HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Tech: Come gli smartphone hanno fatto sparire decine di business

Sono passati pochi anni da quando lo smartphone ha conquistato un posto importante nelle nostre vite e oggi non possiamo più parlare solo di telefono intelligente: con uno smartphone possiamo fare calcoli, scattare fotografie, prendere appunti, guardare video e mille altre cose, tanto che viene da chiedersi come potevamo farne a meno.

È innegabile che questo dispositivo abbia cambiato la vita di tutti noi, si parla addirittura di “smartphone disruption”, e il team di Minimegaprint tipografia online si è chiesto quali oggetti e quali aziende sono state divorate dalla tecnologia dello smartphone.

Gli oggetti spariti

Non è passato molto tempo. Era il 2007 quando, per ogni attività, esisteva un oggetto specifico: calcolatrice, radio, macchina fotografica, bussola, torcia sono solo alcuni esempi di oggetti che sono stati inglobati all’interno di uno smartphone.

Non solo. Oggi esiste un’app praticamente per qualsiasi cosa, che si tratti di accordare una chitarra o di scannerizzare un documento. Facendo un rapido calcolo, quello che 10 anni fa ci sarebbe costato circa 4700 € oggi lo abbiamo a disposizione per una cifra media di 250 €, in soli 150 grammi invece di 70 chili. Per noi questo rappresenta un vantaggio enorme, una comodità inimmaginabile solo pochi anni fa; ma che fine hanno fatto le aziende che producevano quegli oggetti oggi racchiusi in uno smartphone o disponibili con un’applicazione?

I business divorati

La risposta è molto semplice: decine di business sono spariti, centinaia di aziende sono uscite dal mercato, sono andate in bancarotta o hanno visto le loro entrate ridursi drasticamente; contemporaneamente, migliaia di persone hanno perso il loro posto di lavoro, con conseguenze disastrose per l’economia globale. Solo per citarne alcune: la TomTom, famosissima azienda produttrice di navigatori satellitari, dal 2007 al 2011 ha visto crollare il proprio titolo del 96%; stessa sorte è toccata alla Nokia, che negli stessi anni ha perso il 94% del valore dei suoi titoli in borsa, mentre la Kodak ha addirittura cessato la produzione di apparecchi fotografici e Blockbuster è fallita definitivamente nel 2014.

Sebbene alcune aziende, dopo un’iniziale crisi, abbiano saputo reinventarsi e tornare ad essere competitive sul mercato, lo scenario è stato completamente rivoluzionato e oggi c’è chi parla di quarta rivoluzione industriale: ma siamo davvero pronti per un mondo fatto di robot e intelligenza artificiale?

Scopriamo nell’infografica quali sono tutti gli oggetti che gli smartphone hanno soppiantato e quali aziende non sono sopravvissute all’avvento dei telefoni intelligenti.

 

infomob1.pnginfomob2.pnginfomob3.pnginfomob4.pnginfomob5.pnginfomob6.pnginfomob7.pnginfomob8.pnginfomob9.pnginfomob10.pnginfomob11.pnginfomob12.pnginfomob13.png

 

Notizie correlate

Data: 13/11/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Intelligenza artificiale. Nel futuro c'e' ancora posto per noi?""Intelligenza artificiale. Nel futuro c'e' ancora posto per noi?"

Il tema dell'intelligenza artificiale rappresenta oggi uno degli argomenti di maggiore attualità non solo nel mondo della tecnologia ma anche nel dibattito pubblico. I nuovi sviluppi della ricerca negli ultimi...

Scopri tutte le letture consigliate

Innovazione: L'IoT per la progettazione intelligente di Smart City e Smart Spaces13/09/2018
Innovazione: L'IoT per la progettazione intelligente di Smart City e Smart Spaces

Smart City e Smart Spaces: la progettazione intelligente parte dall’IoT Se ne parla a ILLUMINOTRONICA, dal 29 novembre all’1 dicembre a...Leggi tutto

Innovazione: La crescita del mercato IoT italiano passa anche dal networking31/07/2018
Innovazione: La crescita del mercato IoT italiano passa anche dal networking

Elena Baronchelli, General Manager di Tecno e Direttore Generale di ILLUMINOTRONICA, ha discusso con noi della trasformazione a cui stiamo...

Leggi tuttoArchivio

Innovazione: La crescita del mercato IoT italiano passa anche dal networking20/06/2018
Innovazione: La crescita del mercato IoT italiano passa anche dal networking

Nella presentazione della prossima edizione di ILLUMINOTRONICA ha affermato che la manifestazione sta passando da una cultura d’identità (prodotto...

Leggi tuttoArchivio
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti