HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Energia: Puntare sulle rinnovabili consentirà di evitare di caricare le bollette di incentivi

Roma, 23/03/2018 - Sul futuro delle rinnovabili elettriche in Italia gli Amici della TerraAmici della Terra
Associazione ambientalista presente in Italia dal 1978 che costituisce la rappresentanza italiana di Friends of the Earth International.Gli Amici della Terra promuovono azioni di educazione al rispetto verso l'ambiente, sostenendo iniziative sul territorio affinchè i governi e le istituzioni sovranazionali adottino politiche di sviluppo sostenibile.
condividono la valutazione dell’AD di Enel, Starace, che propone di puntare su idroelettrico, geotermico e fotovoltaico sui tetti degli edifici e che sottolinea correttamente che l’Italia non è un paese vocato per l’eolico anche a causa del basso grado di ventosità.

Gli Amici della Terra ribadiscono – dichiara Monica Tommasi - che è possibile un importante sviluppo delle rinnovabili elettriche per conseguire gli obiettivi 2030 delle politiche energetico ambientali senza bisogno di incentivi a carico delle bollette e senza impatti inaccettabili per il paesaggio italiano come nel caso del fotovoltaico nelle aree agricole e degli impianti eolici”.

In questa prospettiva l’Associazione ambientalista apprezza che la bozza di DM predisposta dal Ministero dello Sviluppo Economico ribadisca con chiarezza il divieto di incentivazione del grande fotovoltaico nelle aree agricole.

Positiva anche l’impostazione del meccanismo delle aste per i grandi impianti – prosegue Tommasi - che appare correttamente finalizzata a far emergere la piena competitività ormai raggiunta da tecnologie come il fotovoltaico e l’eolico. A nostro parere questa impostazione farà emergere come per gli impianti eolici e fotovoltaici non ci sia più bisogno di incentivi”.

Infine, una critica alla richiesta di Elettricità Futura di creare dei contingenti riservati agli impianti eolici, sintomo chiaro del timore che, nella realtà italiana, emerga la maggiore competitività del fotovoltaico. “Sarebbe assurdo – conclude la presidente - che per gli interessi della lobby dell’eolico i cittadini pagassero oneri in bolletta di una tecnologia più cara e con maggiori impatti ambientali”.

 

 

Notizie correlate

Data: 23/03/2018

Archivio

Efficienza energetica: Le acciaierie tra decarbonizzazione e circolarita' delle materie prime04/12/2018
Efficienza energetica: Le acciaierie tra decarbonizzazione e circolarita' delle materie prime

Attualmente la fase di decarbonizzazione in Italia per un settore altamente energivoro come quello delle acciaierie, come viene percepita dagli...

Leggi tuttoArchivio

Ambiente: Come la Co2 puo' diventare il combustibile del futuro..

La comunità scientifica ha da tempo iniziato a discutere e progettare rimedi che siano in grado di ridurre l'inquinamento atmosferico; questo...

Guarda

Tech: I "rischi" di avere una smart home

Dalla Norvegia arriva uno spot che nasconde un sensato interrogativo sulla smart home, celato da un'esilarante gag. Il protagonista dello spot...

GuardaVideo per argomento

Quanto ne sai su
Politica energetica?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

"Clima è Vera Emergenza""Clima è Vera Emergenza"

Il Rapporto Stern: cambiare è possibile
Nicholas Stern - Ed. Brioschi

Leggi tuttoLetture per argomento

12/11/2018 - 22/02/2019 - Desenzano del Garda - Top Energy

Dopo il successo dell’edizione di Milano 2018 torna Top Energy: novità di questa quarta edizione è la realizzazione diuna sezione dedicata all’ambiente, EcoMeeting per offrire un unico grande evento dedicato al mondo dell’energia e dell’ambiente, il 21 e 22 febbraio 2019 presso il Centro...

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti