HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Mobilità: Lina, l’auto elettrica fatta di zucchero e lino

E’ un’invenzione di un gruppo di studenti olandesi. Non ha superato i crash test europei ma indica la strada da seguire nell’ottica dell’economia circolareeconomia circolare
Modello che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate. Si tratta di un sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto.
.

Lina auto biodegradabileSi chiama Lina l’auto elettrica con la scocca in barbabietola da zucchero e lino, realizzata da un gruppo di giovani studenti (22enni) dell’università di Tecnologia di Eindhoven, in Olanda. E’ in grado di trasportare quattro passeggeri e ha un’autonomia di circa 80 km. Scocca e interni possono poi essere riciclati a fine vita. Una vettura leggera, dunque, composta di materiali a basso impatto ambientaleimpatto ambientale
L'insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l'avvio di una determinata attività ha sull'ambiente naturale circostante.
ed elettrica. Il cui telaio deriva da una combinazione di materiali e plastiche a base biologica. Il bio composito è fatto di lino, pianta coltivabile in qualsiasi clima temperato.L’anima a nido d’ape è invece prodotta dall’acido polilattico, una bioplastica ricavata interamente da barbabietole da zucchero.

Solo le ruote e le sospensioni non sono di materiali a base biologica, e così la vettura è molto leggera (310 kg). Per ora non ha superato i crash test europei (Ncap) perché il materiale non si piega come il metallo, ma si rompe; ma gli studenti stanno già progettando valide alternative.

Lina non è certo un caso isolato; anche Ford, ad esempio, sta sviluppando una bioplastica per gli interni delle proprie auto a partire dagli scarti di lavorazione dell’agave, o dal bambù per la componentistica. Sembra dunque la strada giusta per ridurre energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
e risorse per l’estrazione e la lavorazione delle materie prime, in piena ottica di economia circolare.

 

Orizzontenergia

 

Notizie correlate

Data: 24/01/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Green Mobility""Green Mobility"

Come cambiare la città e la vita
Il settore dei trasporti, all’intersezione tra innovazione tecnologica, politiche nazionali ed europee, logiche di mercato e stili di vita, ha una parte fondamentale in tutte le...

Scopri tutte le letture consigliate

Mobilità: Continua la crescita del car sharing, boom di iscrizioni 01/06/2018
Mobilità: Continua la crescita del car sharing, boom di iscrizioni

Cresce il car sharing in Italia, in crescita iscrizioni e noleggi Sempre più italiani utilizzano i veicoli di car sharing nel nostro paese; nel...Leggi tutto

Mobilità: Le e-bike guidano l'intero mercato italiano delle biciclette16/05/2018
Mobilità: Le e-bike guidano l'intero mercato italiano delle biciclette

Le e-bike guidano il gruppo, le bici tradizionali tengono il passo Modelli adatti sia per muoversi in città sia per gite fuori porta. Le e-bike...Leggi tuttoArchivio

Energia: Cosa ci si attende dal meccanismo del capacity market21/03/2018
Energia: Cosa ci si attende dal meccanismo del capacity market

Nel quadro della riforma britannica del mercato elettrico, nel 2013 venne introdotto il mercato della capacità. Per ottenere che gli operatori...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
"Eolico: Energia, Uomo e Territorio" Pontremoli 24 Maggio 2013?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti