HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Rinnovabili: Le FER nel 2017 e sviluppi normativi e di mercato attesi per il 2018

Andrea Zaghi (Director of Services and External Relations - Elettricità Futura) ci parla dell'andamento delle FER nel 2017, le quali hanno registrato un decremento della produzione nonostante una crescita delle installazioni nel comparto fotovoltaico, eolico ed idroelettrico. Per offrire supporto e di sviluppo al settore delle FER si individuano nel settore della mobilità sostenibile e nella stipula di contratti a medio-lungo termine (Power Purchase Agreements) gli strumenti idonei per dare slancio al settore. 

 

 

Il quadro delle fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
in Italia nell’anno appena concluso rivela come nel
2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico abbiano raggiunto complessivamente circa 864 MW, con un buon +17% rispetto alle nuove installazioni del 2016 (Osservatorio FER di ANIE Rinnovabili).

Per il fotovoltaico la quota complessiva raggiunta è di 409 MW (+11% rispetto al 2016), dove gli impianti di tipo residenziale (fino a 20 kWkW
Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
) costituiscono circa il 50% della nuova potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
installata.

Le nuove installazioni eoliche nel complesso raggiungono quota 359 MW (+24% rispetto al 2016), con un notevole aumento di attivazioni di impianti mini-eolici di taglia compresa tra 20 e 60 kW.

Positivo è stato anche il trend per l’idroelettrico che ha raggiunto quota 95 MW complessivi (+20% sull’anno precedente). Per effetto di tali incrementi il fotovoltaico è ormai prossimo ai 20 GW di potenza installata (19,7), l’eolico è vicino ai 10 GW (9,8), mentre l’idroelettrico si attesta a poco meno di 19 GW (18,7).

Nonostante l’incremento descritto, la produzione netta da fonti rinnovabili nel 2017 ha registrato un decremento del 3,3% passando dai 106.888 GWh del 2016 ai 103.386 GWh dell’anno appena concluso (fonte Terna). Nel dettaglio, a un aumento rilevante della produzione fotovoltaica (+14%), si sono associati una importante flessione della produzione idrica (-14%) e cali più contenuti di eolico (-0,2%), geotermico (-1,4%) e bioenergie (-1%).

Andamento consumi elettrici e FER

Allargando il focus d’analisi, si osserva come la potenza installata delle FER in Italia per il periodo 2013-2017 abbia messo in luce un tasso medio di crescita complessiva del 2,2%. Se si esclude però l’anno 2013, il tasso si abbassa significativamente attestandosi all’1,7% a testimonianza di come negli ultimi anni ci sia stato un netto rallentamento del settore. Se si considera che la SEN prevede uno scenario al 2030 di produzione di energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
da FER di circa 184 TWh, si stima che sarebbe necessario installare complessivamente oltre 3,6 GW/anno di potenza FER a partire già dal 2018 con contributi differenziati per fonte e un tasso medio di crescita annuo complessivo delle FER intorno al 5%. Rispetto all’andamento del periodo 2013-2017 la velocità di nuove installazioni dovrà quindi essere più che raddoppiata.

FER SEN.png

Per tale ragione appare evidente come siano necessarie misure di supporto allo sviluppo delle FER che al momento vivono un quadro normativo fortemente incerto e disomogeneo. Secondo Elettricità Futura tali misure devono per prima cosa essere contestualizzate in una visione d’insieme, che non contrapponga le varie tecnologie, dando piena attuazione ai positivi contenuti della SEN.

A livello generale, oltre a rendere stabili e non modificabili retroattivamente le misure adottate e a semplificare l’iter autorizzativo è fondamentale accelerare la transizione verso una mobilità sostenibile, favorendo l’utilizzo dell’auto elettrica in aree urbane mediante congestion charges e altre agevolazioni (ZTL, corsie dedicate, parcheggi gratuiti etc) e inserendo quote obbligatorie di veicoli elettrici sulle nuove vendite per dare segnali agli investimenti in infrastruttura di ricarica e promuovere lo sviluppo di filiere industriali. Altro aspetto di estremo rilievo è favorire la stipula di contratti a medio-lungo termine (Power Purchase Agreements), creando le condizioni idonee (aggregazione della domanda e dell’offerta) a facilitare la diffusione di uno strumento fondamentale per la bancabilità delle FER, nonché forme di garanzia sia per il produttoreproduttore
Secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 79/99, il produttore è la persona fisica o giuridica che produce energia elettrica indipendentemente dalla proprietà dell'impianto.
che per il consumatore. Ultimo, ma non per importanza, si dovrebbe emanare a stretto giro il nuovo DM sulle FER elettriche, relativo all'intervallo temporale che ci separa dal 2020, possibilmente introducendo fin da subito una coerenza con gli ambiziosi obiettivi a lungo termine indicati nella SEN.

 

Andrea Zaghi (Director of Services and External Relations - Elettricità Futura) per Orizzontenergia

 

 

Notizie correlate

Data: 21/02/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Le energie rinnovabili nella climatizzazione""Le energie rinnovabili nella climatizzazione"

L'uso dell'energia nella nostra società è un bisogno ineluttabile e che non si può ragionevolmente pensare di poter ridurre. Quello che si può fare è, però, sostituire l'energia fossile (gas, gasolio, carbone)...

Scopri tutte le letture consigliate

Rinnovabili: Obiettivo coprire il 32% dei consumi energetici al 2030 nei paesi UE15/06/2018
Rinnovabili: Obiettivo coprire il 32% dei consumi energetici al 2030 nei paesi UE

Rinnovabili dovranno coprire il 32% dei consumi energetici entro il 2030 In base ad un accordo tra Parlamento Europeo, Commissione UE e Consiglio...Leggi tutto

Solare: Ogni nuovo edificio in California dovrà avere un impianto fotovoltaico sul tetto15/05/2018
Solare: Ogni nuovo edificio in California dovrà avere un impianto fotovoltaico sul tetto

Un impianto fotovoltaico per ogni tetto in California La decisione della California Energy Commission prevede che a partire dal 2020 ogni...Leggi tuttoArchivio

Eolico: La fase di stallo italiana in attesa dell'impulso delle nuove procedure d'asta25/05/2018
Eolico: La fase di stallo italiana in attesa dell'impulso delle nuove procedure d'asta

Nel corso del 2017 in Italia sono stati installati 254 MW di capacità aggiuntiva per il settore eolico,  che copre il 5,5% della domanda di...

Leggi tuttoArchivio
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti