con cui soffia. Questa forma di energia viene prodotta grazie a macchine eoliche (dette anche aerogeneratori) che convertono l'energia cinetica del vento in energia meccanica di rotazione, e, successivamente, in energia elettrica utilizzabile per differenti scopi.
per il nostro Paese. L’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
eolica, che sfrutta una risorsa costante, inesauribile e sempre disponibile come è il vento e che si avvale oggi di una tecnologia matura e avanzata, consente con i suoi oltre 9.000 MW di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
installata sul territorio nazionale di produrre energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
pari a 14,6 TWh di energia pulita, che corrispondono a circa il 6% dei consumi totali di energia elettrica e che permettono di risparmiare 21 milioni di barili di petroliopetrolio
Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
.

 

Il grande potenziale che il settore eolico esprimerà nei prossimi anni in Italia, consentirà di ottemperare agli obiettivi adottati in sede europea e internazionale in termini di contenimento del surriscaldamentosurriscaldamento
Raggiungimento di temperature critiche.
globale e di riduzione della CO
2. Entro il 2030 inoltre il comparto dovrà coprire almeno il 10% dei consumi totali di energia e al 2050 questa cifra dovrà essere raddoppiata, creando circa 80.000 posti di lavoro suddivisi in un terzo di lavoratori diretti e due terzi di lavoratori indiretti.

Questi benefici sono distribuiti su tutto il territorio nazionale con particolare riguardo per le Regioni dove si produce di più, che sono anche quelle con una maggiore necessità di nuovi posti di lavoro e di sviluppo economico, ovvero la Puglia, la Sicilia, la Campania, la Calabria e la Sardegna.

L’ANEV è composta da oltre 80 aziende che operano nei vari settori dell’eolico e che permettono grazie alla loro esperienza e professionalità di generare tutti benefici connessi alla produzione eolica: ambientali, economici, occupazionali.

Con il lancio di questo video si auspica che si apra una nuova stagione per il settore delle rinnovabili tutte e dell’eolico in particolare.

 

Comunicato stampa ANEV

 

Data: 01/07/2016

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

The Political Economy of Clean Energy TransitionsThe Political Economy of Clean Energy Transitions

“L’economia politica delle transizioni energetiche pulite"
Esplora l’era di sperimentazione politica senza precedenti seguita alla COP21, forza trainante per una transizione verso un’energia pulita. Un compendio di...

Scopri tutte le letture consigliate

Innovazione: Industry Multistakeholder, al G7 di Torino le sfide del mondo digitalizzato22/09/2017
Innovazione: Industry Multistakeholder, al G7 di Torino le sfide del mondo digitalizzato

Lunedì 25 settembre prenderà il via, con la Industry Multistakeholder Conference organizzata dalla Presidenza italiana del G7, dal Ministero dello...

Leggi tutto

Rinnovabili: La Toscana tra l'eccellenza geotermica e l'obiettivo 100% rinnovabili19/09/2017
Rinnovabili: La Toscana tra l'eccellenza geotermica e l'obiettivo 100% rinnovabili

La Toscana è la regione italiana che conta il maggior numero di impianti geotermici nel proprio territorio; sono ben 34 e la vera sfida posta...

Leggi tuttoArchivio

Bollette: "Mi e' arrivata una bolletta da 9.400 euro!" Istruzioni d'uso19/04/2017
Bollette: "Mi e' arrivata una bolletta da 9.400 euro!" Istruzioni d'uso

In collaborazione con l'Associazione Codici - Centro per i diritti del Cittadino, vi presentiamo qui di seguito la storia di un consumatore a cui...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Mappe Tematiche?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
    
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti