HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Eolico: Coperto il 19,8% della domanda elettrica europea

Una giornata positiva per la generazione elettrica da fonte eolica che ha prodotto 1,6 miliardi di kWhkWh
Unità di misura dell'energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un'ora.
luned
ì 11 settembre 

L’11 settembre, è stata una giornata positiva per la produzione elettrica da fonte eolica, secondo quando riportato da WindEurope, l’associazione europea del settore eolico di cui l’ANEV è parte. Sono stati prodotti in questa giornata lavorativa di inizio settembre 1,6 miliardi di kWh da fonte eolica, pari al 19,8% della domanda elettricadomanda elettrica
Quantità di energia elettrica che deve transitare sulla rete calcolata come la somma dei consumi degli utenti e delle perdite sulla rete. È sinonimo di fabbisogno elettrico.
dell
Unione Europea!

Tale quota di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
è in grado di coprire i fabbisogni di 162 milioni di famiglie o il 56% di quella consumata mediamente dallindustria europea. Un traguardo importante ieri è stato raggiunto anche dalla produzione eolica offshore, con il record di produzione pari a 251 GWh.

Anche per quanto riguarda l’Italia i numeri sono stati molto alti. Ieri infatti nel nostro Paese il 12,4% della richiesta di elettricità è stata coperta con leolico: 101 GWh, pari al 33% delle necessità dellindustria nazionale oppure ai consumi di 10 milioni di famiglie italiane.

L’ANEV accoglie positivamente questa notizia e auspica che in futuro si possa fare di più. Uno studio ANEV sul potenziale eolico italiano, stima infatti al 2030 che la produzione elettrica da fonte eolica possa raggiungere i 36,4 TWh annui, con un obiettivo di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
installata pari a 17.150 MW, di cui 950 MW offshore e 400 MW minieolici.

Non vanno trascurati i benefici che tale livello di produzione porterebbe. Si risparmierebbero infatti 50 milioni di barili equivalenti di petroliopetrolio
Combustibile di colore da bruno chiaro a nero, costituito essenzialmente da una miscela di idrocarburi. Si è formato per azioni chimiche, fisiche e microbiologiche da resti di microorganismi (alghe, plancton, batteri) che vivevano in ambiente marino addirittura prima della comparsa dei dinosauri sulla terra. I principali composti costituenti del petrolio appartengono alle classi delle paraffine, dei nafteni e degli aromatici, che sono composti organici formati da carbonio e idrogeno e le cui molecole sono disposte secondo legami di varia natura.
, si eviterebbero 25 milioni di tonnellate CO2, 75 milioni di tonnellate ossido di azotoazoto
Elemento chimico costituente il 78% dell'aria in volume. L'uso commerciale più diffuso dell'azoto è nella produzione di ammoniaca, sostanza costituente dei fertilizzanti. L'azoto liquido è impiegato anche come refrigerante per il trasporto di alimenti.
, 55 milioni di tonnellate di ossido di zolfo, 9 milioni di tonnellate di polveri.

I vantaggi dell’energia eolicaenergia eolica
Energia ricavata dal vento in virtù della velocità con cui soffia. Questa forma di energia viene prodotta grazie a macchine eoliche (dette anche aerogeneratori) che convertono l'energia cinetica del vento in energia meccanica di rotazione, e, successivamente, in energia elettrica utilizzabile per differenti scopi.
sono sotto gli occhi di tutti. Coprire i consumi elettrici con lenergiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
pulita
deve rappresentare uno degli obiettivi principali dei Governi di tutti Paesi e dell’Italia in primis. L’energia eolica è energia rinnovabile, pulita, rispettosa dellambiente ed è uno degli strumenti più efficaci nella lotta ai cambiamenti climatici.

Fonte: ANEV

 

Notizie correlate

Data: 13/09/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

The Political Economy of Clean Energy TransitionsThe Political Economy of Clean Energy Transitions

“L’economia politica delle transizioni energetiche pulite"
Esplora l’era di sperimentazione politica senza precedenti seguita alla COP21, forza trainante per una transizione verso un’energia pulita. Un compendio di...

Scopri tutte le letture consigliate

Rinnovabili: La Toscana tra l'eccellenza geotermica e l'obiettivo 100% rinnovabili19/09/2017
Rinnovabili: La Toscana tra l'eccellenza geotermica e l'obiettivo 100% rinnovabili

La Toscana è la regione italiana che conta il maggior numero di impianti geotermici nel proprio territorio; sono ben 34 e la vera sfida posta...

Leggi tutto

Rinnovabili: Enel costruirà in Brasile i due più grandi parchi solari del Sud America19/09/2017
Rinnovabili: Enel costruirà in Brasile i due più grandi parchi solari del Sud America

Enel, attraverso la controllata per le rinnovabili Enel Green Power Brasil Participações Ltda. ("EGPB"), ha avviato la produzione di 546 MW di...

Leggi tuttoArchivio

Clima: Emissioni di Co2 prodotte dall'uomo, non sono la vera causa del riscaldamento globale19/04/2017
Clima: Emissioni di Co2 prodotte dall'uomo, non sono la vera causa del riscaldamento globale

Ernesto Pedrocchi, Professore Emerito di "Energetica" presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano, nell'articolo seguente delinea la...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Mappe Tematiche?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
    
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti