HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Mobilità: Nelle auto future i cruscotti diventeranno display grazie a fotonica e nanotecnologie

Fotoni e nanomateriali per costruire il display di radio e navigatore direttamente sul cruscotto delle auto: questo è MILEDI (MIcro QD-LED/OLED DIrect patterning), il progetto europeo di ricerca che ENEA condurrà per i prossimi tre anni insieme ad altri partner, incluso il Centro Ricerche FIAT.

Sistemi laser avanzati e nanomateriali permetteranno di proiettare immagini ad alta risoluzione secondo le tecnologie ‘quantum dot display’ ovvero realizzando schermi a punti quantici così come già applicato su diversi apparecchi (macchine digitali, smartphones and smartglasses).

MILEDI cruscotto.jpg

Il coordinatore del progetto, Francesco Antolini, speiga che il sistema si basa su nanocristalli semiconduttori che emettono luce il momento in cui sono sollecitati da correnti elettriche o fonti luminose.

Ne risulta un basso consumo ed elevatissimi standard di immagini, che riprodotti su micro display sulle auto ne ridurranno i costi, eliminando la necessità di istallazione di schermi dedicati alle varie funzioni digitali, soprattutto fra qualche anno, quando i prezzi dei micro-display scenderanno e facilmente competeranno con gli schermi LCD.

Quella della fotonica è un campo dove l’Europa ha molte potenzialità da esprimere. Attualmente circa 5,000 aziende europee sono impegnate nel settore (200 quelle italiane), rappresentando il 20% mondiale del mercato, per un fatturato di 60 miliardi di euro.

Per questo progetto – finanziato dai fondi europei di Horizon 2020 – ENEA si avvale della collaborazione di diverse istituzioni italiane e straniere: Fraunhofer Institute for Organic Electronics (FEP), Technische Universität Dresden (TUD), Alternative Energies and Atomic Energy Commission (CEA-Leti), University of Modena and Reggio Emilia (UniMORE), MICROOLED (MOD), Ekspla UAB (EKS), School of Physics & Astronomy, University of St Andrews (USTAN), Centro Ricerche FIAT (CRF) e Advanced Measurement Systems.

 

Orizzontenergia

 

Notizie correlate

Data: 27/02/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Green Mobility""Green Mobility"

Come cambiare la città e la vita
Il settore dei trasporti, all’intersezione tra innovazione tecnologica, politiche nazionali ed europee, logiche di mercato e stili di vita, ha una parte fondamentale in tutte le...

Scopri tutte le letture consigliate

Mobilità: Continua la crescita del car sharing, boom di iscrizioni 01/06/2018
Mobilità: Continua la crescita del car sharing, boom di iscrizioni

Cresce il car sharing in Italia, in crescita iscrizioni e noleggi Sempre più italiani utilizzano i veicoli di car sharing nel nostro paese; nel...Leggi tutto

Mobilità: Le e-bike guidano l'intero mercato italiano delle biciclette16/05/2018
Mobilità: Le e-bike guidano l'intero mercato italiano delle biciclette

Le e-bike guidano il gruppo, le bici tradizionali tengono il passo Modelli adatti sia per muoversi in città sia per gite fuori porta. Le e-bike...Leggi tuttoArchivio

Mobilita' elettrica: La visione del mercato di Repower01/06/2016
Mobilita' elettrica: La visione del mercato di Repower

Per avere una visione completa sugli orizzonti della mobilità elettrica abbiamo scelto di aprire una finestra sul mondo degli operatori del...

Leggi tuttoArchivio
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti