HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Incentivi al settore dei trasporti

Ti trovi in: Energipedia - Tutto sull'Energia \ Mobilità sostenibile \ Incentivi al settore dei trasporti \

Div/1 EN/4 RISP/MOBILITA'_INC_Div1_auto in salvadanaio.JPGIl conseguimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2CO2
Gas inodore, incolore e non infiammabile, la cui molecola è formato da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È uno dei gas più abbondanti nell'atmosfera, fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali (fotosintesi e respirazione).

stabiliti dalla comunità europea, dipende anche dalla scelta dei cittadini di acquistare automobili più rispettose dell’ambiente, che garantiscono bassi consumi ed emissioni.

Per favorire l’acquisto di automobili a ridotto impatto ambientaleimpatto ambientale
L'insieme degli effetti (diretti e indiretti, nel breve o nel lungo termine, positivi o negativi, ecc..) che l'avvio di una determinata attività ha sull'ambiente naturale circostante.
affrontando contemporaneamente la crisi di questo settore, il governo ha approvato una serie di provvedimenti sulla linea di quanto già aveva fatto a partire dal 2007.

Vediamo cosa è stato fatto in Italia per favorire il mercato dal 2007 al 2009 e dopo il 2009.

Con la Finanziaria 2007 il governo aveva assicurato:

  • un contributo di 800 euro per l’acquisto di auto nuove con emissioni di CO2 inferiori a 140 g/km
  • esenzione del pagamento delle tasse automobilistiche per 2 anni, che potevano diventare 3 in caso di autovetture inferiori a 1300 cc di cilindrata o in caso di acquisto da parte di famiglie di almeno 6 persone non intestatarie di autovetture

Nel 2008 era previsto un contributo di 700 euro ed esenzione del pagamento delle tasse automobilistiche per 1 anno in caso di:

  • acquisto veicoli euro 4 o euro 5 che emettessero meno di 140 gCO2/km
  • acquisto veicoli diesel che emettessero meno di 130 gCO2/km
  • ottamazione di euro 0 (in questo caso l’esenzione dal pagamento del bollo era estesa per altri 2 anni), euro 1 o euro 2 immatricolate prima del 1 gennaio 2007

Inoltre era previsto:

  • un incentivo di 800 euro per l’acquisto di auto euro 4 o euro 5 con emissioni di CO2 inferiori ai 120 g/km
  • un contributo di ulteriori 500 euro per la rottamazione di 2 veicoli appartenenti allo stesso nucleonucleo
    È il "cuore" dell'atomoatomo
    È il costituente fondamentale della materia, che ne conserva le caratteristiche chimiche e fisiche. Più atomi si legano tra loro per formare aggregati più complessi, ovvero le molecole. L'atomo è costituito da un nucleo, contenente cariche positive e cariche neutre, dove si concentra quasi tutta la sua massa. Tale nucleo, che costituisce il "cuore" dell'atomo è circondato da una nube di elettroni (cariche negative) distribuiti a strati. Le forze che legano gli atomi sono di natura elettrica.
    , la parte dove si concentra la quasi totalità della massa. Il nucleo è costituito da protoni (particelle dotate di carica positiva) e neutroni (particelle non caricate elettricamente).
    familiare

Gli incentivi per il 2009 sono stati introdotti con la Legge 33/09 al fine di sostituire il parco auto con autovetture a minori emissioni di CO2, specie se alimentate a GPLGPL
Miscela di idrocarburi gassosi, principalmente butano e propano derivanti dalla raffinazione di petrolio e gas naturale. Il GPL si presenta in forma gassosa a temperatura e pressione ambiente, mentre si presenta in forma liquida a temperatura ambiente se sottoposto a lievi pressioni. Questo è il motivo per cui il trasporto e lo stoccaggio del GPL sono agevoli, sia in forma gassosa attraverso reti urbane, sia in bombole o su carri cisterna. È caratterizzato da una grande versatilità d'uso, ma è normalmente più costoso del metano. È utilizzato per scopi di riscaldamento laddove non esiste una rete di metano capillare ed anche per scopi di autotrazione.
o metanometano
Idrocarburo che rappresenta il costituente principale del gas naturale.
.

In particolare sono previsti a fronte della rottamazione di auto euro 0, euro 1 o euro 2:

  • 1500 euro per l’acquisto di auto a benzina euro 4 o euro 5 con emissioni di CO2 inferiori a 140 g/km
  • 130 euro per l’acquisto di auto diesel euro 4 o euro 5 con emissioni di CO2 inferiori a 140 g/km

Inoltre la legge prevede incentivi pari a:

  • 1500 euro per auto elettriche, alimentate a metano o ad idrogenoidrogeno
    Primo elemento della tavola periodica, presente sulla Terra in forma combinata, soprattutto nell'acqua e nei composti organici. Esso è costituito da 3 isotopi: prozio (cioè l'idrogeno propriamente detto) per più del 99.9 %, il deuterio e il trizio. La forma molecolare dell'idrogeno (H2) dà origine ad un gas inodore, incolore, altamente infiammabile e molto più leggero dell'aria (ecco perché lo si trova in bassissime concentrazioni in atmosfera).
    con emissioni di CO2 maggiori di 120 g/CO2
  • 3500 euro per le stesse categorie d’auto con emissioni inferiori a 120 gCO2/km
  • 1500 euro per auto a GPL con emissioni di CO2 maggiori di 120 g/CO2
  • 2000 euro per auto a GPL con emissioni di CO2 minori di 120 g/CO2
  • 2500 euro per l’acquisto di veicoli commerciali (fino a 3500 kg di peso) euro 4 o euro 5 a fronte della rottamazione di veicoli euro 0, euro 1 e euro 2 immatricolati entro dicembre 1999. Il bonus arriva a 6500 euro se, a fronte della rottamazione, si acquista un veicolo a metano o a idrogeno.
  • 500 euro per l’acquisto
  • 500 euro per la conversione a GPL di auto euro 0, euro 1 o euro 2 già in circolazione
  • 650 euro per la conversione a metano di auto euro 0, euro 1 o euro 2 già in circolazione

Il governo stima che l’applicazione di questi provvedimenti possa portare ad una riduzione del 30% delle emissioni di CO2 entro il 2009 ed una riduzione degli altri inquinanti (NOx, particolatoparticolato
Insieme delle sostanze sospese in aria, composto da tutte quelle particelle solide e liquide che si disperdono in atmosfera a causa di fattori naturali (pollini, erosione di rocce, polvere cosmica, ecc..) e di fattori antropici (traffico urbano, emissioni da riscaldamento domestico, fumo di tabacco, centrali termoelettriche, ecc..).
…) del 40%.

E dopo il 2009?

Per saperne di più sugli incentivi dopo il 2009 consulta: Il contesto normativo italiano degli incentivi ai veicoli BEC - Basse Emissioni Complessive.

Ti potrebbe interessare anche...

"L'e-mobility: Mercati e policies per un'evoluzione silenziosa""L'e-mobility: Mercati e policies per un'evoluzione silenziosa"

Il ruolo della e-mobility quale una delle componenti in grado di modificare il binomio trasporti- inquinamento è sempre più chiaro, tenendo conto del crescente ruolo delle fonti rinnovabili nella produzione di...

Scopri tutte le letture consigliate

Mobilità sostenibile: i londinesi se useranno l'auto pagheranno per ogni km percorso27/06/2017
Mobilità sostenibile: i londinesi se useranno l'auto pagheranno per ogni km percorso

La nuova strategia per la mobilità di Londra ha come obiettivo l’eliminazione di 3 milioni di spostamenti in auto al giorno. Per raggiungerlo, gli...

Leggi tutto

Mobilità sostenibile: E se il mezzo del futuro fossero le biciclette?19/06/2017
Mobilità sostenibile: E se il mezzo del futuro fossero le biciclette?

In Italia gli spostamenti sulle due ruote non motorizzate di una bicicletta, avvengono solo per il 3,3% della popolazione. Il nostro paese è...

Leggi tuttoArchivio

Mobilita' sostenibile: Per lo sviluppo serve una vera cultura della mobilita'22/03/2017
Mobilita' sostenibile: Per lo sviluppo serve una vera cultura della mobilita'

Il comparto elettrico sta cercando di scardinare il tradizionale sistema di propulsione dei veicoli basato sulla combustione, per molteplici...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Auto a idrogeno?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
    
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti