HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Riciclo: "Run for the Oceans" una corsa per salvare i mari

Adidas, Parley e Runtastic lanciano la campagna Run for the Oceans e il running diventa un mezzo per sensibilizzare le persone riguardo la tutela dei mari. 

Il mare appartiene a tutti noi e l'aria che respiriamo viene dall'oceano. Nonostante questo, tutti in qualche modo siamo responsabili del suo inquinamento.

Dal riscaldamento globale alla contaminazione con la plastica, il problema è una minaccia anche per la nostra vita.

Durante la settimana della Giornata mondiale degli Oceani 2017, la community Adidas, Parley e Runtastic corre unita per dimostrare l'impegno preso con l'oceano, la nostra fonte di vita.

  

Adidas si sta impegnando ad eliminare l'utilizzo di plastica vergine nei loro prodotti. Ma questa è solo una parte della loro collaborazione con Parley. Come membro fondatore, Adidas supporta Parley nelle iniziative di comuicazione, studio, ricerca, sviluppo ed Eco-innovazione.
 

"Il nostro programma - sostiene Adidas - è guidato dalla strategia PARLEY A.I.R. per ridurre l'uso di plastica vergine, recuperare le scorie plastiche e, come obiettivo finale, creare alternative eco-sostenibili."
 
"Collaboriamo con PARLEY per transformare la plastica che inquina l'oceano in sportswear ad alte prestazioni. Per transformare una minaccia in una risorsa. STOP alle borse di plastica. STOP ai microgranuli. E in futuro, mai più plastica vergine nel nostro processo produttivo. Stiamo reinventando l'economia della plasticaLa collezione Parley Ultraboost permette di riciclare circa 11 bottiglie di plastica per ogni paio di scarpe. I rifiuti non devono rimanere tali per sempre"
 
 

 

 

Data: 25/05/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"La tutela risarcitoria contro i danni ambientali tra direttiva 2004/35/CE e d.lgs. 152/2006""La tutela risarcitoria contro i danni ambientali tra direttiva 2004/35/CE e d.lgs. 152/2006"

Quanta rilevanza possono assumere i danni ambientali oggi? Per dare una risposta a tale domanda, occorre partire dal presupposto che l’uomo e le risorse naturali fanno parte di un sistema complesso, nel quale sono...

Scopri tutte le letture consigliate

Rifiuti: Accordo FederlegnoArredo-Ecolight per aiutare le aziende ad affrontare l'Open Scope02/08/2018
Rifiuti: Accordo FederlegnoArredo-Ecolight per aiutare le aziende ad affrontare l'Open Scope

Rifiuti elettronici, accordo FederlegnoArredo ed Ecolight  Il 15 agosto entrerà vigore la normativa che estende il campo di applicazione della...Leggi tutto

Ambiente: Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta31/07/2018
Ambiente: Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta

Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta: l’ambiziosa iniziativa del Jane Goodall Institute Italia, che dopo varie tappe lungo lo...

Leggi tuttoArchivio

Economia circolare: Insistere su termovalorizzazione e simbiosi industriale, ma occhio ai falsi miti20/06/2018
Economia circolare: Insistere su termovalorizzazione e simbiosi industriale, ma occhio ai falsi miti

L’economia circolare è un concetto che viene sempre più spesso dibattuto dall’opinione pubblica; anche a livello politico sta accrescendo la sua...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Valutazione ambientale strategica – VAS?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti