HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Climatizzazione: I sistemi ibridi sono un vero "Personal Energy Manager"

Un efficiente e innovativo Sistema Ibrido oltre a ottimizzare il clima domestico dimezzando i consumi di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, riducendo di oltre un terzo la bolletta e di quattro quinti le emissioni inquinanti, può diventare un vero “Personal Energy Manager” per tutte le famiglie italiane, per le aziende e per la pubblica amministrazione. Per ottenere risultati all’altezza delle potenzialità e delle aspettative servono regole più semplici in tema di incentivi e una massiccia e capillare informazione sulle novità tecniche orientate al risparmio e all’efficienza per utenti finali, installatori e progettisti.

Immergas da tempo lavora sui sistemi ibridi partendo dalle caldaie a condensazione per arrivare alle più innovative soluzioni compatte che riscaldano, raffrescano e producono acqua calda come Magis Combo – spiega  il presidente di Immergas Alfredo Amadei– ma come hanno evidenziato il presidente direttore Normative e Rapporti Associativi di Immergas e presidente di Assotermica Alberto Montanini, il presidente di Enea Federico Testa , l’Europarlamentare Patrizia Toia (vice-presidente Commissione per l’Industria, la Ricerca e l’Energia) e la senatrice Laura Puppato (Commissione Ambiente del Senato) in questo momento servono certamente nuove formule di incentivi unite a una massiccia informazione sulle novità tecniche orientate al risparmio e all’efficienza per utenti finali, installatori e progettistiImmergas vuole partecipare attivamente a questa campagna di informazione – educazione ai consumi più consapevoli e mette in campo la sua rete di oltre 600 Centri Assistenza Tecnica in tutta Italia e tutti i programmi di alta formazione che partono e partiranno dalla Domus Technica e dal nostro nuovo Centro Ricerche e Sviluppo in fase di completamento a Lentigione di Brescello (Re)”.

Un impegno ribadito a Roma nel corso del meeting “I sistemi ibridi per riscaldamento: un'eccellenza italiana in grado di cogliere le nuove sfide energetiche e ambientali." voluto da Enea e Assotermica che ha messo al centro l’importanza dell’efficienza nella nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN).

I sistemi ibridi per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria integrano due tecnologie: la caldaia a condensazionecaldaia a condensazione
Nelle caldaie a condensazione i gas di scarico prodotti dalla combustione vengono raffreddati fino al punto di condensazione, recuperando così parte del calore dei gas che può essere riutilizzato nell'impianto come ulteriore contributo termico. Le caldaie a condensazione permettono di ridurre i consumi grazie ad un migliore rendimento e di migliorare la combustione con conseguente riduzione delle emissioni di CO e NOx (70 % in meno rispetto alle caldaie tradizionali).
e la pompa di calorepompa di calore
Macchina in grado di trasferire calore da un corpo a temperatura più bassa ad un corpo a temperatura più alta, utilizzando energia elettrica. Le pompe di calore funzionano grazie a diversi principi fisici, ma sono classificate in base alla loro applicazione (trasmissione di calore, fonte di calore, dispersore di calore o macchina refrigeratrice).
gestite da una centralina digitale che garantisce il funzionamento "intelligente" in grado di scegliere di volta in volta quale dei due apparecchi usare e quale fonte energetica è più conveniente: il gas, l’elettricità con grande attenzione alle fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
come il solare termico e il fotovoltaico.

Nelle case e nei condomini italiani l’85% dei consumi energetici dipende da climatizzazione e produzione d'acqua calda sanitaria - osserva Alberto Montanini - il mercato dei sistemi è ancora una nicchia, ma i tassi di crescita sono sensazionali: registriamo un +250% in volume negli ultimi due anni, e proprio l'Italia è il Paese più attivo in EuropaLe tecnologie ci sono, l'efficienza è nel nostro Dna e il quadro legislativo delineato dalla nuova Strategia Energetica Nazionale può essere un'occasione da non perdere per gettare le basi di una vera modernizzazione delle nostre realtà abitative e di lavoro".

"Enea lavora molto con le Pmi (piccole e medie imprese) del settore per sviluppare ulteriormente questa tecnologia, destinata in futuro a far parte delle nostre vite - aggiunge Federico Testa – però a livello di politica industriale occorre programmare in maniera equilibrata un processo di transizione che consenta da un lato di non perdere nessuna occasione tecnologica, e dall'altro di pianificare gli investimenti necessari in modo ordinato e con prospettiva realistica e sostenibile in tutti i sensi, anche in quello economico”.

Gli incentivi in ambito efficienza energeticaefficienza energetica
Con questi termini si intendono i miglioramenti che si possono apportare alla tecnologia per produrre gli stessi beni e servizi utilizzando meno energia, con conseguente riduzione dell' impatto ambientale e dei costi associati.
e riduzione delle emissioni vanno riformulati a fronte delle difficoltà economiche. Una strada è fare in modo che le incentivazioni siano proporzionate al reddito, siano esse per un'auto, una caldaiacaldaia
Dispositivo in cui l'energia chimica posseduta da un combustibile viene trasformata in calore attraverso un processo di combustione. Il calore ottenuto generalmente assolve compiti di riscaldamento oppure viene impiegato per produrre vapore (in questo caso si parla di generatore di vapore).
o la coibentazione di un edificio
" ha detto Laura Puppato.

In tema di caldaie: "in Italia ne funzionano oltre 19 milioni e la maggior parte vetuste. Ben 7 milioni di caldaie non hanno nemmeno il certificato CE", ha evidenziato la senatrice Puppato. Accanto agli incentivi, ha detto: "occorre fare un uso migliore dei soggetti che già abbiamo, i manutentori, che sono in grado di calcolare e informare i cittadini su quanta energia sprechino e quanto inquinino le loro vecchie caldaie".

Sollecitazione che Immergas coglie nel pieno del suo significato operativo in chiave nazionale e Europea perché in Europa, come ha osservato Alberto Montanini: “ci sono 120 milioni di impianti di riscaldamento, di cui il 65% è inefficiente, e in Italia la percentuale sale”. “E’ necessario portare al 40% l'obiettivo europeo, vincolante, di miglioramento dell'efficienza energetica al 2030, rispetto al 27% attuale, lasciando ai Paesi membri la scelta delle modalità attraverso cui raggiungere questo target, e pensare già da ora agli obiettivi per il 2050” ha concluso l’Europarlamentare Patrizia Toia, intervenendo in videocollegamento da Bruxelles al convegno sui sistemi ibridi di riscaldamento organizzato da Enea e Assotermica.

 

Notizie correlate

 

Data: 06/10/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Storie di ordinaria energia" "Storie di ordinaria energia"

"Quattro lampadine?" sbottò Caterina. "Noi ci siamo comprati un frigorifero americano, gruosso gruosso che ancora stiamo pagando a rate. Tiene due porte che le potrebbe aprire il Papa al prossimo Giubileo. Di classe...

Scopri tutte le letture consigliate

Energia: I risultati del progetto GSE sulle scienze comportamentali30/11/2017
Energia: I risultati del progetto GSE sulle scienze comportamentali

Mantenere in efficienza gli impianti fotovoltaici aiuta ad aumentare la produzione di energia da fonti rinnovabili, ottenendo due risultati: per...

Leggi tutto

Energia: Cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale e della rivoluzione della mobilità22/11/2017
Energia: Cogliere le opportunità della 4°rivoluzione industriale e della rivoluzione della mobilità

Milano, novembre 2017 – La nuova SEN fissa, in linea con quelli che sono gli obiettivi al 2030 una serie di target da raggiungere, ambiziosi ma...

Leggi tuttoArchivio

Certificati bianchi: Le nuove linee guida tra obiettivi e criticita'23/06/2017
Certificati bianchi: Le nuove linee guida tra obiettivi e criticita'

Qual è il contributo dei certificati bianchi per il raggiungimento degli obiettivi nazionali con l’introduzione delle nuove linee guida?

In...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Generazione termica?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti