HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Edison: una storia di oltre 130 anni

Edison Channel

Oltre 130 anni fa grazie ad una grande intuizione, a Milano, nasceva Edison. Una prima scintilla che ha poi illuminato tutta l'Italia. Nel 1883 entra in funzione a Milano “Santa Radegonda”, la prima centrale elettricacentrale elettrica
Impianti adibiti alla conversione di risorse energetiche primarie (cioè non trasformate, disponibili già in natura) in energia elettrica. Esse possono essere basate su principi fisici (per esempio negli impianti ad energia rinnovabile che sfruttano il movimento di masse d'acqua, di masse d'aria o la radiazione solare), principi chimici (per esempio negli impianti che bruciano combustibili fossili) o principi nucleari (fissione e fusione nucleare).
dell’Europa continentale per la distribuzionedistribuzione
Attività di trasporto (di elettricità o di gas) agli utilizzatori finali attraverso le reti di distribuzione.
continua di energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
. La centrale era costituita da 6 dinamo Edison tipo C Jumbo e ciascuna dinamo era in grado di illuminare 1.200 lampade. A settembre 1883, quando i primi clienti iniziarono ad arrivare, le lampade illuminate erano 700 per salire nel 1886 a circa 7.600. Il 
26 dicembre 1883 il Teatro alla Scala viene illuminato per la prima volta da energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
in occasione della Prima de “La Gioconda” del Ponchielli. Ad alimentare il Teatro fu la centrale Edison di "Santa Radegonda".

Durata: 07:12

Data: 19/11/2013

Ti potrebbe interessare anche...

"Annuario di Diritto dell'energia 2018""Annuario di Diritto dell'energia 2018"

La Disciplina della Gestione dei Rifiuti, tra Ambiente e Mercato - L’edizione 2018 dell’Annuario raccoglie gli atti dell’ottava Conferenza annuale di diritto dell’energia, dedicata al tema della  disciplina della...

Scopri tutte le letture consigliate

Bollette: E se il futuro del settore energetico si chiamasse  Blockchain?18/04/2018
Bollette: E se il futuro del settore energetico si chiamasse Blockchain?

Il sistema della blockchain è un sistema informatico di natura finanziaria che assicura sicurezza nei processi di transazione, senza la presenza...

Leggi tutto

Energia: La transizione energetica dell'Italia tra fonti fossili e "costi nascosti" delle rinnovabili18/04/2018
Energia: La transizione energetica dell'Italia tra fonti fossili e "costi nascosti" delle rinnovabili

Alessandro Clerici (Presidente Onorario WEC e FAST) ci espone le proprie riflessioni in merito alla tematica della transizione energetica, che...

Leggi tuttoArchivio

Energia: Gli ambiziosi obiettivi della nuova Strategia Energetica Nazionale30/01/2018
Energia: Gli ambiziosi obiettivi della nuova Strategia Energetica Nazionale

Qual è la relazione tra la SEN 2017 e gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030 previsti dal  Pacchetto per l’energia pulita (Clean Energy...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Mappe Tematiche?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
   
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti