HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Riciclo: Carta e cartone sintesi perfetta di economia circolare

Carlo Montalbetti (Direttore Generale - COMIECO) ci espone dati e risultati raggiunti in Italia per quanto riguarda la raccolta differenziataraccolta differenziata
Raccolta di rifiuti raggruppati per tipologia (per esempio, carta, vetro, plastica) al fine di riciclarli rendendo più facile lo smaltimento e valorizzando il rifiuto stesso come materia prima. Ogni Comune stabilisce le modalità di raccolta.
di carta e cartone. Nel 2016 sono state raccolte oltre 3.2 milioni le tonnellate di carta e cartone in Italia, mentre la media pro-capite è di 53,1 kg. Il Sud Italia è l'area territoriale ad aver mostrato il maggior miglioramento per quanto riguarda la raccolta pro-capite con più di 53.000 tonnellate raccolte rispetto al 2015. 

 

 

Il termine economia circolareeconomia circolare
Modello che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate. Si tratta di un sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto.
viene molto spesso utilizzato per discutere di tematiche relative ad ambiente e sostenibilità. Cos’è l’economia circolare per COMIECO e come viene implementata?

L’industria del ricicloriciclo
Operazione grazie alla quale è possibile recuperare un materiale avviandolo a trattamenti specifici per poterlo riutilizzare.
di carta e cartone è un perfetto esempio di economia circolare. Grazie alla raccolta differenziata domestica e industriale le fibre cellulosiche tornano a nuova vita per diventare nuovi prodotti. I cittadini separano carta e cartone, i Comuni (o i gestori incaricati) provvedono alla raccolta, le piattaforme li selezionano e pressano in balle, le cartiere li trasformano in nuova carta che le industrie cartotecniche tagliano, piegano, stampano e trasformano in nuovi imballaggi e prodotti.

Attraverso la distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
carta e cartone ritornano così nella nostra vita quotidiana.

Il cerchio si chiude con un bilancio positivo per le nostre tasche, per l’ambiente in cui viviamo e per l‘aria che respiriamo. Possiamo andare fieri dei risultati raggiunti a livello nazionale.

Sapere che in Italia vengono riciclate 10 tonnellate di macero al minuto e che ogni cittadino avvia a riciclo oltre 50 kg di carta e cartone ogni anno, sono già ottimi risultati, tuttavia ci sono ancora ampi margini di miglioramento, soprattutto nelle regioni dove l’indice di raccolta di carta e cartone è sotto la media nazionale.

Risultati riciclo e recupero imballaggi cellulosa.png

 Fonte: 22° Rapporto - Raccolta, riciclo e recupero di carta e cartone, Comieco, 2016

Sono adeguatamente efficaci le politiche nazionali a sostegno dell’economia circolare in Italia? A confronto con paesi stranieri come ci posizioniamo? Esistono obiettivi UE di riciclo per rifiuti urbani?

Nel settore dell’industria cartaria l’Italia rappresenta un caso di eccellenza e il principale player europeo del settore: la filiera del riciclo si conferma asse portante dell’economia circolare del Paese. Per produzione di carta e cartone l’Italia si conferma al 4° posto dopo Germania, Finlandia e Svezia, mentre si attesta al 2° posto dopo la Germania, per consumo di carta e cartone.

Il nuovo “pacchetto” sull’economia circolare, un dossier contenente la direttiva sui rifiuti e la direttiva imballaggi, prevede l’innalzamento dei target di recupero e riciclo per i rifiuti e per i rifiuti di imballaggio. Per i rifiuti urbani viene fissato l’obiettivo del 55% di riciclo al 2025, del 60% al 2030 e del 65% nel 2035. Comieco ha già raggiunto e superato l’obiettivo di riciclo del 75% previsto per carta e cartone al 2025 ed è in linea con l’obiettivo dell’85% fissato al 2030.

 

Il comparto della raccolta differenziata in Italia ha registrato percentuali notevolmente differenti se rapportate per area geografica: Nord (64,2%), Centro (48,6%) e Sud (37,6%). Per la raccolta differenziata di carta e cartone, qual è il tasso di riciclo registrato in Italia nel 2017? Anche in questo caso si osserva una netta differenza tra le aree geografiche?  

Dal 22° Rapporto Annuale è emerso che sono oltre 3.2 milioni le tonnellate di carta e cartone raccolte in Italia, con un tasso di riciclo degli imballaggi dell’80% e un tasso di recupero dell’88%. La media nazionale di raccolta pro capite è di 53,1 kg, ma a livello di macro aree si registrano alcuni scostamenti. Il Nord, con un pro capite annuo di 63,3 kg, registra un lieve incremento (+1,5%) rispetto all’anno precedente; il Centro, con i suoi 65,6 kg/abitante, mostra un incremento del +3%; ma è il Sud, con i suoi 32,5 kg/abitante, il vero motore di crescita nella raccolta differenziata di carta e cartone registrando un incremento del +8% pari a oltre 53mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente. Dal Rapporto Comieco emerge infatti che il Sud contribuisce per il 21,2% al totale della raccolta differenziata di carta e cartone in Italia, una quota alta se consideriamo che nel 1998, all’avvio del sistema consortile, si attestava solo al 5%.

raccolta pro capite.png

Fonte: 22° Rapporto - Raccolta, riciclo e recupero di carta e cartone, Comieco, 2016

Il tema del riciclo di carta e cartone è strettamente connesso anche alla salvaguardia ambientale. E’ possibile stimare dati per i benefici ambientali generati dalla raccolta differenziata di questi elementi?

La raccolta differenziata di carta e cartone porta dei benefici che non sono solo economici ma anche e soprattutto ambientali. Grazie al riciclo, le oltre 3 milioni di tonnellate di carta e cartone raccolte nel 2016 hanno evitato l’emissioneemissione
Qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa introdotta nell'atmosfera a seguito di processi naturali o antropogenici, che produce direttamente o indirettamente un impatto sull'ambiente.
di 3 milioni di tonnellate di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

nell’atmosferaatmosfera
Involucro di gas e vapori che circonda la Terra, costituito prevalentemente da ossigeno e da azoto, che svolge un ruolo fondamentale per la vita delle specie, perché fa da schermo alle radiazioni ultraviolette provenienti dal Sole. Essa si estende per oltre 1000 km al di sopra della superficie terrestre ed è suddivisa in diversi strati: troposfera (fino a 15-20 chilometri), stratosfera (fino a 50-60 chilometri), ionosfera (fino a 800 chilometri) ed esosfera.
. Inoltre l’industria della carta è sostenibile: oggi per produrre 1 tonnellata di carta si usano 24 metri cubi di acqua, nel 1970 ne occorrevano 100. Generalmente il 90% dell’acqua che si impiega nel processo produttivo è acqua di riciclo, mentre solo il restante 10% è costituito da acqua di primo impiego.

 

Marzo è il mese scelto per la vostra campagna di sensibilizzazione relativa al riciclo di carta e cartone. Quali sono i principali obiettivi di questa campagna?

Da una ricerca Astra è emerso che circa il 60% degli italiani è ancora convinto che la raccolta differenziata di carta e cartone non abbia un lieto fine con il riciclo perché “poi buttano tutto insieme”. Il Mese del Riciclo di Carta e Cartone vuole informare e sensibilizzare gli italiani su quanto carta e cartone siano amici della loro città, sul loro valore all’interno della nostra vita quotidiana e sulle loro enormi potenzialità grazie alla raccolta differenziata e al riciclo nelle sue molteplici forme: industriale, economico, artistico, culturale e sociale. A questo scopo rispondono gli oltre 50 eventi tra iniziative culturali, appuntamenti educativi e incontri informativi, in programma durante tutto il mese e lungo tutto lo stivale.

 

Intervista a Carlo Montalbetti (Direttore Generale - COMIECO) a cura di Orizzontenergia

Data: 21/03/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Annuario di Diritto dell'energia 2018""Annuario di Diritto dell'energia 2018"

La Disciplina della Gestione dei Rifiuti, tra Ambiente e Mercato - L’edizione 2018 dell’Annuario raccoglie gli atti dell’ottava Conferenza annuale di diritto dell’energia, dedicata al tema della  disciplina della...

Scopri tutte le letture consigliate

Rifiuti: Accordo FederlegnoArredo-Ecolight per aiutare le aziende ad affrontare l'Open Scope02/08/2018
Rifiuti: Accordo FederlegnoArredo-Ecolight per aiutare le aziende ad affrontare l'Open Scope

Rifiuti elettronici, accordo FederlegnoArredo ed Ecolight  Il 15 agosto entrerà vigore la normativa che estende il campo di applicazione della...Leggi tutto

Ambiente: Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta31/07/2018
Ambiente: Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta

Riciclare i cellulari usati per salvare il pianeta: l’ambiziosa iniziativa del Jane Goodall Institute Italia, che dopo varie tappe lungo lo...

Leggi tuttoArchivio

Riciclo: Carta e cartone sintesi perfetta di economia circolare21/03/2018
Riciclo: Carta e cartone sintesi perfetta di economia circolare

Il termine economia circolare viene molto spesso utilizzato per discutere di tematiche relative ad ambiente e sostenibilità. Cos’è l’economia...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Energia dai rifiuti: termovalorizzazione?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti