HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Energia e mercato: Il passaggio al mercato libero si avvicina, ecco come scegliere adeguatamente il nuovo contratto

Come alcuni già sapranno il 1 luglio 2019 sarà un giorno da ricordare, soprattutto nel settore dell’energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
, dell’acqua e del gas. Il motivo? La suddetta data sancirà la fine della convivenza fra mercato a maggior tutela e mercato liberomercato libero
Mercato in cui sia le imprese che producono sia le imprese che vendono energia elettrica operano in regime di concorrenza, stimolando una competizione che può portare benefici ai consumatori in termini di prezzi e qualità del servizio.
: il primo scomparirà, mentre il secondo diverrà da facoltativo a obbligatorio. Volendo sintetizzare il tutto, gli italiani saranno obbligati a passare ad un operatore appartenente al libero mercato, così da adeguarsi a quanto stabilito dalla legge. Come scegliere adeguatamente il nuovo contratto, dunque?

 

Passaggio al mercato libero: cosa accadrà ai contribuenti?

energia elettrica mercato tutelato e mercato libero.jpgQuindi dal 1 luglio 2019 i contribuenti italiani dovranno per necessità passare da un operatore energetico del mercato tutelato ad un operatore appartenente al mercato libero. Quali saranno le tempistiche di questo passaggio? Chi non si adeguerà a quanto imposto dall’Autorità per l’EnergiaEnergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
, verrà inserito nella cosiddetta “fascia di salvaguardia”. In sintesi, costoro rischieranno di pagare delle tariffe più alte per concretizzare il suddetto passaggio ad un operatore del libero mercato. Chi invece sceglierà di adeguarsi entro luglio 2019, potrà sfruttare la presenza di tariffe decisamente più vantaggiose. Per entrambe le casistiche, comunque, il passaggio da operatore a operatore non comporterà alcun onere economico: il che significa che sarà del tutto gratuito. Per quanto concerne il differente costo delle tariffe, è auspicabile che in seguito al passaggio obbligatorio il suddetto prezzo salirà per i consumatori “new entry”. Ecco perché è il caso di cominciare, sin da adesso, ad analizzare le proprie esigenze e a guardarsi intorno per trovare un nuovo operatore energetico.

 

Come scegliere l’offerta energetica migliore?

Per prima cosa è il caso di verificare quali sono i bonus e le promozioni attive in questo momento: durante questa fase, bisogna anche capire se le suddette offerte si adeguano a quelli che sono i propri bisogni. In tal senso, oltre ai tradizionali player il mercato propone anche le offerte su luce e gas della Coop: queste ultime vanno prese in considerazione, dato che consentono una massima personalizzazione del proprio piano energetico, in base alle personali esigenze del consumatore. È altresì importante imparare come confrontare facilmente le varie proposte: una missione possibile grazie ai siti comparatori che si trovano su Internet. Quali sono gli altri consigli utili per scegliere l’offerta energetica migliore? Ad esempio l’approfondimento del Bonus Luce: uno sconto applicabile alla bolletta, e accessibile alle famiglie a basso reddito e composte da molti membri. Nello specifico, possono farne richiesta le famiglie con una soglia ISEE fino a 7.500 euro: la soglia si alza fino a 20.000 euro, ma solo per i nuclei familiari con almeno tre figli a carico. Altri aspetti da monitorare sono la tipologia di tariffa e la modalità del prezzo.

 

 

Notizie correlate

Data: 16/05/2018

Archivio

Ti potrebbe interessare anche...

"Annuario di Diritto dell'energia 2018""Annuario di Diritto dell'energia 2018"

La Disciplina della Gestione dei Rifiuti, tra Ambiente e Mercato - L’edizione 2018 dell’Annuario raccoglie gli atti dell’ottava Conferenza annuale di diritto dell’energia, dedicata al tema della  disciplina della...

Scopri tutte le letture consigliate

Energia: Come tecnologia e clienti stanno trasformando il mercato energetico22/10/2018
Energia: Come tecnologia e clienti stanno trasformando il mercato energetico

Energia: Tecnologia e clienti stanno rivoluzionando il mercato energetico Ai blocchi di partenza la 4a edizione di Utility Day. Il prossimo 25...Leggi tutto

Innovazione: Illuminotronica 2018 - La fiera della system integration e la home&building automation11/10/2018
Innovazione: Illuminotronica 2018 - La fiera della system integration e la home&building automation

A meno di due mesi dal via, ILLUMINOTRONICA, in programma il 29-30 novembre e l’1 dicembre 2018 a BolognaFiere, si presenta come una fiera...

Leggi tuttoArchivio

Energia: Cosa ci si attende dal meccanismo del capacity market21/03/2018
Energia: Cosa ci si attende dal meccanismo del capacity market

Nel quadro della riforma britannica del mercato elettrico, nel 2013 venne introdotto il mercato della capacità. Per ottenere che gli operatori...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Energipedia - Tutto sull'Energia?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti