HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Ambiente: Gli smartphone saranno i dispositivi più inquinanti entro il 2020

Gli smartphone entro il 2020 diventeranno i dispositivi più inquinanti. E' quanto si evince da uno studio di due ricercatori dell'Università McMaster (Ontario, Canada), i quali spiegano come nonostante il consumo energetico durante l'utilizzo del dispositivo sia esiguo, il ciclo produttivo invece è altamente inquinante per l'ambiente. 

Lofti Belkhir, uno dei ricercatori, spiega che per ogni sms, telefonata o contenuti inviati, ci sono dei data center che consumano grandi quantitativi di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
prodotta da combustibili fossili. Belkhir inoltre aggiunge: "L'industria tecnologica entro il 2040 sarà responsabile del 14% dei gas serra totali".

Non è una sorpresa che molte delle aziende digital (da Google a Facebook) stiano progettando sistemi basati su consumi di energia prodotta da fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse

Il principale step della filiera produttiva degli smartphone, indicato come il più nocivo per l'ambiente, è relativo al processo di estrazione dei metalli utilizzati per la produzione di microchip e schede madri. 

 

Orizzontenergia

 

Notizie correlate

Data: 05/05/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Green computing e e-commerce sostenibile. Un piccolo viaggio negli impatti ambientali della rete""Green computing e e-commerce sostenibile. Un piccolo viaggio negli impatti ambientali della rete"

Un viaggio all'interno del green computing, una branca di studi dell'informatica che si occupa della ricerca di tecnologie a ridotto o del tutto assente impatto ambientale. In un'epoca in cui tutto diventa digitale,...

Scopri tutte le letture consigliate

Cambiamenti climatici: Come si stanno adeguando le città europee per contrastarli?11/05/2018
Cambiamenti climatici: Come si stanno adeguando le città europee per contrastarli?

Le città europee contrastano i cambiamenti climatici? Uno studio ha evidenziato come le città europee contrastino i cambiamenti climatici con...Leggi tutto

Carbone: Endesa difende le centrali a carbone in Spagna, "trattasi di un falso mito"04/05/2018
Carbone: Endesa difende le centrali a carbone in Spagna, "trattasi di un falso mito"

Le centrali elettriche a carbone inquinano più delle auto? Un "falso mito" per Endesa Endesa ha diffuso in Spagna uno spot pubblicitario in cui...Leggi tuttoArchivio

Energia: Cosa ci si attende dal meccanismo del capacity market21/03/2018
Energia: Cosa ci si attende dal meccanismo del capacity market

Nel quadro della riforma britannica del mercato elettrico, nel 2013 venne introdotto il mercato della capacità. Per ottenere che gli operatori...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
L’impronta ecologica?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti