HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Edifici residenziali

Ti trovi in: Energipedia - Tutto sull'Energia \ Efficienza & Risparmio \ Illuminazione Efficiente \ Edifici residenziali \

Div/1 EN/4 RISP/ILL_RES_Div1_Salotto casa.jpgAnche nell’ambito della illuminazione domestica una adeguata informazione ed “educazione al risparmio” è fondamentale perché ci riguarda tutti: introdurre nuove abitudini di risparmio energeticorisparmio energetico
Con questo termine si intendono tutte le iniziative intraprese per ridurre i consumi di energia, sia in termini di energia primaria sia in termini di energia elettrica, adottando stili di vita e modelli di consumo improntati ad un utilizzo più responsabile delle risorse.
permette di avviare cambiamenti duraturi nei comportamenti e negli stili di vita con un duplice vantaggio, economico ed ambientale.


Il settore dell’illuminazione domestica ha un peso rilevante sui consumi energetici: in Italia esso pesa per il 13 % sul totale dell’elettricità nel settore domestico.


Sostituire le lampade ad incandescenza (ancora molto comuni) con le lampade fluorescenti compatte (CFL - dette a basso consumo) permette di ottenere risparmi fino al 70 %, anche se il loro costo è maggiore. Esse hanno un’efficienza superiore da 4 a 10 volte e una vita media 10 volte più grande.
Per dare un’idea di quanto si potrebbe risparmiare in termine economici facciamo due semplici calcoli.
Una lampada ad incandescenza di 150 W, utilizzata per 2000 ore all’anno, consuma 300 kWhkWh
Unità di misura dell'energia elettrica equivalente a 1.000 Wh (wattora), ovvero 1.000 W forniti o richiesti in un'ora.
 all’anno. Supponendo un prezzo dell’elettricità pari a 0.18 euro/kWh, la spesa in un anno è di 54 euro. Ma la durata di una tale lampadina è di 1000 ore, quindi in un anno se ne devono applicare 2. Quindi la spesa sale a 108 euro (54 x 2 eur). Tutto questo a fronte di una spesa iniziale di acquisto pari a circa 1.5 eur per lampadina (nel nostro esempio la spesa totale è di 1.5 x 2 = 3 eur).
Una lampada fluorescente compatta da 25, utilizzata per 2000 ore all’anno, consuma 50 kWh all’anno. Supponendo lo stesso prezzo dell’elettricità (0.18 eur/kWh), la spesa in un anno è di 9 euro. La spesa iniziale di acquisto è di 10 euro in questo caso, ma la durata di questa lampadina è di 10,000 ore, quindi la spesa iniziale è ammortizzata su 5 anni.
In conclusione:
- Spesa annuale con lampadina tradizionale ad incandescenza: 3 + 108= 111 euro
- Spesa annuale con lampada fluorescente: 10 / 5 + 9 = 11 euro. Il risparmio è di 100 euro!!

Per migliorare l’illuminazione non si deve ricorrere necessariamente all’installazione di lampadine di potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
maggiore, ma è importante distribuire le sorgenti luminose a seconda dell’uso a cui è destinato un ambiente. In generale le soluzioni migliori, suggerite dall’ENEA, per migliorare l’illuminazione con un minor consumo di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
sono:

- Creare una luce soffusa nell’ambiente e intervenire con fonti luminose localizzate
- Negli ambienti dove la luce rimane accesa per lungo tempo conviene utilizzare lampade fluorescenti ed installare interruttori a tempo
- Nelle aree esterne è più conveniente l’installazione di lampade al sodio Div/2 CASA/1 RISP/ILL_RES_Div2_Led.jpg

Di recente l’Unione Europea ha deciso di limitare l’utilizzo delle lampade ad incandescenza entro il 2012 e le lampade alogene a bassa efficienza entro il 2016. Questo intervento di sostituzione presenta un margine di riduzione dei consumi per l’illuminazione domestica fino al 30 % in Europa e contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

 pari a 23 milioni di tonn all’anno. Oggi l’85 % delle lampade utilizzate nelle case in Europa non sono energy efficient.

Il progressivo passaggio a soluzioni tecnologicamente più avanzate nella case di circa 500 milioni di cittadini entro il 2016 avrà un impatto notevole. Le lampade efficienti, di nuova concezione (es. LED e lampade fluorescenti compatte), possono ridurre il consumo energetico fino all’80 % e possono durare fino a 15 volte di più delle equivalenti lampade meno efficienti.

Ti potrebbe interessare anche...

"Storie di ordinaria energia" "Storie di ordinaria energia"

"Quattro lampadine?" sbottò Caterina. "Noi ci siamo comprati un frigorifero americano, gruosso gruosso che ancora stiamo pagando a rate. Tiene due porte che le potrebbe aprire il Papa al prossimo Giubileo. Di classe...

Scopri tutte le letture consigliate

Efficienza energetica: Elettrodomestici a risparmio energetico, mai farne a meno20/10/2017
Efficienza energetica: Elettrodomestici a risparmio energetico, mai farne a meno

Aumentano i consumi di energia elettrica in Italia, e aumenta anche il fabbisogno delle famiglie. In base ai dati diffusi da Terna, emerge che i...

Leggi tutto

Energia: Eni Gas e Luce, la società a misura di utenza domestica del cliente19/10/2017
Energia: Eni Gas e Luce, la società a misura di utenza domestica del cliente

Eni gas e luce, la nuova società che accompagna il cliente ad un consumo razionale di energia

Il mercato energetico è contraddistinto da...

Leggi tuttoArchivio

Certificati bianchi: Le nuove linee guida tra obiettivi e criticita'23/06/2017
Certificati bianchi: Le nuove linee guida tra obiettivi e criticita'

Qual è il contributo dei certificati bianchi per il raggiungimento degli obiettivi nazionali con l’introduzione delle nuove linee guida?

In...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Edifici non residenziali?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti