HomeChi siamoComitato ScientificoPartner e PatrociniContattiNewsVideoIntervisteEventiFeed RSS
facebook.comtwitter.complus.google.compinterest.comyoutube.comlinkedin.comoknotizie.virgilio.it
OrizzontEnergia

Coradia iLint - Il primo treno ad idrogeno

Il progetto è stato sviluppato da Alstom; sul tetto del treno sarà posizionato un serbatoio che garantirà un'autonomia di circa 700 km per una velocità massima di 140 km/h. I rifornimenti del serbatoio avverranno in appositi punti dedicati lungo gli snodi ferroviari.

Il cuore del sistema è la fuel cell alimentata ad idrogenoidrogeno
Primo elemento della tavola periodica, presente sulla Terra in forma combinata, soprattutto nell'acqua e nei composti organici. Esso è costituito da 3 isotopi: prozio (cioè l'idrogeno propriamente detto) per più del 99.9 %, il deuterio e il trizio. La forma molecolare dell'idrogeno (H2) dà origine ad un gas inodore, incolore, altamente infiammabile e molto più leggero dell'aria (ecco perché lo si trova in bassissime concentrazioni in atmosfera).
; la cella fornisce energia elettricaenergia elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primaria (combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenza di 1 W.
energiaenergia
Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J)
elettrica
Forma di energia ottenibile dalla trasformazione di altre forme di energia primariaenergia primaria
Energia riferita direttamente al combustibile impiegato nelle centrali di produzione elettrica. È definita primaria perché deriva direttamente dallae caratteristiche della fonte, così come si trova in natura, senza trasformazioni in nessun'altra forma.
(combustibili fossili o rinnovabili) attraverso tecnologie e processi di carattere termodinamico (ovvero che coinvolgono scambi di calore) che avvengono nelle centrali elettriche. La sua qualità principale sta nel fatto che è facilmente trasportabile e direttamente utilizzabile dai consumatori finali. Si misura in Wh (wattora), e corrisponde all'energia prodotta in 1 ora da una macchina che ha una potenzapotenza
Grandezza data dal rapporto tra il lavoro (sviluppato o assorbito) e il tempo impiegato a compierlo. Indica la rapidità con cui una forza compie lavoro. Nel Sistema Internazionale si misura in watt (W).
di 1 W.
mediante il mix di idrogeno (contenuto nei serbatoi) e di ossigeno, mentre lo scaricoscarico
Qualsiasi immissione di acque reflue in acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione. Sono esclusi i rilasci di acque previsti all'art. 114 (rilasci da diga).
scarico Qualsiasi immissione di acque reflue in acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione. Sono esclusi i rilasci di acque previsti all'art. 114 (rilasci da diga).
è costituito da acqua di condensa e da vapore acqueo. L'efficienza del treno è garantita anche dallo stoccaggiostoccaggio
Attività di raccolta e deposito di una determinata risorsa. 
dell'energiaenergia Fisicamente parlando, l'energia è definita come la capacità di un corpo di compiere lavoro e le forme in cui essa può presentarsi sono molteplici a livello macroscopico o a livello atomico. L'unità di misura derivata del Sistema Internazionale è il joule (simbolo J) in batterie agli ioni litio
che accumulano energia dalla fuel cell, quando la trazione non la richiede, o dall'energia cineticaenergia cinetica
Energia di movimento, ovvero l'energia che un corpo possiede in virtù del fatto che si sta muovendo. La massa d'acqua di una cascata possiede energia cinetica, per esempio. Un corpo di massa M, infatti, muovendosi a velocità V, ha in sé la capacità di compiere un lavoro, ovvero di 'far muovere' qualcos'altro mentre cade o si muove. L'energia cinetica è data dall'espressione: Ec=1/2 x M x V2.
energia cinetica Energia di movimento, ovvero l'energia che un corpo possiede in virtù del fatto che si sta muovendo. La massa d'acqua di una cascata possiede energia cinetica, per esempio. Un corpo di massa M, infatti, muovendosi a velocità V, ha in sé la capacità di compiere un lavoro, ovvero di 'far muovere' qualcos'altro mentre cade o si muove. L'energia cinetica è data dall'espressione: Ec=1/2 x M x V2.
generata dalla frenata elettrica del treno. L'energia immagazzinata supporta quella richiesta per la fase di accelerazione di Coradia iLint. 

Data: 24/01/2017

Ti potrebbe interessare anche...

"L'e-mobility: Mercati e policies per un'evoluzione silenziosa""L'e-mobility: Mercati e policies per un'evoluzione silenziosa"

Il ruolo della e-mobility quale una delle componenti in grado di modificare il binomio trasporti- inquinamento è sempre più chiaro, tenendo conto del crescente ruolo delle fonti rinnovabili nella produzione di...

Scopri tutte le letture consigliate

Mobilità: Le auto elettriche sono veramente "pulite"? 20/09/2017
Mobilità: Le auto elettriche sono veramente "pulite"?

“Veicoli puliti”, si intende che non emettono CO2, quindi non inquinanti. L’espressione oggi e’ molto utilizzata per far riferimento alle auto...

Leggi tutto

Mobilità sostenibile: Alliance 2022, piano programmatico Renault Nissan Mitsubishi18/09/2017
Mobilità sostenibile: Alliance 2022, piano programmatico Renault Nissan Mitsubishi

Alliance 2022, il piano strategico che la triade Renault Nissan Mitsubishi seguirà per i prossimi sei anni. Il piano programmatico prevede ...

Leggi tuttoArchivio

Mobilita' sostenibile: Per lo sviluppo serve una vera cultura della mobilita'22/03/2017
Mobilita' sostenibile: Per lo sviluppo serve una vera cultura della mobilita'

Il comparto elettrico sta cercando di scardinare il tradizionale sistema di propulsione dei veicoli basato sulla combustione, per molteplici...

Leggi tuttoArchivio

Quanto ne sai su
Idrogeno?
esplora le nostre pagine educational
Energipedia

Sitemap
    
Home | Orizzontenergia in due parole | I nostri convegni | Chi siamo | Note legali | Privacy | Contatti