HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Fotovoltaico: consigli pratici & FAQ

Ti trovi in: Energipedia - Tutto sull'Energia \ Fonti per generazione elettrica \ Rinnovabili \ Solare \ Fotovoltaico: consigli pratici & FAQ \

CONSIGLI PRATICI PER L'ACQUISTO E L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

...per l'installazione

  • Orientamento a Sud

Per un’insolazione ideale i moduli fotovoltaici devo sempre esser orientati verso Sud, con uno scostamento massimo di 45° rispetto ad Est o Ovest.

  • Inclinazione dei moduli fotovoltaici

In Italia l’inclinazione ideale dei pannelli rispetto al terreno varia dai 45° ai 55° in base alla località specifica in cui l’impianto viene istallato. Ricorda anche che tanto più si va a Nord, tanto più l’inclinazione dovrà essere minore, per intenderci il pannello dovrà essere più rialzato per ricevere appieno i raggi del sole. Puoi comunque calcolare l'inclinazione ideale dei tuoi pannelli ovunque, aggiungendo semplicemente 10° alla latitudine del posto in cui sei.

  • Assenza di ombreggiamenti

E' molto importante evitare che ogni tipo di ombreggiamento vada ad oscurare i moduli fotovoltaici, in quanto l'ombreggiamento anche parziale potrebbe provocare sensibili perdite di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
dell'impianto.

  • Installazione a regola d’arte

Per avere un impianto realizzato a regola d’arte è necessario rivolgersi ad un installatore qualificato.

...per l'acquisto

Durante l’acquisto e la scelta del tuo impianto fotovoltaicoimpianto fotovoltaico
Impianto per la produzione di elettricità che sfrutta l'energia del sole grazie ai pannelli fotovoltaici, generalmente di silicio. All'interno del pannello si genera un circuito elettrico in corrente continua, dovuta all'effetto fotovoltaico, secondo cui quando i fotoni (che costituiscono la radiazione solare) raggiungono una cella FV vanno ad eccitare alcuni elettroni del materiale di cui è costituita la cella. Tali elettroni, trovandosi ad un livello energetico superiore, "sfuggono" dalla loro posizione originaria e creano una corrente.
fai molta attenzione se ti trovi di fronte a costi stranamente troppo bassi perché la fregatura si nasconde dietro alla qualità del materiale con cui sono realizzati i pannelli cioè la tua materia prima per produrre l’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
!

Non lasciarti neanche attrarre da marche poco note e magari non collaudate perché se l'impianto non rispetta al 100% gli standard di omologazione definiti dall’ente preposto non potrai accedere all'incentivo statale!

Occhio anche alle garanzie, ai servizi che ti vengono offerti e a tutte le clausole presenti nei contratti, soprattutto quelle scritte con dei caratteri piccolissimi!

Affidati a personale qualificato e competente.

Infine, se stipuli un finanziamento verifica bene, anzi benissimo il valore dei tassi d'interesse. Tassi d'interesse non competitivi compromettono i benefici dell'impianto.

FAQ su FOTOVOLTAICO

Energia SolareQual è l’impianto ideale per una tipica utenza domestica?

Un impianto fotovoltaico adatto ad una famiglia di 4 persone,generalmente ha una dimensione di circa 30 mq e produrre all’incirca 3.000 kWhkWh
Unità di misura dell'energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un'ora.
.

Ovviamente stiamo parlando di un impianto fotovoltaico di tipo familiare (non adatto quindi per i condomini) che può essere installato sul tetto della tua villetta oppure sulla tua terrazza: si tratta del cosiddetto impianto parzialmente integrato.

Quanto costa un impianto fotovoltaico ad uso residenziale?
Un impianto per uso domestico di 3 kWkW
Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
costa circa 20.000 € + 10% IVA.

Quanto spazio occupa?

Per ogni kW di prestazione nominale bisogna disporre di una superficie di circa 10 mq.

L’energia solareenergia solare
Energia radiante derivante dal Sole e che raggiunge la Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica. Ad oggi esistono fondamentalmente due modi per sfruttare l'energia solare direttamente: attraverso i pannelli solari (per la produzione di energia termica ed elettrica), pannelli fotovoltaici (per la produzione di energia elettrica). L'energia dal Sole è fondamentale anche per lo sviluppo delle altre forme di energia rinnovabili (per esempio per la crescita della biomassa, per i moti dei venti, per il ciclo idrologico delle acque, ecc..).
cambia in base alla località?

L'energia solare disponibile cambia a seconda della località in cui vivi e dipende dalle caratteristiche morfologiche ed atmosferiche della tua zona. Ecco alcuni valori di insolazione media di 3 località del Nord, del Centro e del Sud Italia:

Milano 1372,4 kWh/mq anno

Roma  1737,4 kWh/mq anno

Trapani 1963,7 kWh/mq anno

Struttura sostegno pannello FVQual è l’inclinazione ideale dei pannelli in Italia?

In Italia l’inclinazione ideale dei pannelli rispetto al terreno varia dai 45° ai 55° in base alla località specifica in cui l’impianto viene istallato. Ricorda anche che tanto più si va a Nord, tanto più l’inclinazione dovrà essere minore, per intenderci il pannello dovrà essere più rialzato per ricevere appieno i raggi del sole.

Puoi comunque calcolare l'inclinazione ideale dei tuoi pannelli ovunque, aggiungendo semplicemente 10° alla latitudine del posto in cui sei.

Qual è l’efficienza dei pannelli fotovoltaici?

L’efficienza media dei pannelli fotovoltaici, cioè la loro capacità di trasformazione dell’energia solare in energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
è pari a circa il 15%.

Come posso installare un impianto fotovoltaico?
Per avere un impianto realizzato a regola d’arte è necessario rivolgersi ad un installatore qualificato.

Qual è la potenza installata in Italia?
Al 31 Dicembre 2011, la potenza complessiva installata in Italia, nei circa 328.000 impianti in funzione, era pari a 12.872 MW, di cui oltre 634 MW proveniente da impianti residenziali (1-20 kW).

Da cosa dipende la produttività di un impianto?

La produttività di un impianto dipende dall’insolazione ed in generale dalle condizioni meteorologiche del momento. E’ proprio per questo che durante la stagione invernale la produzione è minore rispetto a quella estiva.

Chi sono i  maggiori operatori della filiera fotovoltaica?

I principali operatori provengono da Giappone, Germania, USA e Cina.

Giappone

  • Celle e moduli: Sharp
  • Moduli a fil sottile: Solar Frontier, Sharp, Kaneka
  • InverterInverter
    Dispositivi atti a modificare la velocità  di un motore elettrico modulandone la frequenza di alimentazione in base al carico richiesto, ovvero adattando il funzionamento del motore alle necessità  del momento evitando, quindi, sovradimensionamenti e sprechi.
    :
    SMA

Germania

  • Celle e moduli: SolarWorld, Q-Cells, Conergy, Solon, Aleo Solar, Centro Solar
  • Inverter: Kaco

USA

  • Celle e moduli: First Solar
  • Moduli a film sottile: First Solar, United Solar Ovonic
  • Inverter: Power One

Cina

  • Celle e moduli: Suntech, Yingli Solar, LDK Solar Co. Ltd, Trina Solar, Canadian Solar, JA Solar, Hanwha SolarOne, Jinko Solar
  • Moduli a fil sottile: Trony Solar, GS Solar, Sungen Anwell, QS Solar

Quanto tempo dura un impianto?

La durata operativa di un impianto fotovoltaico è di circa 25/30 anni.

Ci sono dei costi di manutenzione?

Gli impianti fotovoltaici necessitano di pochissima manutenzione: basta pulirli periodicamente.

Incentivi fotovoltaicoIn quanto tempo si ammortizzano i costi?

I tempi di ammortizzamento variano dai 7 anni del Sud ai 10 anni del Nord.

Uno stesso impianto fornisce infatti una quantità di energia elettrica che varia in maniera anche significativa in relazione all’irraggiamentoirraggiamento
Meccanismo di trasmissione del calore per mezzo di onde elettromagnetiche. A differenza della conduzione e della convezione, l'irraggiamento può anche avvenire nel vuoto (è così che si propaga il calore dal Sole alla Terra).  Tutti i corpi emettono delle radiazioni perché tutti i corpi possiedono una determinata temperatura; tuttavia l'entità dello scambio termico dipende dalla natura dei corpi, dalla loro reciproca posizione, dall'eventuale assorbimento del mezzo interposto e dalla temperatura delle loro superfici. La quantità di calore emessa da un corpo per irraggiamento, infatti, è proporzionale alla quarta potenza della temperatura. Questo significa che al crescere della temperatura l'irraggiamento diventa il meccanismo di conduzione del calore preponderante, rispetto alla conduzione e alla convezione.
solare: dai 3.000 kWh annui per gli impianti installati al Nord ai 4.500 per quelli che si trovano al Sud.

 

Che cos’è il Conto EnergiaConto Energia
Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell'attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all'energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell'impianto e rimangono costanti per l'intero periodo.
?

Si tratta del programma europeo di incentivazione della produzione di energia elettrica derivante da impianti fotovoltaici connessi alla rete elettricarete elettrica
Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell'elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
che ti consente di vendere l’energia elettrica prodotta dai tuoi pannelli alle società elettriche ad una tariffa nominale più alta rispetto a quella d’acquisto.

Che vantaggi mi da un impianto fotovoltaico?

Grazie ad un impianto FV puoi abbattere la tua bolletta energetica nel pieno rispetto dell’ambiente perché sei di fronte ad una tecnologia pulita che non produce alcun tipo di inquinamento ambientale: zero emissionizero emissioni
Obiettivo che si sono posti numerosi governi per la riduzione delle emissioni derivanti dai processi produttivi. Questo è possibile attraverso azioni di risparmio energetico e di miglioramento delle efficienza dei processi. Un esempio potrebbe essere l'instaurazione di un ciclo virtuoso per cui i rifiuti e le scorie di un'industria divengono materia prima per un'altra, valorizzando così tutte le risorse coinvolte. 
di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

, gas inquinanti e nessun inquinamento acustico.

Ti potrebbe interessare anche...

"La captazione dell'energia solare""La captazione dell'energia solare"

"Gli Autori trattano in modo esaustivo e con semplici esemplificazioni un argomento spesso trascurato nei testi sulle tecniche di sfruttamento dell’energia solare. Essi rivolgono particolare attenzione alle...

Scopri tutte le letture consigliate

Fotovoltaico: Il mercato secondario italiano a confronto con quello europeo 18/10/2017
Fotovoltaico: Il mercato secondario italiano a confronto con quello europeo

Il mercato secondario italiano del fotovoltaico è da considerarsi un'evoluzione dovuta al boom di installazioni di impianti fotovoltaici...

Leggi tutto

Fotovoltaico: Lampedusa, impianto sperimentale ENEA con accumulo integrato ed EMS06/10/2017
Fotovoltaico: Lampedusa, impianto sperimentale ENEA con accumulo integrato ed EMS

Inaugurato presso il Centro ENEA di Lampedusa un impianto che integra fotovoltaico, sistema di accumulo e software innovativo EMS (Energy...

Leggi tuttoArchivio

Rinnovabili: L'integrazione nei sistemi elettrici di eolico e fotovoltaico14/12/2016
Rinnovabili: L'integrazione nei sistemi elettrici di eolico e fotovoltaico

Il WEC  (World Energy Council) insieme al CESI – società leader mondiale nel testing e nella certificazione, nella consulenza e nell’ingegneria...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Incentivi al fotovoltaico?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti