HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Letture Consigliate

Seleziona per argomento:

AmbienteEnergia & MercatoRinnovabiliFossiliNucleareEfficienza & RisparmioMobilità sostenibileRiciclo e RifiutiSostenibilitàGli stakeholder dell'energia

"Andare a piedi e in bicicletta""Andare a piedi e in bicicletta"

Manuale di mobilità sostenibile
"In questo ebook, gli autori illustrano come muoversi e usare i mezzi di trasporto in modo consapevole, per alleggerire o azzerare l’impatto ambientale, risparmiando tempo e denaro. La mobilità sostenibile è soprattutto uno stile di vita che permette nuove esperienze di socialità e di riscoperta di sé e dell’interconnessione con la natura". 
R. Basile, L. Madiai - Area51 Editore

Anno: 2014


"Indice delle Liberalizzazioni 2014""Indice delle Liberalizzazioni 2014"

"Qual è il paese più liberalizzato d’Europa? E in quali settori l’Italia si trova indietro rispetto ai partner europei? L’Indice delle liberalizzazioni 2014 contiene un esame rigoroso del grado di apertura di dieci settori dell’economia in quindici Stati membri dell’Unione europea. Obiettivo dell’Indice, che dal 2007 monitora l’evoluzione della concorrenza nel nostro paese, è individuare punti di forza e di debolezza dei differenti paesi. Misurare le liberalizzazioni serve a rendere esplicito, per ciascun settore, quali paesi si siano dotati di mercati competitivi e quali, invece, siano ancora viziati dall’intervento pubblico. Inoltre la metodologia dell’Indice consente di identificare quelle riforme che possono rimuovere le barriere alla concorrenza e, con esse, gli ostacoli alla crescita economica. Secondo l’Indice delle liberalizzazioni 2014, il paese più liberalizzato nell’Ue15 è il Regno Unito, con un punteggio di 94 su 100. Seguono Spagna, Svezia e Paesi Bassi, tutti con 79 punti. In fondo alla classifica si trova invece la Grecia (58%), preceduta dal Lussemburgo (65%) e da Italia, Francia e Danimarca (66%). Per quel che riguarda in particolare l’Italia, dei dieci settori esaminati quello più liberalizzato sono le telecomunicazioni (86%), seguite da mercato elettrico (81%) e televisioni (75%), settore però dove il nostro paese occupa l’ultima posizione in Europa. I settori meno liberalizzati sono invece il trasporto ferroviario (48%), i carburanti (57%) e le poste (59%). L’Indice delle liberalizzazioni 2013 è disponibile ESCLUSIVAMENTE COME EBOOK
C. Stagnaro - IBL Libri Ed.

Anno: 2014


"L'Italia agli Italiani""L'Italia agli Italiani"

Istruzioni e ostruzioni per il patrimonio culturale.
Una riflessione di carattere generale sul patrimonio culturale.
Il nostro secolare sistema di tutela richiede una riforma radicale, che ne preservi i meriti storici e rimuova le circostanze che hanno generato i demeriti, all’origine della sua attuale crisi. Un nuovo ‘servizio di tutela’ richiede la partecipazione di più attori e un ribaltamento di rapporti fra Pubblica Amministrazione e cittadinanza. Nelle democrazie di massa il potere lo esercitano anche le maggioranze escluse dalla percezione del valore dei beni culturali, chiusa in una cerchia di ‘addetti ai lavori’. Siamo paralizzati dai conservatorismi non più giustificabili di una fetta di classe dirigente, anche colta ma elitaria, che ha paura di cimentarsi con le sfide che ci propone l’economia della conoscenza e si oppone, dentro e fuori dell’amministrazione, a tutto ciò che sa di innovazione in questo settore. L’articolo 9 della Costituzione parla di tutela del patrimonio culturale e di ‘promozione della cultura’, cioè di valorizzazione: una parola demonizzata da chi la traduce in monetizzazione. Stato, regioni, comuni, università, associazionismo culturale, singoli cittadini per il bene comune hanno di fronte i marioli di sempre e la conservazione culturale scontenta del presente e paurosa del futuro.”

Anno: 2014


"Tesla, Lampo di Genio""Tesla, Lampo di Genio"

La storia e le scoperte del più geniale inventore del ventesimo secolo
"La storia della scienza non sempre ha reso il giusto tributo a coloro che ne sono stati i veri protagonisti. Nikola Tesla è stato uno dei più originali inventori che il mondo abbia mai conosciuto, è infatti a lui che dobbiamo l’energia elettrica di cui usufruiamo ogni giorno, ma anche tantissime altre invenzioni. Questo libro intende restituire con aderenza ai fatti il suo operato, rendendo onore alla sua indagine, alla sua intelligenza e originalità."
M. Teodorani - Macro Gruppo Ed.

Anno: 2014


"Manuale del Risparmio Energetico""Manuale del Risparmio Energetico"

Consigli pratici e soluzioni tecniche su come risparmiare denaro nella tua casa
"Un prontuario adatto per chiunque voglia mettere in pratica un intelligente risparmio energetico tra le mura domestiche. L’intento è fornire indicazioni per usare in maniera corretta l’energia elettrica, sfruttare la luce naturale, illuminare gli ambienti, riscaldare e condizionare, utilizzare l’acqua, gestire i rifiuti, riciclare i materiali ed orientarsi sulla giusta tipologia di impianti ad energia rinnovabile da installare." 
L. Strona, M. B. Stronati - Book Work Ed.

Anno: 2014


"Energia per l'Italia""Energia per l'Italia"

“Se il futuro è legato alle energie rinnovabili, è in questa direzione che deve puntare la ricerca. Purtroppo quello che manca è un Piano di ricerca nazionale, mentre i quattro decenni trascorsi hanno messo in evidenza una carenza fondamentale del nostro Paese: un distacco abissale fra le tecnologie energetiche da installare nei territori e la popolazione che le deve accettare. Questa situazione ha riguardato ogni tipo di impianti e qualsiasi tipo di intervento, dal ponte di Messina ai trafori alpini. Si tratta del famoso “effetto nimby”, acronimo inglese di Not In My Back Yard, letteralmente “non nel mio cortile”, che indica un atteggiamento di protesta e di rifiuto contro le opere di interesse pubblico che si teme abbiano un impatto negativo sull’ambiente. Ma per evitare o ridimensionare simili rischi che impediscono la realizzazione di ogni tipo di opera, l’unica terapia possibile è l’informazione adeguata, costante e approfondita. La paura dei cittadini può essere trasformata in coscienza civica capace di accettare gli interventi soltanto avviando un rapporto diretto con la popolazione fondato sulla correttezza dei problemi e delle soluzioni adottate per il benessere comune della nazione. Solo la conoscenza può abbattere il muro nimby.” 
G. Caprara - Ed. Bompiani

Anno: 2014


"CO2 nei beni e competitività industriale Europea""CO2 nei beni e competitività industriale Europea"

Prefazione Ing. T. Fanelli
I cambiamenti climatici sono di origine umana, antropogenica? E se la risposta è affermativa cosa dovremmo o potremo fare? E, infine, quanto tempo ci è rimasto per capire e decidere? La risposta non è quella contrapposizione ideologica che caratterizza questi argomenti tra i realisti e ambientalisti, forse la risposta è più semplice, come la parabola dei talenti...
A. Gerbetti - Delfino Ed.

Anno: 2014


"Contro (la) natura""Contro (la) natura"

Perché la natura non è buona, né giusta, né bella
"Quando la si usa per giustificare comportamenti, opinioni, valori si producono errori e talvolta tragedie. Combinando attualità e filosofia, il libro affronta con stile caustico e dissacrante tutti i temi più controversi - dal nostro rapporto con le tecnologie ai paradossi del cibo a Km zero e delle terapie naturali, fino alla nascita dell'«ambientalista collettivo» e alle applicazioni scellerate del principio di precauzione - in un capovolgimento di prospettiva che ci induce a riflettere su quello che intendiamo per natura."
C. Testa, P. Feletig - Marsilio Ed.

Anno: 2014


"La nuova disciplina del condominio dopo la legge 9/2014""La nuova disciplina del condominio dopo la legge 9/2014"

Con testo a fronte degli articoli del codice civile prima e dopo le modifiche intervenute
Questo volume in questione, seguendo l'articolato della legge di riforma e della recentissima 'controriforma', riporta, articolo per articolo, il testo aggiornato delle varie norme del codice civile e delle relative disposizioni di attuazione messo a confronto con quello degli articoli a oggi in vigore, evidenziando in grassetto le modifiche e le integrazioni. Ogni disposizione è quindi seguita da un sintetico commento teso a evidenziare le principali novità e le prime ricadute applicative delle nuove previsioni legislative - La legge 11 dicembre 2012, n. 220, pubblicata in Gazzetta Ufficiale 17 dicembre 2012, n. 293, che ha riformato la disciplina del condominio, è entrata in vigore il 18 giugno. Le novità che la nuova normativa ha introdotto riguardano molto da vicino la vita quotidiana della maggior parte degli italiani. Tutta una serie di ambiguità presenti nel nuovo testo di legge hanno però costretto il Legislatore a una sorta di "controriforma", cioè a un nuovo intervento attuato con il provvedimento denominato 'Decreto legge concernente disposizioni urgenti per lo sviluppo economico e per l'avvio del piano destinazione Italia' n. 145 del 23 dicembre 2013 (pubblicato sulla G. U. n. 300 del 23 dicembre 2013). Tale Decreto Legge è stato recentemente convertito in legge (legge di conversione 21 febbraio 2014, n. 9, pubblicata sulla G.U. n. 43 del 21 febbraio 2014).
G. Di Rago, G. Bordolli - Maggioli Ed.

Anno: 2014


"La Casa Salubre""La Casa Salubre"

Inquinamento indoor - Benessere ambientale - Come rendere salubre una casa
Questo nuovo volume della collana "Lavori in casa" vuol essere una guida per il progettista, di immediata e pratica consultazione ove dare suggerimenti, spunti sulla scelta dei materiali, delle tecnologie e degli impianti e soluzioni per rendere una casa salubre.
E. Pennisi, B. Del Corno - Maggioli Ed.

 

Anno: 2014


 

Pagina 9 di 48: [Prec] 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 [Succ] [10>>] [20>>]

Innovazione: Illuminotronica 2018 - La fiera della system integration e la home&building automation11/10/2018
Innovazione: Illuminotronica 2018 - La fiera della system integration e la home&building automation

A meno di due mesi dal via, ILLUMINOTRONICA, in programma il 29-30 novembre e l’1 dicembre 2018 a BolognaFiere, si presenta come una fiera...

Leggi tutto

Economia circolare: Presentata la campagna Zero Sprechi, valorizzare il rifiuto in risorsa10/10/2018
Economia circolare: Presentata la campagna Zero Sprechi, valorizzare il rifiuto in risorsa

Economia circolare: Presentata la campagna Zero Sprechi Amici della Terra ha presentato la campagna "Zero sprechi - verso un'economia circolare"...Leggi tuttoArchivio

Efficienza energetica: L'importanza di interpretare big data ed analytics20/06/2018
Efficienza energetica: L'importanza di interpretare big data ed analytics

Uno dei principali elementi su cui si gioca la concorrenza tra aziende è l’innovazione. In termini di efficienza energetica, quali sono le...

Leggi tuttoArchivio

Viaggio nel futuro - L'intelligenza artificiale autocosciente

Gli albori della quarta rivoluzione industriale, verso cui la società moderna si sta sempre più avvicinando, sono sempre più dominati dalla...

Guarda

Economia circolare: Verso un nuovo modello di sviluppo

L'economia circolare prende spunto dai meccanismi di retroazione (non lineari) che contraddistinguono i sistemi viventi e assume che i sistemi...

GuardaVideo per argomento

Quanto ne sai su
Turbine?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

29/11/2018 - 01/12/2018 - Bologna - Illuminotronica 2018: Home&Urban technology EXPO

ILLUMINOTRONICA 2018: l’evoluzione di un progetto

Nuove date - dal 29 novembre al 1 dicembre - e una nuova sede - Fiera di Bologna -
per l’unica mostra convegno dedicata alle tecnologie Home & Urban 

Il cambiamento è crescita! Soprattutto se va in una direzione di sviluppo e nuove...

Leggi tuttoEventi per settore
Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti