HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Efficienza energetica: Il cloud per minimizzare sprechi ed emissioni

Enerbrain è una start up torinese (divenuta s.r.l nel 2015) distintasi grazie a soluzioni progettate per risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
ed efficienza energeticaefficienza energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
, tanto da essere stata coinvolta in servizi di consulenza da realtà multinazionali su temi energetici e di sostenibilità per progetti innovativi in ambito industriale. Il prossimo progetto che vedrà protagonista Enerbrain è relativo alla costruzione della smart citysmart city
Espressione dall'inglese che significa "Città Intelligente" ed indica, in senso lato, un ambiente urbano in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, spaziando dal settore prettamente energetico a quello della gestione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. La città intelligente riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all'impiego diffuso e innovativo delle TIC (Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione), in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell'ambiente e dell'efficienza energetica.
di Croatà in Brasile. Nel corso dell'intervista con Marco Martellacci, Chief Scientist di Enerbrain, parliamo nel dettaglio dei servizi offerti e dei progetti futuri in cui la società sarà coinvolta. 

 

Obiettivo della vostra start up è di minimizzare sprechi ed emissioni degli edifici attraverso il vostro prodotto Energy Cloud; ci spiega nel dettaglio il suo funzionamento?

La nostra soluzione di retrofit IoT "Energy Cloud" include sensori di qualità dell’aria wireless e a batteria, una piattaforma cloud e attuatori wireless installati negli impianti centralizzati di riscaldamento e raffrescamento in poche ore. Gli algoritmi proprietari di energy intelligence effettuano un fine tuning in tempo reale dei sistemi HVAC per massimizzare il comfort e ottenere un risparmio energetico medio del 30%.

 

Energy Cloud è già stato installato all’interno di grandi edifici. Ci descrive il vostro best case ed i risultati che sono stati raggiunti?

Il nostro best case è l'edificio dell’ex stabilimento del Lingotto, che ospita un centro commerciale dove negozi, cinema e ristoranti sono distribuiti intorno ad ampie corti. La maggior parte di queste aree presenta un involucro vetrato anche in copertura.

Allo stato di fatto, in estate, le temperature interne rilevate risultavano influenzate dalla radiazione solare incidente. Le fluttuazioni termiche variavano notevolmente durante il giorno costringendo i manutentori all’apertura forzata delle finestre, con conseguente discomfort dei visitatori per gli sbalzi termici e le correnti d’aria generate.

Grazie al sistema Enerbrain il centro commerciale ha risparmiato oltre il 31% di energia termicaenergia termica
Calore.
per il raffrescamento, mantenendo i livelli di comfort all’interno della migliore classe di comfort descritta dalla norma EN ISO 15251:2008.

                                                          

Tra le varie tipologie di edifici in cui è stata installata la vostra piattaforma, quale presenta la maggior percentuale relativa al risparmio medio ottenibile?

In tutti gli edifici nei quali abbiamo installato il nostro prodotto siamo riusciti ad arrivare ad ottime percentuali di saving energetico. Sono per noi casi di applicazione ideali quegli edifici nei quali i flussi delle persone sono irregolari, dove possiamo agire su ampi spazi, e infine tutti quegli edifici che non dispongono di BMS. Gli edifici migliori possono essere quindi spazi commerciali, aree congressi, etc…

Abbiamo osservato una media del 30% di risparmio di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
per i sistemi HVAC dei grandi edifici.

 

Energy Cloud gestisce a 360° gli sprechi ed i consumi, non c’è il rischio che il residente/lavoratore, dell’edificio in cui è installato, possa avere un ruolo passivo non essendo più lui il responsabile degli aspetti energetici?

Assolutamente, per noi è molto importante il coinvolgimento degli occupanti e dei gestori soprattutto degli edifici nei quali installiamo. A supporto di questo pensiero abbiamo creato un’applicazione - “Energy Beat”- che permette di monitorare i parametri di Temperatura, Co2Co2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

e Umidità Relativa in tempo reale
verificando quindi il comfort e consumi dell’edificio in questione, permettendo anche di cambiarne i parametri in casi di specifiche necessità imminenti.

 

Ritiene che possa sostituirsi alla figura dell’energy manager? Oppure è da considerarsi solo come uno strumento che dell’energy manager?

“Energy Cloud” nasce come strumento, anche per l’esigenza dimostrata dagli energy manager che possono proporlo e farlo installare negli edifici per i quali lavorano o sono consulenti, come soluzione di efficientamento energetico. Sono in grado così di poter monitorare i consumi e i comportamenti dei loro edifici, in tempo reale e con una dashboard userfriendly.

 

I vostri prodotti e servizi finora sono stati installati presso grandi edifici industriali o luoghi di consumo. Quale credete possano essere le aree di mercato potenziali in un prossimo futuro?

Gli ambienti migliori per implementare Enerbrain sono le aree commerciali e gli aeroporti. Abbiamo definito in una prima fase gli spazi commerciali e gli aeroporti come target privilegiato, passeremo poi a cinema e teatri fino ad arrivare al residenziale successivamente.

Questa scelta iniziale deriva da una scelta strategica di approccio al mercato in quanto su grandi edifici abbiamo la possibilità di efficientare di più, essendo i loro consumi di energia considerevoli, permettendo anche più velocemente di migliorare l’ambiente.

 

Un altro vostro progetto riguarda la partecipazione alla costruzione della smart city di Croatà in Brasile. Quali sono le soluzioni che state progettando di implementare?

L'attività di consulenza a Planet The Smart City ha portato, nell'ultimo anno, alla pubblicazione del Manuale di Costruzione della Smart City in social housing. Tra le implementazioni da applicare alla città intelligente - Croatà nello specifico - emergono quelle più spiccatamente legate al mondo del ICT (Information and Communication Technology) e IoT (Internet of Things) per il monitoraggio in tempo reale dei consumi di energia termica ed elettrica - ad esempio da parte di sistemi di illuminazione pubblica intelligente, sistemi di climatizzazione alimentati da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
, ecc. - e relativa attuazione.

In questo contesto in via di sviluppo, Enerbrain è focalizzata sull'integrazione delle diverse tecnologie IoT per la gestione dell'energia - e non solo - presenti sul mercato e alla visualizzazione dei dati di monitoraggio su piattaforme a servizio del cittadino, sia App che siti web.

 

 

Notizie correlate

 

Data: 19/04/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"105 Buone pratiche di efficienza energetica Made in Italy""105 Buone pratiche di efficienza energetica Made in Italy"

L’efficienza energetica è uno degli assi portanti delle politiche europee di sviluppo economico, ed è considerata uno degli elementi centrali per delineare il futuro sostenibile dell’UE. Nel nostro paese, nonostante...

Scopri tutte le letture consigliate

Politica energetica: Competitività, ambiente e sicurezza le basi della SEN16/05/2017
Politica energetica: Competitività, ambiente e sicurezza le basi della SEN

La bozza del piano di Strategia Energetica Nazionale è finalmente stata resa pubblica dopo un lungo percorso che ha compreso la consultazione di...

Leggi tutto

Certificati bianchi: I nuovi ambiziosi obiettivi e le principali novita' 16/05/2017
Certificati bianchi: I nuovi ambiziosi obiettivi e le principali novita'

Il MiSE con il D.M. pubblicato l'11 Gennaio 2017, ha decretato gli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico mediante il meccanismo...

Leggi tuttoArchivio

Come opera una ESCo sul mercato italiano. Storia e prospettive05/07/2016
Come opera una ESCo sul mercato italiano. Storia e prospettive

Abbiamo discusso con l'Ing. Giacomo Cantarella, Business Unit Service Industry Manager presso Yousave S.p.A. (Innowatio Group), su evoluzione e...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
"Lavoro Ambiente & Energia" Trinomio possibile? - Porto Tolle 6 Luglio 2012?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
    
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti