HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Efficienza&Design: Mai rinunciarvi. Elettrodomestici e soluzioni smart anche in case piccole

Arredare una casa piccola senza per questo rinunciare alla componente di design? Una missione possibile, che richiede una particolare intelligenza durante la scelta dei mobili e degli armadi, e anche una grande attenzione alla valorizzazione degli spazi, soprattutto nel momento in cui si programma anche l’inserimento degli elettrodomestici. Vediamo dunque una guida per arredare gli ambienti domestici in modo smart.

 

Come arredare una casa piccola con soluzioni salvaspazio?

miniflat.jpgLe case piccole sono un’autentica sfida in quanto a design e arredamento, perché implicano l’utilizzo di soluzioni intelligenti e ideate per ottimizzare gli spazi. Da questo punto di vista, il primo consiglio è di acquistare dei mobili funzionali alle dimensioni dell’appartamento, magari optando anche per armadi o sanitari ad angolo per i salottini e per i piccoli bagni. Inoltre, anche i mobili componibili sono ideali, perché vi consentono di sfruttare la verticalità degli ambienti: ovvero uno spazio che andrebbe altrimenti sprecato. Infine, le pareti a vetri o a specchio: perfette per aumentare la luce delle stanze, e per dare una prospettiva di ampiezza molto più marcata.

 

Una casa piccola ma intelligente: gli elettrodomestici

Arredare una casa piccola significa anche pensare a una soluzione intelligente per quanto riguarda gli elettrodomestici. Ed ecco che non possiamo non parlare di smart home, ossia di tutte quelle soluzioni che rendono la tua casa più intelligente grazie alla possibilità di controllare gli apparecchi da remoto garantendo un apprezzabile risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
e maggiore sicurezza, senza per questo rinunciare allo stile e alle esigenze di spazio. Questo vale soprattutto per gli elettrodomestici più ingombranti, come ad esempio le lavatrici ed i frigoriferi, i cui modelli più avanzati rispondono sia alle esigenze di spazio che di connettività. Ad esempio LG offre diversi modelli di lavatrici salvaspazio, anche dette slim, che possono essere facilmente gestite dallo smartphone tramite l'applicazione “Smart Diagnosis”, la quale offre anche programmi e funzionalità aggiuntive.

 

Scelta dell'elettrodomestico slim: alcuni chiarimenti

miniflat2.jpgCome già anticipato poco sopra, scegliere modelli slim e adatti a spazi piccoli non significa rinunciare a qualità e potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
dell'elettrodomestico: come abbiamo visto parlando di lavatrici, una larghezza e una profondità inferiore rispetto alle dimensioni standard non comportano alcuna rinuncia di tipo qualitativo né in termini di quantità di carico. Eventualmente, nel caso di altri elettrodomestici, è possibile che si abbiano delle ripercussioni sulla capacità di contenimento ma nulla di più, come potrebbe accadere per i frigoriferi. Ricordate però che è la tecnologia del motore a stabilire la qualità del suo funzionamento, pertanto non è vero che un frigo più ampio è migliore di uno più piccolo. In altre parole, è assolutamente possibile trovare ottimi frigoriferi più piccoli e comunque dotati di scomparti sufficientemente capienti per una famiglia media. In caso di appartamenti piccoli, questa è una soluzione particolarmente consigliata.

 

La Smart home che garantisce un notevole risparmio energetico

Il futuro degli elettrodomestici – e non solo – parla la lingua dell’Internet of Things: la domotica, infatti, vedrà presto una casa interamente connessa al web, con una serie di elettrodomestici in grado di interagire fra loro e di essere gestiti a distanza tramite app per smartphone. Non parliamo solo di un grande passo a livello tecnologico, ma anche di una soluzione ideale per risparmiare sui consumi e dunque per evitare lo spreco di risorse: una casa smart, infatti, sarà in grado di portare un risparmio del 30% sui consumi energetici. Una percentuale che potrebbe alzarsi e anche di molto, nel caso il sistema di smart home venisse poi alimentato dai pannelli fotovoltaici.

Data: 17/03/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Come il clima cambia il business" "Come il clima cambia il business"

È stato ed è giusto incentivare le fonti di energia rinnovabili? Le auto elettriche e ibride hanno un futuro? La tassa sulle emissioni, già in vigore in molti paesi, danneggia seriamente il business o è invece il...Scopri tutte le letture consigliate

Tech: Come fare ad avere una foto profilo perfetta per ogni social14/11/2017
Tech: Come fare ad avere una foto profilo perfetta per ogni social

Siamo tutti a conoscenza dell'importanza delle immagini, tuttavia ci sono degli aspetti che sottovalutiamo nelle foto, in particolare le immagini...

Leggi tutto

Tech: Come gli smartphone hanno fatto sparire decine di business13/11/2017
Tech: Come gli smartphone hanno fatto sparire decine di business

Sono passati pochi anni da quando lo smartphone ha conquistato un posto importante nelle nostre vite e oggi non possiamo più parlare solo di...

Leggi tuttoArchivio

Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente09/10/2017
Energia: La forza del brand e modalita' di fidelizzazione del cliente

Il digital ha radicalmente rivoluzionato il modo di operare all’interno delle aziende; quali sono state  le principali ripercussioni interne alla...

Leggi tuttoArchivio
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti