HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Economia circolare: Olio di frittura comporrà il carburante dei vaporetti di Venezia

L'olio utilizzato per la frittura degli alimenti sarà utilizzato per il rifornimento di combustibile per il servizio pubblico su acqua di Venezia; un concreto esempio di economia circolareeconomia circolare
Modello che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate. Si tratta di un sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto.
, che verrà messo in pratica grazie all'accordo sottoscritto da Eni, dal Comune di Venezia, dal Gruppo AVM e da Veritas.

Vaporetto Venezia

 

L'intesa prevede l'inizio di una sperimentazione sulla base dell'utilizzo del carburante Eni Diesel + da parte dei mezzi pubblici navali di Venezia.

La multiutility Veritas si impegnerà nella raccolta e nella purificazione di olio utilizzato per la frittura del cibo in ambito domestico; successivamente l'olio "lavorato" verrà utilizzato per comporre la miscela Eni composta per il 15% da componente rinnovabile. La trasformazione dell'olio in biocarburante avverrà presso la bioraffineria che si trova a Porto Marghera.

Si tratta del primo test del carburante Eni Diesel+ su un motore utilizzato per il trasporto marino; il motore di un vaporetto alimentato con il nuovo gasoliogasolio
Prodotto derivante dalla distillazione del petrolio greggio. Viene utilizzato soprattutto per alimentare motori Diesel oppure negli impianti di riscaldamento civile. Nei motori Diesel, detti anche ad accensione spontanea, il gasolio viene iniettato nel cilindro dove trova aria molto compressa (anche 40 volte la pressione ambiante). Per poter essere impiegato nei motori il gasolio deve avere determinate caratteristiche, per esempio una buona capacità di accensione (soprattutto alla basse temperature) e un opportuno potere lubrificante.
verrà sottoposto a test, per analizzarne le emissioni ed i consumi, da AVM/Actv (su protocollo di prova dell’Università Ca’ Foscari di Venezia) e dall’Istituto Motori del CNR di Napoli per Eni.

 

Orizzontenergia

 

Notizie correlate

Data: 09/03/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Annuario di Diritto dell'energia 2018""Annuario di Diritto dell'energia 2018"

La Disciplina della Gestione dei Rifiuti, tra Ambiente e Mercato - L’edizione 2018 dell’Annuario raccoglie gli atti dell’ottava Conferenza annuale di diritto dell’energia, dedicata al tema della  disciplina della...

Scopri tutte le letture consigliate

Mobilità elettrica: 124.000 auto elettriche Volkswagen potrebbero essere ritirate dal mercato08/08/2018
Mobilità elettrica: 124.000 auto elettriche Volkswagen potrebbero essere ritirate dal mercato

Volkswagen potrebbe dover ritirare dal mercato 124.000 auto elettriche ed ibride Il cadmio, metallo pesante, è stato rinvenuto all'interno di un...Leggi tutto

Rifiuti: Accordo FederlegnoArredo-Ecolight per aiutare le aziende ad affrontare l'Open Scope02/08/2018
Rifiuti: Accordo FederlegnoArredo-Ecolight per aiutare le aziende ad affrontare l'Open Scope

Rifiuti elettronici, accordo FederlegnoArredo ed Ecolight  Il 15 agosto entrerà vigore la normativa che estende il campo di applicazione della...Leggi tuttoArchivio

Mobilita' elettrica: Tiro a bersaglio sullo scenario italiano, facciamo un po' di chiarezza25/05/2018
Mobilita' elettrica: Tiro a bersaglio sullo scenario italiano, facciamo un po' di chiarezza

La puntata di Report del 19 Marzo scorso ha trattato il tema dell’auto elettrica, e dopo i circa quaranta minuti di trasmissione l’utente medio...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Energia dai rifiuti: termovalorizzazione?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti