HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Legge contro lo spreco. MiSE: straordinario traguardo contro la povertà

Approvazione definitiva per il provvedimento anti spreco. Semplificate le procedure di donazione e distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
delle eccedenze alimentari agli indigenti. Meno tasse alle imprese che regalano cibo o medicinali invece di gettarli

La Legge approvata il 2 agosto al Senato in via definitiva contro lo spreco alimentare e farmaceutico rappresenta un punto di arrivo straordinario, che fa sue le esperienze nate e maturate sui territori e conferma, con chiarezza, la direzione in fatto di welfare attivo su cui siamo impegnati come Governo e come Parlamento”; così la Viceministro dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova commenta l’approvazione in Senato della Legge contro lo spreco alimentare e farmaceutico. 

Legge contro lo spreco. Uno straordinario traguardo contro la povertàRidurre lo spreco - aggiunge - mettendo in campo contemporaneamente una grande strategia di inclusione sociale e sostegno alle fasce deboli, è un dovere. Per la prima volta nel nostro Paese definiamo termini come spreco e eccedenza alimentare e farmaceutica, e interveniamo per indirizzare la donazione di questo beni. Un tassello fondamentale, all’interno di un sistema strategico di azioni e provvedimenti che hanno al centro le politiche attive di contrasto alla povertà e a favore dell’inclusione sociale”.

Naturalmente - prosegue Bellanova - perché la Legge possa esplicare pienamente il suo valore, sarà necessario l’apporto di tutti i segmenti e le categorie coinvolte, perché le eccedenze possano essere adeguatamente raccolte e distribuite”. Anche per questo, conclude,  “il provvedimento introduce disposizione di carattere tributario e finanziario in tema di cessione di gratuita delle eccedenze alimentari, dei prodotti farmaceutici a fini di solidarietà sociale, prevedendo la possibilità che le imprese “donatrici” possano beneficiare di riduzioni sulla tariffa rifiuti e altre utenze. Sostenendo e incoraggiando progetti innovativi di ricerca e sviluppo tecnologico, nell’ambito della durata dei prodotti e del loro confezionamento”.

Fonte: MiSE

 

Approfondimenti:

Notizie correlate

Data: 19/08/2016

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

La societa' circolareLa societa' circolare

Fordismo, capitalismo molecolare, sharing economy
Dopo la lunga stagione del fordismo novecentesco e quella del postfordismo basato sull’egemonia della micro e piccola impresa territorializzata, siamo oggi entrati in...

Scopri tutte le letture consigliate

Riciclo: H&M punta all’economia circolare  per accelerare il progresso e l’innovazione23/01/2018
Riciclo: H&M punta all’economia circolare per accelerare il progresso e l’innovazione

Come la maggior parte dei settori, anche il business della moda si basa su un modello lineare take, make, use, dispose, in cui le risorse naturali...

Leggi tutto

Ambiente: Nijmegen è la città verde scelta dalla Commissione Europea per il 201823/01/2018
Ambiente: Nijmegen è la città verde scelta dalla Commissione Europea per il 2018

Nijmegen, città nell’area di Arnhem-Nijmegen nei Paesi Bassi, si è aggiudicata il premio "Capitale verde europea" per il 2018. La giuria ha...

Leggi tuttoArchivio

Energia: Il valore del confronto - ETS, carbon tax e competitivita' industriale23/06/2017
Energia: Il valore del confronto - ETS, carbon tax e competitivita' industriale

Articolo di Agime Gerbeti, Docente Sostenibilità Ambientale e Sociale (Università LUMSA) 

È storia di questi giorni che il neoeletto presidente...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Emissioni inquinanti e trasporti?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti