HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Energia e Ambiente: I fattori di emissione atmosferica nel settore elettrico

Lo sviluppo delle fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
nel settore elettrico ha subito un rilevante impulso negli ultimi anni nonostante l’arresto dell’andamento positivo osservato nel 2015 e confermato dai dati preliminari per il 2016. La quota di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
rinnovabile rispetto alla produzione totale lorda è passata dal 15,3% del 2007 al 43,1% del 2014 per scendere nuovamente nel 2015 al 38,5%.

Cosi la produzione elettrica lorda da fonti rinnovabili è passata da 34,9 TWh nel 1990 a 108,9 TWh nel 2015 con un incremento particolarmente sostenuto dal 2008 fino al 2014, per poi osservare una riduzione negli ultimi anni. Tale incremento è stato possibile grazie a diversi fattori quali incentivazione delle fonti rinnovabili nel settore elettrico e priorità di dispacciamentodispacciamento
Energia elettrica:
Attività di gestione, istante per istante, dei flussi di energia elettrica consumata e dei flussi di energia elettrica prodotta in modo da garantire un costante equilibrio tra domanda e offerta. L'energia elettrica, infatti, è un bene che non si può immagazzinare, quindi a fronte di una richiesta deve esserci necessariamente un punto di produzione in tempo reale. Queste operazioni, molto complesse, sono svolte da Terna.
Gas naturale:
Attività di gestione del sistema di trasporto e distribuzione del gas per rendere disponibile, in qualsiasi momento e in ogni punto della rete, la quantità di gas richiesta.
dell’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
elettrica da fonti rinnovabili; pertanto a partire dal 2007 la crisi economica ha ridotto drasticamente i consumi totali aumentando al contempo la quota delle fonti rinnovabili. L’energia fotovoltaica ha mostrato l’incremento più significativo: da 0,2 TWh a 22,9 TWh dal 2008 al 2015.

Le emissioni di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

da produzione elettrica sono diminuite da 126,2 Mt nel 1990 a 93,6 Mt nel 2015, mentre la produzione lorda di energia elettricaproduzione lorda di energia elettrica
Energia elettrica prodotta misurate ai morsetti dei generatori elettrici.
è passata da 216,6 TWh a 283 TWh nello stesso periodo; pertanto i fattori di emissioneemissione
Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell'atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull'ambiente.
di CO2 mostrano una rapida diminuzione nel periodo 1990-2015.

ISPRA: Emissione C02 per settore 1990-2015

ISPRA:Fattori emissione gas serra 1990-2015

Rapporto ISPRA "Fattori di emissione atmosferica di CO2 e altri gas a effetto serra nel settore elettrico"Secondo i dati del recentissimo rapporto ISPRA ("Fattori di emissione atmosferica di CO2 e altri gas a effetto serraeffetto serra
Fenomeno fisico per cui alcuni gas contenuti nell'atmosfera (anidride carbonica, vapore acqueo, metano, ecc..) intrappolano il calore proveniente dal sole facendo in modo che la temperatura media sulla Terra permetta la vita delle varie specie. Il meccanismo è simile a quello che avviene in una serra, da cui il nome. Tuttavia l'aumento e, dunque, la situazione di squilibrio della concentrazione di tali gas è causa di un eccessivo riscaldamento della superficie del pianeta con conseguenze anche pesanti sugli ecosistemi, su scala globale.
nel settore elettrico
"
) l'aumento dell’efficienza tecnologica nel settore termoelettrico e il conseguente impiego di combustibili a minore contenuto di carboniocarbonio
Elemento chimico costituente fondamentale degli organismi vegetali e animali. È alla base della chimica organica, detta anche chimica del carbonio: sono noti più di un milione di composti del carbonio. È molto diffuso in natura, ma non è abbondante: è presente nella crosta terrestre nella percentuale dello 0,08% circa, e nell'atmosfera prevalentemente come monossido (CO) e biossido (CO2) di carbonio (anidride carbonica). Allo stato di elemento si presenta in due differenti forme cristalline: grafite e diamante.
, hanno avuto un ruolo determinante nella diminuzione delle emissioni di CO2; tuttavia a partire dal 2007 l'apporto delle fonti rinnovabili ha assunto una dimensione rilevante, con un contributo alla riduzione delle emissioni atmosferiche superiore a quanto registrato per le altre componenti.

Per quanto riguarda i consumi elettrici, il rapporto mostra che l’efficienza contribuisce alla riduzione delle emissioni atmosferiche solo nel settore industriale il quale rivela una struttura piuttosto eterogenea per i diversi comparti, mentre nel settore terziario la diminuzione dei fattori di emissione per la produzione elettrica è compensata dall’incremento dei consumi elettrici. Nel settore domestico si registra un forte disaccoppiamento tra consumi elettrici e corrispondenti emissioni atmosferiche

I fattori di emissione nel settore della generazione e del consumo di energia elettrica sono indispensabili per la programmazione e il monitoraggio di iniziative volte alla riduzione delle emissioni di gas serra che coinvolgano il settore elettrico, in relazione alle strategie di sviluppo del settore a livello nazionale e alle misure di risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
che è possibile adottare anche a livello locale.

I risultati dell’analisi della decomposizione citati nel rapporto possono essere sintetizzati come segue:

  • le emissioni di CO2 sono diminuite da 126,2 Mt nel 1990 a 93,6 Mt nel 2015, mentre la produzione lorda di energia elettrica è passata nello stesso periodo da 216,6 TWh a 283 TWh; i fattori di emissione di CO2 per la generazione di energia elettrica mostrano quindi una rapida diminuzione nel periodo 1990-2015. Considerando anche la quota di emissioni dovute alla produzione di calore nel 2015 le emissioni di CO2 del settore elettrico ammontano a 106,7 Mt;
  • nel periodo 1990-2015 le emissioni metanometano
    Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
    (CH4) e protossido di azotoazoto
    Elemento chimico costituente il 78% dell'aria in volume. L'uso commerciale più diffuso dell'azoto è nella produzione di ammoniaca, sostanza costituente dei fertilizzanti. L'azoto liquido è impiegato anche come refrigerante per il trasporto di alimenti.
    (N2O) rappresentano mediamente lo 0,37% delle emissioni di gas a effetto serra dagli impianti esclusivamente dedicati alla produzione elettrica, esclusi quindi gli auto produttori;
  • l’analisi della decomposizione mostra che storicamente l’aumento dell’efficienza tecnologica nel settore termoelettrico e il connesso incremento della quota di gas naturalegas naturale
    Idrocarburo che ha un'origine simile al petrolio, che si forma a partire dalla decomposizione anaerobica (cioè in assenza di ossigeno (O2) di microorganismi, attraverso processi biologici avvenuti nel corso delle ere geologiche. La composizione del gas naturale varia notevolmente a seconda del sito di formazione, ma in genere presenta un'alta percentuale di metano (dal 70 al 95 %), anidride carbonica (CO2), azoto (N2) e idrogeno solforato (H2S).
    hanno avuto un ruolo dominate nella diminuzione delle emissioni di CO2, tuttavia negli ultimi anni il significativo incremento della quota di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili assume un ruolo prevalente rispetto agli altri fattori considerati;
  • l’analisi della decomposizione dei consumi elettrici mostra che l’efficienza contribuisce alla riduzione delle emissioni atmosferiche solo nel settore industriale che rivela una struttura piuttosto eterogenea per i diversi comparti, mentre nel settore terziario la diminuzione dei fattori di emissione è compensata dall’incremento dei consumi elettrici. Nel settore domestico si ha un forte disaccoppiamento tra consumi elettrici e corrispondenti emissioni atmosferiche.

 

Orizzontenergia

 

Notizie correlate

Data: 12/04/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Effetto serra, effetto guerra""Effetto serra, effetto guerra"

Vedere il problema dell’immigrazione e dei conflitti dalla parte del clima. Una prospettiva inedita. Quanto i cambiamenti climatici influiscono sulle migrazioni e sulle crisi internazionali? Più il deserto avanza più...

Scopri tutte le letture consigliate

Ambiente: USA riapre la porta all'accordo di Parigi?18/09/2017
Ambiente: USA riapre la porta all'accordo di Parigi?

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump pare sia pronto ad ammorbidire la posizione americana sugli accordi di Parigi relativi al clima,...

Leggi tutto

Politica energetica: SEN 2017, un passo indietro secondo "Amici della Terra"15/09/2017
Politica energetica: SEN 2017, un passo indietro secondo "Amici della Terra"

Gli Amici della Terra hanno depositato il documento di proposte e osservazioni rispetto alla nuova Strategia Energetica Nazionale...

Leggi tuttoArchivio

Bollette: "Mi e' arrivata una bolletta da 9.400 euro!" Istruzioni d'uso19/04/2017
Bollette: "Mi e' arrivata una bolletta da 9.400 euro!" Istruzioni d'uso

In collaborazione con l'Associazione Codici - Centro per i diritti del Cittadino, vi presentiamo qui di seguito la storia di un consumatore a cui...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Controllo e Bilanciamento?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
    
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti