HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Energia: record in Germania 85% dalle rinnovabili

Nuovo record da parte della Germania: durante il lungo week-end del 1 maggio, 85% dell’elettricità è stata prodotta da rinnovabili (eolico, solare, biomassabiomassa
In generale si identifica con biomassa tutto ciò che ha matrice organica ad eccezione delle plastiche e dei materiali fossili. Come indicato nel decreto legislativo del 29 Dicembre 2003 n. 387, per biomassa si intende " la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani ". Ciò che accomuna le diverse tipologie di biomassa è la presenza di carbonio che mette a disposizione un elevato potere calorifico eventualmente sfruttabile per fini energetici.
e idroelettrico)

Un fine settimana che ha visto diverse centrali a carbonecarbone
Il carbone è una roccia sedimentaria composta prevalentemente da carbonio, idrogeno e ossigeno. La sua origine, risalente a circa 300 milioni di anni fa, deriva dal deposito e dalla stratificazione di vegetali preistorici originariamente accumulatisi nelle paludi. Questo materiale organico nel corso delle ere geologiche ha subito delle trasformazioni chimico-fisiche sotto alte temperature e pressioni. Attraverso il lungo processo di carbonizzazione questo fossile può evolvere dallo stato di torba a quello di antracite, assumendo differenti caratteristiche che ne determinano il campo d'impiego.
I carboni di formazione relativamente più recente (ovvero di basso rango) sono caratterizzati da un'elevata umidità e da un minore contenuto di carbonio, quindi sono 'energeticamente' più poveri, mentre quelli di rango più elevato hanno al contrario umidità minore e maggiore contenuto di carbonio.
inattive e così pure centrali nucleari
, di cui il piano tedesco prevede la dismissione entro il 2022.

E’ un dato puntuale, difficilmente riproducibile quando è nuvoloso e non c’è vento, ma indicatore di un chiaro trend.

Secondo alcuni osservatori tedeschi questa situazione potrebbe in realtà essere la norma a partire dal 2030, quando la svolta energetica (Energiewende) voluta dal governo federale darà i suoi frutti.

Record in Germania 85% dalle rinnovabili

In realtà in Marzo le fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
hanno coperto solo il 40% del fabbisogno elettrico
in Germania ma recentemente aste di eolico off-shoreoff-shore
Aree situate in mare, ad una certa distanza dalle coste, dove è possibile svolgere attività di ricerca o di produzione di idrocarburi o dove è possibile installare un parco eolico, sfruttando la maggiore velocità dei venti.
hanno mostrato valori sorprendetemente bassi.

Inutile dire che le polemiche riguardo i sussidi sottostanti gli investimenti sulle rinnovabili si contrappongono alle accuse per i fondi garantiti per anni alla produzione di carbone.

 

Orizzontenergia

 

Notizie correlate

Data: 10/05/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Le energie rinnovabili nella climatizzazione""Le energie rinnovabili nella climatizzazione"

L'uso dell'energia nella nostra società è un bisogno ineluttabile e che non si può ragionevolmente pensare di poter ridurre. Quello che si può fare è, però, sostituire l'energia fossile (gas, gasolio, carbone)...

Scopri tutte le letture consigliate

Ambiente: Allarme microplastiche nel Mediterraneo, concentrazione sempre più elevata26/04/2018
Ambiente: Allarme microplastiche nel Mediterraneo, concentrazione sempre più elevata

Allarme microplastiche nel Mediterraneo - A Napoli la più elevata concentrazione nelle coste italiane Da uno studio condotto lungo le nostre...Leggi tutto

Energia: La transizione energetica dell'Italia tra fonti fossili e "costi nascosti" delle rinnovabili18/04/2018
Energia: La transizione energetica dell'Italia tra fonti fossili e "costi nascosti" delle rinnovabili

Alessandro Clerici (Presidente Onorario WEC e FAST) ci espone le proprie riflessioni in merito alla tematica della transizione energetica, che...

Leggi tuttoArchivio

Bollette: Socializzazione delle morosita' in bolletta, facciamo un po' di chiarezza21/03/2018
Bollette: Socializzazione delle morosita' in bolletta, facciamo un po' di chiarezza

Partiamo innanzitutto dalla bolletta di energia e dalla sua ripartizione tra le varie voci per capire quanto incidono sul costo finale per il...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Incentivi alle rinnovabili?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti