HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Ambiente: Lanciato a Milano l'"Observatory for a Sustainable Water Industry"

Gli ultimi anni sono stati tra i più caldi da quando esistono serie storiche che misurano la temperatura mondiale. Siccità prolungate e precipitazioni eccezionali hanno avuto conseguenze rilevanti sul normale approvvigionamentoapprovvigionamento
Insieme di attività finalizzate al reperimento dei quantitativi materie prime necessarie allo svolgimento delle attività economico-produttive di un Paese consumatore.
delle riserve idriche e provocato crisi in tutto il territorio del nostro Paese. Ed è con uno scenario analogo, se non probabilmente peggiore, che nel prossimo futuro le utilityutility
Azienda che si occupa della forniutura di beni o servizi di pubblica utilità come ad esempio energia elettrica, gas e acqua.
italiane dovranno fare i conti.

Per far fronte a questa sfida è necessaria una Strategia Idrica Nazionale che permetta una pianificazione a lungo termine e ad ampio raggio per coordinare gli sforzi di tutti gli stakeholder lungo la filiera della gestione delle acque, e che coinvolga il Legislatore, l’Autorità per l’EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
(AEEGSI), le amministrazioni locali e i consumatori. L’Observatory for a Sustainable Water Industry (OSWI), messo a punto da AGICI, in partnership con Assistenza Casa per il 2018, e lanciato nei giorni scorsi a Milano nel corso di un seminario che ha visto la partecipazione di Luca Mercalli (Presidente della Società Metereologica Italiana), Giovanni Valotti (Presidente di A2A e Utilitalia), Andrea Gilardoni e Marco Carta (rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di AGICI), Elena Gallo (Responsabile Unità Regolazione Tariffaria dell'Erogazione dei Servizi Idrici - AEEGSI), Lionello Guelfi (CEO di Assistenza Casa) e di rappresentanti di alcune tra le più importanti aziende idriche italiane, si propone di contribuire al dibattito attraverso un’attività di ricerca che nel prossimo anno si svilupperà su tre assi principali:

posizionamento delle utility italiane rispetto alle sfide poste dal cambiamento climatico attraverso lo studio degli investimenti e delle priorità strategiche di un campione composto dalle 50 più rilevanti realtà del comparto;

impatto sulla filiera industriale e dei servizi italiana degli investimenti realizzati e programmati alla luce degli interventi dell’Autorità per l’Energia;

esigenze dei consumatori in termini di qualità del servizio, costi, impatto ambientaleimpatto ambientale
L'insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l'avvio di una determinata attività ha sull'ambiente naturale circostante.
e anche di controllo pubblico o meno delle aziende del settore
.

I risultati di tali attività di ricerca porteranno alla stesura del primo Rapporto Annuale sul Servizio Idrico Integrato e di un working paper sulle esigenze dei consumatori che saranno presentati nel I Workshop OSWI ad aprile/maggio 2018.

I cambiamenti climatici costituiscono una sfida nuova e gigantesca per le utility italiane” – commenta Andrea Gilardoni, Presidente di AGICI – “Proprio per questo è nato l’Osservatorio OSWI: per supportare con dati, informazioni, linee guida e proposte la pianificazione strategica delle utility idriche italiane”. “L’Italia come terra di abbondante risorsa idrica sembra essere oramai un ricordo del passato” – aggiunge Marco Carta, Amministratore Delegato per lo Sviluppo di AGICI. “L’acqua, ora e in futuro più che mai, è un bene prezioso e necessario di una pianificazione di lungo termine per ottimizzarne l’uso e preservarne il valore per le generazioni futurefuture
Contratto a termine standardizzato, stipulato all'interno di un mercato regolamentato, in cui chi lo sottoscrive si prende l'obbligo di acquistare o vendere un determinato bene ad una data e prezzo prefissati.
con tutti gli attori della filiera idrica
”.

 

Notizie correlate

Data: 29/11/2017

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Le metropoli e l'acqua: strategie di adattamento al cambiamento climatico""Le metropoli e l'acqua: strategie di adattamento al cambiamento climatico"

Come gestire l’intensificarsi dei fenomeni meteorologici estremi? Come affrontare le bombe d’acqua e governare l’acqua piovana per prevenire allagamenti ed evitare che congestioni le reti fognarie e i depuratori? Più...

Scopri tutte le letture consigliate

Sostenibilità ambientale: 2 agosto giorno in cui la terra oltrepassa il limite02/08/2017
Sostenibilità ambientale: 2 agosto giorno in cui la terra oltrepassa il limite

Ogni anno, in una data precisa che viene calcolata in base a un apposito indice, l’umanità termina di consumare le risorse che la Terra è in grado...

Leggi tutto

Bollette: Oltre metà delle coppie italiane litiga per gli sprechi energetici domestici08/06/2017
Bollette: Oltre metà delle coppie italiane litiga per gli sprechi energetici domestici

La bolletta troppo alta suscita diverbi in una famiglia italiana su tre, secondo un sondaggio europeo condotto dal Gruppo E.ON. Quasi metà delle...

Leggi tuttoArchivio

ENEA, ambasciatrice della sostenibilità a Expo201504/06/2015
ENEA, ambasciatrice della sostenibilità a Expo2015

La sostenibilità di ENEA in vetrina al Future Food District di Expo2015: intervista a Federico Testa

L’ENEA è l’Agenzia nazionale per le...

Leggi tuttoArchivio
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti