HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Incentivi al fotovoltaico

Ti trovi in: Energipedia - Tutto sull'Energia \ Incentivi e detrazioni \ Incentivi al fotovoltaico \

Tramontata l'era del Conto EnergiaConto Energia
Il Conto Energia è una forma di incentivazione statale a sostegno della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici.
Entrato in vigore con il Decreto Ministeriale del 19 Febbraio 2007, consiste nell'attribuzione di una tariffa incentivante, proporzionale all'energia prodotta, in base alla tipologia di impianto (non integrato architettonicamente, parzialmente integrato, integrato). Le tariffe vengono corrisposte per un periodo di 20 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell'impianto e rimangono costanti per l'intero periodo.
, il meccanismo incentivante del GSE che riconosce per 20 anni* un utile sulla produzione e la rivendita dell’energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
 da impianti fotovoltaici connessi alla rete, per coloro che intendono installare un nuovo impianto fotovoltaicoimpianto fotovoltaico
Impianto per la produzione di elettricità che sfrutta l'energia del sole grazie ai pannelli fotovoltaici, generalmente di silicio. All'interno del pannello si genera un circuito elettrico in corrente continua, dovuta all'effetto fotovoltaico, secondo cui quando i fotoni (che costituiscono la radiazione solare) raggiungono una cella FV vanno ad eccitare alcuni elettroni del materiale di cui è costituita la cella. Tali elettroni, trovandosi ad un livello energetico superiore, "sfuggono" dalla loro posizione originaria e creano una corrente.
è possibile giovare della detrazione IRPEF del 50% sui restauri edilizi.

 

Fotovoltaico: pannelli solari e incentivi

 

In caso di ristrutturazioni edilizie gli impianti fotovoltaici possono infatti beneficiare della relativa detrazione IRPEF, innalzata al 50% per le spese sostenute tra il 26 giugno 2012 ed il 31 dicembre 2014, con un tetto massimo corrispondente a 96.000€ così come previsto dal Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83. Mentre a decorrere dal 1° gennaio 2015 la quota tornerà al 36% con una spesa massima pari a 48.000€. 

Ma la detrazione IRPEF non è l’unica alternativa che trova spazio nello scenario normativo/regolatorio del fotovoltaico. 

Il Ritiro Dedicato si pone infatti quale alternativa al normale regime di vendita dell’energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
elettrica immessa in rete, mentre lo ScambioScambio
Scambio tra energia elettrica immessa ed energia elettrica prelevata, nel caso in cui l'immissione e il prelievo avvengono in momenti differenti.
sul Posto
è una particolare modalità di valorizzazione dell’energia elettrica.

Come si evince dal sito del GSE “Il ritiro dedicato è una modalità semplificata a disposizione dei produttori per la vendita dell’energia elettrica immessa in rete, in alternativa ai contratti bilaterali o alla vendita diretta in borsa. Consiste nella cessione dell’energia elettrica immessa in rete al Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. (GSE),che provvede a remunerarla, corrispondendo al produttoreproduttore
Secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 79/99, il produttore è la persona fisica o giuridica che produce energia elettrica indipendentemente dalla proprietà dell'impianto.
 un prezzo per ogni kWhkWh
Unità di misura dell'energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un'ora.
ritirato.“

“Lo scambio sul posto, regolato dalla Delibera ARG/elt 74/08, è una particolare modalità di valorizzazione dell’energia elettrica che consente, al Soggetto Responsabile di un impianto, di realizzare una specifica forma di autoconsumo immettendo in rete l’energia elettrica prodotta ma non direttamente autoconsumata, per poi prelevarla in un momento differente da quello in cui avviene la produzione.“

Per maggiori informazioni e dettagli cliccare qui.

 

Degni di menzione anche i Sistemi Efficienti di Utenza – SEU, che si configurano di fatto come uno strumento abilitante alla diffusione di sistemi in grado di autoprodurre l’energia in loco.

In base al quadro normativo attualmente vigente un Sistema Efficiente di Utenza, così come definito dal Decreto 115/08 e successive modifiche, è classificato come un “sistema in cui uno o più impianti di produzione di energia elettrica con potenza nominalepotenza nominale
Potenza massima a cui una macchina può funzionare in determinate condizioni, generalmente specificate dal costruttore.
complessiva non superiore a 20 MW e installati sullo stesso sito, alimentati da impianti a fonti rinnovabilifonti rinnovabili
Una risorsa è detta rinnovabile se, una volta utilizzata, è in grado di rigenerarsi attraverso un processo naturale in tempistiche paragonabili con le tempistiche di utilizzo da parte dell'uomo. Sono considerate quindi risorse rinnovabili:
- il sole
- il vento
- l'acqua
- la geotermia
- le biomasse
o in assetto cogenerativo ad alto rendimentorendimento
In termini generali il rendimento è il rapporto tra "quanto ottenuto" in un processo e "quanto speso" per fare avvenire lo stesso processo. In termodinamica rappresenta la capacità di un sistema di convertire l'input di calore in lavoro utile. Il rendimento è un numero puro (cioè non ha unità di misura) ed è sempre compreso tra 0 e 1. A seconda dei termini che vengono messi a confronto è possibile ottenere diverse tipologie di rendimento utili a definire la bontà di un processo o di una macchina (per esempio rendimento elettrico, rendimento termico, ecc..) ma il ragionamento alla base è sempre lo stesso.
, anche nella titolarità di una persona fisica o giuridica diversa dal cliente finalecliente finale
La persona fisica o giuridica che acquista energia elettrica esclusivamente per proprio uso (per esempio clienti domestici oppure piccole e medie imprese).
, sono direttamente connessi per mezzo di una rete privata senza obbligo di connessione di terzi, all’unità di consumo di un solo cliente finale ed è realizzato all’interno o nella disponibilità del medesimo cliente”.

Per maggiori informazioni si rimanda alla Guida Operativa di assoRinnovabili.

 

Il Conto Energia negli anni... 2006-2013Il Conto Energia negli anni... 2006-2013

Si tratta del programma europeo di incentivazione della produzione di energia elettrica derivante da impianti fotovoltaici connessi alla rete elettricarete elettrica
Insieme delle linee elettriche, delle stazioni elettriche e delle cabine elettriche adibite alle operazioni di trasmissione e distribuzione dell'elettricità. La rete elettrica può essere ad alta tensione (da 40 a 380 kV), a media tensione (da 1 a 30 kV) o bassa tensione (380 V).
.

Attraverso il sistema del Conto Energia, i kilowattora prodotti dall’impianto vengono monitorati da uno specifico contatore che consente di trasmettere tutti i dati al GSE – Gestore dei Servizi Elettrici –  a cui spetta il pagamento gli incentivi diversificati a seconda del tipo d’impianto e del periodo dell’anno.

Il sistema del Conto Energia è stato introdotto nel nostro Paese con la Direttiva Comunitaria per le fonti rinnovabili - 2001/77/CE (recepita con l’approvazione del Decreto Legislativo 387 del 2003) e si è concluso il 6 luglio 2013.

Con delibera 250/2013/R/efr l'AEEG ha infatti indicato tale data come termine ultimo di scadenza del V Conto Energia, decorso il 30esimo giorno solare dal raggiungimento della soglia dei 6,7 miliardi di euro del costo indicativo cumulato annuo degli incentivi al fotovoltaico.

  • Primo Conto Energia DM 28/07/2005 e DM 06/02/2006
  • Secondo Conto Energia DM 19/02/2007
  • Terzo Conto Energia DM 06/08/2010
  • Quarto Conto Energia DM 05/05/2011
  • Quinto Conto Energia DM 05/07/2012

A quest'ultima versione (vigente dal 27 agosto 2012 - come da Deliberazione AEEG del 12 luglio 2012 - al 6 luglio 2013) possono accedere le seguenti tipologie di impianto:

  1. impianti fotovoltaici “sugli edifici” (tra di essi rientrano tutti gli impianti fotovoltaici fino a 200 kWkW
    Unità di misura della potenza equivalente a 1.000 Watt.
     i cui soggetti pubblici responsabili siano Enti locali)
  2. altri impianti fotovoltaici”, ovvero tutti quegli impianti fotovoltaici non riconducibili alla precedente tipologia, inclusi gli impianti a terra.

Il Quinto Conto Energiaa differenza dei precedenti decreti, remunera con una tariffa premio per la quota di energia netta consumata in sito, mentre prevede una tariffa omnicomprensiva per l’energia netta immessa in rete dall’impianto.

Nello specifico, per gli impianti di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
nominale fino a 1 MW
, la tariffa omnicomprensiva, viene calcolata sulla base della potenza e della tipologia stessa dell’impianto.

Nel caso invece di impianti con potenza nominale superiore a 1 MW, il GSE incentiverà l’eventuale differenza positiva fra la tariffa omnicomprensiva ed il prezzo zonale orario (consultabile sul sito del GME – Gestore Mercato ElettricoMercato Elettrico
Mercato dove si effettua l'acquisto e la vendita di energia elettrica attarverso un sistema di contratti bilaterali o attraverso la borsa elettrica. Il prezzo viene determinato dall'incontro tra la domanda e l'offerta di energia elettrica da parte dei vari operatori che vi partecipano.
).

Come segnalato dal GSE invece “nei casi in cui il prezzo zonale orario sia negativo, tale differenza non può essere superiore alla tariffa omnicomprensiva applicabile all’impianto in funzione della potenza, della tipologia e del semestre di riferimento. L’energia prodotta dagli impianti di potenza nominale superiore a 1 MW resta nella disponibilità del produttore”.

 

*Dal 1° gennaio 2015 estendibili eventualmente a 24, come stabilito dalla Legge n. 116/2014 di recepimento del Decreto Competitività n.91 del 24 giugno 2014, contenente il cosiddetto pacchetto “spalma-incentivi”, una serie di norme che mirano a ridurre gli importi delle bollette delle PMI.

Ti potrebbe interessare anche...

"Energetica generale""Energetica generale"

V Edizione
"Negli ultimi anni l’Unione Europea si sta proponendo quale 'guida mondiale' nella riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra imputabili alle attività umane, e vuole 'trasformare l’economia Europa...

Scopri tutte le letture consigliate

Gli obblighi d'installazione dei sistemi di termoregolazione e le opportunita' di efficientamento energetico degli edifici18/10/2017
Gli obblighi d'installazione dei sistemi di termoregolazione e le opportunita' di efficientamento energetico degli edifici

Federico Musazzi, Segretario - Assotermica, ci fornisce un resoconto generale relativo agli obblighi dei sistemi di termoregolazione a cui i...

Leggi tutto

Fotovoltaico: Il mercato secondario italiano a confronto con quello europeo 18/10/2017
Fotovoltaico: Il mercato secondario italiano a confronto con quello europeo

Il mercato secondario italiano del fotovoltaico è da considerarsi un'evoluzione dovuta al boom di installazioni di impianti fotovoltaici...

Leggi tuttoArchivio

Rinnovabili: L'integrazione nei sistemi elettrici di eolico e fotovoltaico14/12/2016
Rinnovabili: L'integrazione nei sistemi elettrici di eolico e fotovoltaico

Il WEC  (World Energy Council) insieme al CESI – società leader mondiale nel testing e nella certificazione, nella consulenza e nell’ingegneria...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Incentivi e Detrazioni fiscali?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti